Galleria 

Maria Roberta Gherca e Simone Bertelli vincono Asta in Piazza 2022

La “Gara di sport e solidarietà” di Asta in Piazza 2022 ha stregato tutti i passanti di Piazza Chanoux. Centinaia di spettatori si sono accalcati attorno alla pedana montata al centro della piazza per assistere al trionfo di Maria Roberta Gherca e Simone Bertelli.
Sport

Nella serata di ieri, 2 luglio, la “Gara di sport e solidarietà” di Asta in Piazza 2022 ha stregato tutti i passanti di Piazza Chanoux. Centinaia di spettatori si sono accalcati attorno alla pedana montata al centro della piazza per assistere al trionfo di Maria Roberta Gherca e Simone Bertelli.

La serata dedicata al salto con l’asta si è aperta con la gara femminile, che ha visto competere Valentina Tesio (Atletica Calvesi), Maria Roberta Gherca (Nissolino Sport), Francesca Boccia (Atletica Livorno), Great Naachi (Battaglio C.U.S. Torino), Giulia Valletti Borgnini (Fiamme Gialle) e Francesca Semeraro (Alteratletica Locorotondo). A rompere il ghiaccio, è stata Valentina Tesio, che dopo aver superato brillantemente i 3,30 m ha sfiorato il suo record personale fallendo i 3,50. Le altre 5 atlete, hanno superato facilmente i 3,80 m e i 3,90. AI 4,00, Great Naachi, classe 2004, ha fallito tutti i 3 tentativi a lei concessi ed è stata costretta ad abbandonare la pedana. Poco dopo, anche Francesca Boccia è stata eliminata perché ha fallito i 4,10 m. Ad arrivare terza è stata Francesca Semeraro, che in nessuno dei 3 tentativi a sua disposizione è riuscita a superare l’asta posta a 4,15 metri da terra. Di conseguenza, a giocarsi la finale sono rimaste Giulia Valletti Borgnini e Maria Roberta Gherca. Questa, ha superato al primo colpo i 4,20 m, mentre Giulia Valletti, al terzo tentativo, non è arrivata a superare l’asta, concedendo all’astista classe 2000 di vincere la gara.

Dopo un’asta di beneficenza in cui sono state messe in palio alcune maglie autografate da tutti gli atleti in gara e tre opere d’arte realizzate da Salvatore Cosentino, è stato il momento della gara maschile. A partecipare alla gara, sono stati Leonardo Scalon (Atletica Rivoli), Luca Semeraro (Aden Exprivia Molfetta), Francesco Pugno (Safatletica Piemonte), Simone Bertelli (Safatletica Piemonte) e Alessandro Sinno (Aeronautica Militare). Ad aprire la gara, è stato Leonardo Scalon, classe 2007, che dopo aver superato i 4 metri al primo tentativo, per poco non è riuscito a carpire il record regionale piemontese di categoria, i 4,20 m. Luca Semeraro, invece, dopo aver superato al terzo tentativo i 4,50 m, non è riuscito a superare i 4,70 m. Dopo di lui, è stato il turno di Francesco Pugno, che partendo dai 4,80 m non è riuscito a superare l’asta in nessuno dei 3 tentativi. Quindi, a contendersi il primo posto sono rimasti Simone Bertelli, partito dai 4,90 m e Alessandro Sinno, partito dai 5 m. Dopo aver sbagliato o 5,10, Alessandro Sinno ha deciso di rischiare e di tenere i tentativi rimasti per passare alla misura successiva. La scelta, si è rivelata fatale, infatti, l’astista dell’Aeronautica militare, non è riuscito a superare i 5,20 m in nessuno dei due tentativi. Bertelli, invece, è arrivato a superare l’asta al secondo tentativo, riuscendo a laurearsi vincitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport