Sport di Massimiliano Riccio |

Ultima modifica: 17 Ottobre 2020 22:21

Federica Brignone seconda nel gigante di Soelden

Aosta - Si tratta della seconda vittoria in carriera per Bassino, dopo quella nel gigante di Killington del 2019, e addirittura il podio numero 40 per Federica Brignone, entrata ormai nell'Olimpo dello sci internazionale.

Alpine Ski WorldCup2020/2021. Federica Brignone (ITA) Soelden (AUT) 17/10/2020 Photo: Marco Trovati/PentaphotoAlpine Ski WorldCup2020/2021. Federica Brignone (ITA) Soelden (AUT) 17/10/2020 Photo: Marco Trovati/Pentaphoto

E’ ripartita alla grande, dopo il successo dello scorso anno, la stagione Federica Brignone e più in generale della Nazionale femminile di sci alpino. Le azzurre, infatti, questa mattina, sul ghiacciaio del Rettenbach, a Soelden, hanno messo a segno una splendida prestazione grazie alla vittoria di Marta Bassino e al secondo posto della valdostana.

Già dalla prima manche si era capito che le ragazze erano pronte a ad aggiornare il conto delle “doppiette” – ora sono dodici, nella storia dello sci femminile, questa è la prima a Soelden –  con un vero dominio. Una marcia in più rispetto a tutto il lotto delle avversarie, confermato poi anche nella seconda frazione, in cui le due azzurre sono riuscite a mantenere le rispettive posizioni nonostante la grande prova di Petra Vhlova. Alla fine sono riuscite a gestire il grande vantaggio e a chiudere con 1″13 di vantaggio rispetto alla slovacca per Bassino, e a 99 per Brignone.

Si tratta della seconda vittoria in carriera per Bassino, dopo quella nel gigante di Killington del 2019, e addirittura il podio numero 40 per Federica Brignone, entrata ormai nell’Olimpo dello sci internazionale.

Bella anche la prova di Sofia Goggia, al rientro dopo l’infortunio dello scorso febbraio, finita ottava.

Ordine d’arrivo GS femminile CdM Soelden (Aut):
1. (1). Marta Bassino ITA 2’19″69
2. (2). Federica Brignone ITA +0″14
3. (10). Petra Vhlova SVK +1″13
4. (4). Michelle Gisin SUI +1″30
5. (3). Mina Fuerst Holtmann NOR +1″75
6. (8). Sofia Goggia ITA +2″47
6. (13). Meta Hrovat SLO +2″47
8. (6). Lara Gut-Behrami SUI +2″56
9. (14). Tessa Worley FRA +2″79
10. (17). Paula Moltzan USA +2″81
11. (25). Andrea Ellensberger SUI +3″54
12. (4). Alice Robinson NZL +3″65
13. (22). Romane Miradoli FRA +3″69
14. (18). Sara Hector SWE +3″71
15. (21). Nina O’Brien USA +3″83
15. (11). Katharina Truppe AUT +3″83
17. (9). Stephanie Brunner AUT +3″96
18. (24). Ekatierina Tkachenko RUS +4″78
19. (19). Ramona Siebenhofer AUT +4″90
20. (27). Ester Ledecka CZE +5″04
21. (26). Ana Bucik SLO +5″37
22. (20). Priska Nufer SUI +5″39
23. (30). Kaja Norbye NOR +5″69
24. (16). Franziska Gritsch AUT +6″05
25. (29). Valerie Grenier CAN +6″10
26. (7). Wendy Holdener SUI +7″28
27. (28). Alex Tilley GBR +8″09

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>