Chiusura scuola dell’infanzia e primaria di “Ruelle” nel Comune di Montjovet

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un genitore di un alunno frequentante la scuola di Ruelle nel Comune di Montjovet.
I lettori di AostaSera
I lettori di Aostasera

Sono un genitore di un alunno frequentante la scuola di Ruelle nel Comune di Montjovet. Nel mese di ottobre è stato chiuso il plesso di Ruelle a seguito di problemi strutturali, ma GRAZIE all’Amministrazione Comunale e ad alcuni genitori volontari, nel giro di 2 giorni sono riusciti a trasferire l’infanzia e la primaria in luoghi temporaneamente idonei per lo svolgimento delle attività scolastiche dell’anno in corso.
In data 9 novembre è stata indetta una riunione con l’Assessore regionale all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari Europei e Partecipate, la Sovrintendente agli studi, il Dirigente scolastico, l’Amministrazione Comunale di Montjovet, il Sindaco del Comune di Emarèse, le insegnanti e i genitori delle scuole dell’infanzia e della primaria di Ruelle e del Capoluogo, per definire il futuro dei nostri bambini, che purtroppo si sono visti chiudere la scuola all’improvviso.
La speranza di noi genitori che venisse mantenuta la scuola di “Ruelle”, per tutta una serie di motivi, anche in altri luoghi idonei, è stata smontata subito!!!
Nel corso della riunione, durata circa 2 ore, l’Assessore regionale all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari Europei e Partecipate, la Sovrintendente agli studi, il Dirigente scolastico e l’Amministrazione Comunale di Montjovet hanno continuato a ribadire che non ha nessun senso spendere soldi e mantenere in piedi una scuola con così pochi bambini, dove è necessario creare delle pluriclassi (non ben viste dai piani alti) e che sarebbero stati messi con i bambini di Capoluogo.
Sempre nel corso della riunione è stata fatta la proposta dal Sindaco di Emarèse (proposta praticamente già accettata dalle strutture regionali) di aprire una scuola nel Comune di Emarèse.

Ora mi chiedo…. Dopo aver parlato per ore delle problematiche di queste varie scuole sparse nel territorio regionale, che purtroppo vengono chiuse per la presenza di pochi bambini, per evitare le pluriclassi e per la mancanza di fondi per sistemarle e portarle a norma, vogliono chiudere la scuola di “Ruelle”, dove attualmente ci sono 32 bambini alla primaria (tra cui 12 di Emarèse) e 7 all’infanzia, e aprirne una nuova nel Comune di Emarèse, dove attualmente ci sarebbero 12 bambini alla primaria e 5 all’infanzia…(Per una scuola ci sono i fondi e per un’altra no? Per una scuola bastano pochi bambini e per un’altra no?). Ovviamente c’è qualcosa che non va!!!!
Se la situazione ad oggi porta a far sparire le scuole più piccole, di certo non se ne dovrebbero aprire di nuove!!!
Mi chiedo dunque..
Se la scuola del Capoluogo è idonea a “ricevere” tutti i bambini, senza peraltro dover spendere dei soldi, decidendo dunque di chiudere una scuola, perché se ne dovrebbe aprire un’altra, che accoglierebbe pochissimi bambini, che creerebbe un’unica pluriclasse e per la quale si dovrebbero sostenere delle spese????
Dopo aver accettato a malincuore la chiusura della scuola di Ruelle, sinceramente mi sento un po’ preso in giro.

Lettera firmata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

I lettori di Aostasera