Comunali, per il Sindaco di Saint-Vincent è corsa a tre

Passo indietro di Mario Borgio che passa il testimone ad Antonio Iiriti. A sfidarlo i due consiglieri uscenti Maurizio Castiglioni e Francesco Favre. Al fianco dei tre candidati, tre donne: Carmen Jacquemet, Giacinta Merlin e Maura Susanna.
Maurizio Castiglioni, Francesco Favre e Antonio Iiriti – Candidati Sindaci a Saint-Vincent
Elezioni Comunali Valle d’Aosta 2020

Tre uomini e una fusciacca tricolore: l’insegnante Maurizio Castiglioni, l’architetto Francesco Favre e il medico d’urgenza Antonio Iiriti. Uno di loro guiderà la cittadina termale per i prossimi cinque anni. A vincere le elezioni del 20 e 21 settembre sarà uno dei tre quarantenni. Protagonista di un ricambio generazionale il vincitore prenderà il posto del Sindaco uscente Mario Borgio, 77 anni.

Al loro fianco, tre Vice Sindaco donne: Giacinta Merlin (con Castiglioni – lista n. 1), Maura Susanna (con Favre – lista n. 2) e Carmen Jacquemet (con Iiriti – lista n. 3).

Lista n. 1 – “Saint-Vincent Insieme per cambiare”

In contrasto con la precedente amministrazione, accusata di aver peccato di “autoreferenzialità”, la lista civica “Saint-Vincent Insieme per cambiare” scende in campo con il duo Castiglioni – Merlin, entrambi consiglieri di minoranza uscenti. “Abbiamo deciso di impostare la nostra lista civica sulla parola insieme per sottolineare l’importanza della partecipazione di tutti al processo di cambiamento”.

Vantando una solida preparazione amministrativa e un’adeguata esperienza politica, Maurizio Castiglioni motiva la sua candidatura con queste parole “amo il mio paese e me ne sento figlio. A Saint-Vincent occorrono un cambio generazionale e uno slancio nuovo. Mi piace agire per obiettivi e lavorare in squadra. L’amministrazione comunale deve tornare tra la gente”.

Tra i vari punti del programma elettorale, priorità a turismo e “lotta al degrado” con un piano di manutenzione e interventi sulle infrastrutture comunali. “In questi anni è mancata una valida programmazione turistica, le manutenzioni sono state pressoché nulle. Non si ricorda un paese tanto sporco e degradato come quello attuale. Questo fa male agli occhi del turista, ma anche del semplice cittadino”.

Per rilanciare il paese, le proposte della lista sono l’affidamento degli eventi a un’agenzia specializzata, l’investimento sul ‘turismo dolce’, la valorizzazione della stazione del Col de Joux e la realizzazione dei progetti “Museo del Gioco” e “Marché Vert Noël des enfants”.

I candidati

La squadra della lista n. 1 Castiglioni – Merlin si completa con Corrado Oreiller, Stefano Lovato (consigliere uscente), Ruggero Meneghetti (consigliere uscente), Carlo Motto Ros, Cristina Girola, Laura Trecate, Miriam Moncada, Luca Capano, Erik Camos, Raffaele Martone, Anna Rigazio, Matteo Cetrone, Rita Alfieri e Deborah Ziggiotto.

Lista 1 - Candidato Sindaco Maurizio Castiglioni
Lista 1 – Candidato Sindaco Maurizio Castiglioni

Lista n. 2 – “Noi con Voi per Saint-Vincent”

Credo nel gruppo che rappresento e rappresento il gruppo che mi ha scelto. Un gruppo di persone con professionalità di vario genere, ma legate al territorio”. Dall’albergatore al commerciante, dal maestro di sci all’imprenditore. “Persone che non sono lontane dalla politica, ma sono lontane da un certo modo di fare politica”. Così Francesco Favre giustifica la scelta di candidarsi Sindaco con la Vice Maura Susanna, già Assessore comunale nel corso di precedenti legislature.

Non facciamo accuse sull’operato della maggioranza uscente. Quello che faremo lo dovremo valutare alla luce della situazione in cui ci troveremo nel momento in cui dovremo affrontare il problema”. No agli obiettivi di breve periodo. Sì a un modus operandi caratterizzato da confronto e visione a lungo termine.

La priorità sarà “far ripartire tutti i settori economici del territorio, appoggiati sul sociale, al fine di ridare immagine al paese. Far sì che Saint-Vincent torni ad avere una sua connotazione nel panorama turistico internazionale”.

Di notevole importanza all’interno del programma la parte dedicata alle infrastrutture che costituiscono il patrimonio comunale e sulle quali si intendono avviare progetti. È il caso di Villa Quadro e del Couronne. Caratterizzante per il territorio anche il Col de Joux e la sua valorizzazione in tutte le stagioni dell’anno. Oltre al decoro degli immobili inutilizzati l’attenzione è rivolta ai servizi alla persona, al diritto allo studio e allo sport.

I candidati

Schierati dalla parte di Favre e Susanna i candidati Fabrizio Besenval, Leo Bréan, Marco Ciocchini, Elio Cipriani, Paola Cortese, Lina Conte, Sara Di Martino, Ivo Gal, Alessandro Page, Fabrizio Perosillo, Alessandro Perosino, Frédéric Piccoli, Christine Rollandin, Alex Sabolo e Nicola Triglia.

Lista 2 - Candidato Sindaco Francesco Favre
Lista 2 – Candidato Sindaco Francesco Favre

Lista n. 3 – “Iiriti – Jacquemet”

Sulla linea della continuità rispetto alla precedente amministrazione, la lista “Iiriti – Jacquemet”. Tra i candidati, il Sindaco uscente Mario Borgio che cede il posto da caposquadra ad Antonio Iiriti.

L’aspirante Sindaco ha alle spalle una candidatura, tra le fila di ALPE, alle Regionali del 2018. Per questa campagna elettorale si affida alle competenze dei suoi compagni, nonché consiglieri uscenti, Mario Trèves, Paolo Rollandin, Antonella Lucchese e Marco Maresca, senza dimenticare che al suo fianco ha Carmen Jacquemet “donna entusiasta e vulcano di idee”.

“Lavorando in centrale operativa, ho riscoperto l’importanza che enti locali, sindaci e protezione civile hanno durante l’emergenza. Saint-Vincent è stato un buon esempio di gestione”. Ha accettato la proposta di capitanare la squadra ‘uscente’ e ora vuole “parlare di quello che si è fatto e che si farà” senza ricorrere alla violenza politica dei suoi avversari.

In cinque anni, 2015 – 2020, una parte dei suoi compagni di squadra ha risanato un bilancio dando fiato a un Comune che ora può cominciare a investire. Di importanza primaria sarà valorizzare il patrimonio immobiliare del paese, a partire dalle vecchie Terme. Rispetto alla dibattuta questione del Col de Joux intende “proseguire sulla strada intrapresa, vale a dire la sostituzione dello sci con altre attività di intrattenimento più attrattive”, quali il Fiabosco. Anche perché, secondo Iiriti, “gestirlo come vent’anni fa significa non essere in grado di guardare la realtà”.

Tra i vari punti del programma, la gestione del Casinò, la manutenzione della dotazione infrastrutturale, gli impegni in ambito sociale e l’inderogabile assunzione di un responsabile del servizio finanziario.

I candidati

Assieme al candidato Sindaco Antonio Iiriti con Vice Carmen Jacquemet, i nomi di Mario Trèves (consigliere uscente, ex Assessore), Mario Borgio (Sindaco uscente), Paolo Rollandin (consigliere uscente, ex Assessore), Antonella Lucchese (consigliere uscente), Marco Maresca (consigliere uscente), Letizia Bruno Crema, Leo Duroux, Giovanna Favaro, Claudia Ganz, Antonio Lo Presti, Gabriele Pavia, Stefano Pompei, Francesco Spirlì e Biagio Salvatore Vitale.

Lista 3 - Candidato Sindaco Antonio Iiriti
Lista 3 – Candidato Sindaco Antonio Iiriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

   Eventi
Precedente
Successivo
   Foto
Precedente
Successivo
   Video
Precedente
Successivo