Dalla minoranza alla guida del paese, Fabrizio Bertholin è il nuovo Sindaco di Quart

Dopo dieci anni all'opposizione, ed una maggioranza uscente che ha rinunciato a costruire una lista, Bertholin guiderà Quart per i prossimi cinque anni assieme alla Vice Manuela Bergamasco. Superando anche un "invito al non voto" che serpeggiava in paese.
Fabrizio Bertholin, Sindaco di Quart
Elezioni Comunali Valle d’Aosta 2020

Una lista unica non è certo un “caso” nella tornata che ha visto ben 45 Comuni valdostani su 66 trovarsi al seggio con una scelta sola.

Ma a Quart, le Elezioni amministrative si portavano appresso un particolare non di poco conto: fino a domenica e lunedì scorsi la lista presentatasi per governare il paese era la minoranza consiliare.

Fabrizio Bertholin, con 1.959 voti, è stato eletto Sindaco e avrà come Vice Manuela Bergamasco. Dopo dieci anni all’opposizione ha raccolto il testimone di un Comune nel quale il Primo cittadino uscente Eugenio Acheron aveva fatto un passo indietro, ed il tentativo di costruire una lista in continuità con l’Amministrazione uscente è presto naufragato.

Sfida accettata e vinta da Bertholin, che si prepara ora a guidare Quart: “Adesso ci tocca dimostrare quello che abbiamo raccontato in questi anni”, spiega, mentre lavora per comporre la sua squadra di governo.

Squadra che, aggiunge il neo Sindaco, si comporrà per meriti e non per preferenze prese: “Ora stiamo cercando di definire la giunta, nomi certi ancora non ce ne sono perché il criterio dei numeri è un po’ riduttivo. Già dai primi incontri con i candidati abbiamo detto che la scelta avrebbe tenuto conto delle competenze degli individui”.

“Sindaco dei 1959 quarteins che hanno votato la lista civica Quart – scriveva due giorni fa Bertholin su Facebook –, ma anche di chi non si è recato alle urne, di chi non ha ritirato la sola scheda delle elezioni comunali o di chi la ha annullata o lasciata in bianco. Sindaco di tutti, nessuno escluso”.

Questione non proprio campata in aria, anche perché “spifferi di paese” parlavano di un invito al non voto serpeggiare per Quart. Invito non raccolto, nonostante un 18,81% tra bianche (264, ovvero il 10.94%) e nulle (190, pari al 7,87%).

Bertholin spiega: “In realtà sono voci arrivate anche a me, ma non c’è sta una posizione ufficiale e nessuno ha manifestato per il non voto. Se c’è stata è avvenuto ‘sottotraccia’. So che qualcuno non ha ritirato la scheda per le Comunali, ma la percentuale tra bianche e nulle può essere anche fisiologico. Alla fine, abbiamo ottenuto quasi la somma dei voti delle scorse elezioni, ed è un risultato più che soddisfacente”.

Elemento effettivamente raffrontabile, dal momento che al netto della percentuale nulle/bianche (che nel 2015 era solamente del 5,54%) a votare in questa tornata sono stati 2.413 abitanti di Quart su 3.419, dato in linea con i 2.257 voti su 3.283 “quartèins” recatisi alle urne 5 anni e mezzo fa.

Gli eletti

Assieme a Bertholin e alla sua Vice Bergamasco, il prossimo Consiglio comunale di Quart sarà composto da Bruno Chaussod (447), Mariella Morabito (350), Sauro Salvatorelli (273), Katia Mean (208), Luca Machet (201), Sonia D’Hérin (182), Luca Adurion (162), Massimo Arcaro (154), Paolo Blua (138), Luca Delfino (106), Graziano Nicoletta (96), Davide Oreiller (89), Lucia Pison (80), Fabio Marzani (65) e Renata Vairetto (59).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Elezioni Comunali Valle d’Aosta 2020