Il 6 dicembre il via alle iscrizioni alla Cervino Matterhorn Ultra Race

La gara attorno al Cervino da 168 km con 13.000 m D+ si svolgerà dal 15 al 17 luglio 2022. Previsti 2.500 euro per i vincitori e premi in denaro per i primi e le prime sei.
Cervino Matterhorn Ultra race
Sport

Prenderanno il via alle 8 del mattino di lunedì 6 dicembre su Wedosport le iscrizioni alla prima edizione della Cervino Matterhorn Ultra Race. Per procedere sarà necessario aver compiuto almeno 20 anni ed essere stato finisher di un ultratrail, negli ultimi 8 anni, di almeno 100 chilometri e 5.000 metri di dislivello positivo. Le iscrizioni chiuderanno il 1° marzo 2022 o al raggiungimento dei 600 atleti in possesso dei requisiti richiesti. Sono previsti premi in denaro per i primi sei uomini e sei donne: i vincitori vinceranno 2.500 euro, 2.000 euro per i secondi classificati e 1.500 euro per i terzi.

La Cervino Matterhorn Ultra Race ci riprova: nel 2022 la prima edizione

L’edizione zero doveva essere l’anno scorso: a testare il percorso erano stati chiamati una decina tra gli ultrarunner più forti al mondo, che avrebbero dovuto percorrere a tappe 182 km con 13.000 metri di dislivello positivo tra Italia e Svizzera attorno al Cervino, con partenza e arrivo da Breuil-Cervinia. Poi, per alcuni problemi l’edizione zero era stata annullata e si parlava di un rinvio al 2021 già con la prima edizione ufficiale. Ora, però, la Cervino Matterhorn Ultra Race ha finalmente una data: dal 15 al 17 luglio 2022.

Il percorso ricalca il Tour del Cervino: si percorrerà l’anello in senso orario, passando prima nelle vallate italiane e successivamente in quelle elvetiche dal Col Collon. Gli atleti dovranno affrontare 168 chilometri (dislivello positivo di 13.130 metri) tra mulattiere, sentieri, tratti in mezzo alle rocce, vie ferrate e ghiacciai. L’altitudine media è di 2.400 metri, dovranno essere superati sette colli sopra i 2.800 metri di quota e, di questi, tre oltre i 3.000 metri. La corsa toccherà il rifugio Oriondé Duca degli Abruzzi, il rifugio Perucca-Vuillermoz, il Rifugio Collon-Nacamuli, il rifugio Topali, il rifugio Prarayer e il rifugio del Teodulo, passando anche sopra il ponte sospeso pedonale più lungo al mondo, il Charles Kuonen Hängebrücke di 494 metri. Si passerà anche per il suggestivo centro di Zermatt, da cui inizierà l’ultima lunga salita verso il Plateau Rosà e il Teodulo da dove partirà la discesa conclusiva verso il traguardo di Breuil-Cervinia.

La gara è organizzata da Cervino Sport Events e Csain. A spiegarne la genesi è Claudio Hérin: “Sono nato e cresciuto nella Valtournenche, ho a cuore questa terra e più volte ho percorso i sentieri intorno al Cervino. Il progetto è nel cassetto da tempo, ora ho voluto tirarlo fuori e farlo diventare realtà. Ci tenevo a organizzare questo evento, ringrazio l’Amministrazione comunale di Valtournenche per il prezioso supporto di questi mesi. È una grande sfida, in una location fantastica che merita di avere una gara dall’alto contenuto tecnico, per trailer con grande esperienza”. Il referente dell’organizzazione elvetica sarà Martin Hannart che ha già una buona esperienza nel mondo del trail running.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport