Elezioni Comunali Valle d'Aosta 2020 di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 6 Ottobre 2020 9:41

Elezioni comunali 2020 in Valle d’Aosta: risultati, seggi e preferenze

Aosta - Risultati definitivi da tutti i 66 comuni chiamati al voto il 20 e 21 settembre 2020, e i tre - Aosta, Champdepraz e La Salle - andati al secondo turno del 4 e 5 ottobre. 27 i nuovi sindaci, 13 le donne scelte per la fusciacca, due in più della scorsa tornata.

Sindaco fusciacca Cpel

27 nuovi sindaci, 13 donne (due in più della scorsa tornata), tre comuni chiamati al ballottaggio (Aosta, La Salle e Champdepraz) e due comuni dove il primo cittadino conquista la fascia tricolore per una manciata di voti, 7 in tutto, sull’avversario (Bard e Issogne). Questo il quadro che emerge dopo lo spoglio delle schede delle elezioni comunali di mercoledì 23 settembre, seguito dal secondo turno del 5 ottobre.

5 ottobre. Dopo i ballottaggi Aosta, Champdepraz e La Salle scelgono i loro sindaci

Il 4 e 5 ottobre si è votato, per la prima volta, ad un secondo turno – il cosiddetto “ballottaggio” – in tre comuni della Valle. Il “professore” Gianni Nuti, 56 anni, è il nuovo Sindaco di Aosta. A lui i 13.075 cittadini del capoluogo regionale, che si sono recati alle urne, hanno consegnato la vittoria con il 53,34% di preferenze. Staccato di circa 7 punti percentuali  – 46,66%  – lo sfidante, Giovanni Girardini, candidato di Rinascimento Valle d’Aosta. Con Nuti entreranno in maggioranza in Consiglio la Vicesindaca Josette Borre 18 eletti: Loris Sartore (404) e Clotilde Forcellati (305) assieme a Cecilia Lazzarotto (305), Luca Tonino (219), Samuele Tedesco (204), Sarah Burgay (191), Antonio Crea (178), Fabio Protasoni (166), Serena Del Vecchio (145), Gianluca Del Vescovo (142) e Paolo Tripodi (129) per il Progetto Civico Progressista; Alina Sapinet (303) , Laurent Dunoyer (284), Franco Proment (210), Josette Grimod (157) e Giuliana Rosset (88) in quota Union Valdôtaine; Corrado Cometto (112) e Pietro Varisella (105) per Alliance Valdôtaine.

La minoranza consiliare sarà invece formata da Girardini, Roberta Carla Balbis (candidata Vicesindaca), Eleonora Baccini (251) e Cristina Dattola (205) per la lista Rinascimento.Per la Lega fanno il loro ingresso Sergio Togni, Bruno Giordano (candidati Sindaco e Vice) e Sylvie Spirli (160) mentre per il centrodestra Paolo Laurencet e Renato Favre (candidati Sindaco e Vice) rispettivamente in quota Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Champdepraz sceglie di cambiare, consegnando il paese alla coppia di sindaco e vice formata da Monica Cretier e Lucia Bertorello. Bocciata la lista Insieme per Champdepraz” del sindaco uscente Yuri Corradin, staccata di 27 voti da quella vincitrice. 249 voti per Cretier, 222 per Corradin. In Consiglio per la maggioranza entrano oltre a Cretier e Bertorello, Giada Pellerey con 100 preferenze, Matteo d’Herin con 85, Barbara Gatti con 57, Marco Daguin con 52, Luciano Duroux con 44 e Assunto d’Herin con 38. Per la minoranza oltre al candidato sindaco Corradin e alla vice Roberta Cout, entra Mauro Giovanzana con 83 preferenze.

Con 17 voti di differenza, Loris Salice si conferma sindaco di La Salle. La sua lista “La Salle Futuro Comune” si aggiudica il ballottaggio contro con531 preferenze contro le 514 di “Insieme per La Salle” guidata dal candidato sindaco Franco Ottoz. In Consiglio comunale fanno il loro ingresso, oltre a Salice e al vice René Jacquemod, Alessandro Battendier con 119 voti, Gilles Jordaney con 108 preferenze, Ornella Jaccod 108, Cristina Bertani con 64, Damiano Charrey 61, Silvana Haudeman con 50, Silvia Lugano con 41, Giuseppe Chiste con 39 e Luca Lauretti con 37. In minoranza oltre ai candidati sindaco e vice Franco Ottoz e Antonio Chiarella, entra Agnese Porchiola con 145 preferenze. Infine della terza lista presentatasi alle elezioni, e non arrivata al secondo turno, sarà in Consiglio comunale Eliseo Lumignon.

Ore 15: Saint-Christophe, Issogne, Donnas, Nus e Verrès

Ultimo risultato arrivato è quello di Verrès dove il sindaco uscente Alessandro Giovenzi  trova la riconferma assieme al suo vice Alessandro Rossi. Fra gli eletti della loro squadra al primo posto c’è Nunzio Venturella (258 voti), seguito da Cristina Vuillermin (181), Sandro Porro (156), Francesca Rolland (155), Claudio Varisellaz Adriano (151), Simona Giovinazzo (142), Fabio Tonelli (112), Nunzio Totaro (95) e Stefano Giovanni Battista Favre (93).La minoranza sarà composta, oltre che da Andrea Costa e Dario Barone, da Andrea Vicquéry (132) e Elisa Andreoli (108).

Altra lista unica e altra conferma, a Saint-Christophe, con Paolo Cheney e il suo vice Corrado Domenico Giachino che totalizzano 1820 voti. Entrano in consiglio comunale anche Dino Barmasse 485, Marco Cheney 375, Massimo Martini 340, Giulia Gerbore 335, Davide Casola 295, Cristina Roberta Viglino 274, Marco Gheller 267, Hilary Cunéaz 206, Giorgia Pasquettaz 158, Enrico Di Francesco 129, Joël Desandré 118, Maria Cristina Roux 108, Laura Bionaz 103, Fabrizio Chabloz 71.

Con 441 preferenze la lista Pour Issogne porta in consiglio comunale Patrick Thuegaz con la sua vice, Cinzia Dublanc, Daniela Gionco (181), Diego Borettaz (126), Tania Pinet (103), Joan Cout (96), Tiziana Pinet (80), André Cretier (67), Luca Pinet (57), Roger Vuillermin (52) e Melany Pinet (50). In minoranza – 434 preferenze –  con il sindaco uscente Battistino Delchoz vanno il vice Valter Borettaz, Luca Ganis (129) e Daniele Porté (99).

Amedeo Follioley è stato riconfermato Sindaco di Donnas. Il Primo cittadino uscente, infatti, ha ottenuto il 57,45% dei voti (833 totali) assieme al suo Vice Matteo Bosonin per la lista “Un pays à vivre). Follioley, dalla sua, porta in maggioranza consiliare Fabrizio Curti (226), Paola Roberta Vallomy (174), Nives Jaccod (139), Annie Binel (136), Maurizio Pitti (122), Diana Clos (119), Laura Canetto (68), Mauro Vuillermoz (66) e Pietro Ratto (60). Non riesce quindi la “spallata” dell’altra candidata alla fusciacca Anna Jacquemet che, con il suo Vice Fabio Marra, si ferma a 617 voti, pari al 42,55%. Assieme a loro, per la lista “Donnas Domani”, siederanno in Consiglio comunale anche Daniele Nicco (133) e Jaël Bosonin (104).

A Nus vince la continuità: gli elettori hanno scelto di sostenere la lista “Nus nel cuore” che esprime il sindaco uscente Camillo Rosset e il vice Fabio Grange con 1135 voti pari al 66,41%. Gli antagonisti, Alessandro Calisti e Margaretha Milliery di “Tradizione e futuro”, raccolgono 574 voti pari al 33,59%. In consiglio comunale entrano così 9 consiglieri per la maggioranza e 2 per la minoranza oltre al candidato sindaco e al vice. Si tratta per la lista vincente di Aldo Roux, con 222 preferenze, Denise Chabloz (197), Sarah Contoz (172), Didier Squinabol (164), Edda Carlon (157), Ludovico Sblendorio (156), Edy Favre (145), Amanda Buzzi (142) e Marco Grange (115). Oltre a Alessandro Calisti e Margaretha Milliery, per la minoranza, risultano eletti Cristiana Clusaz con 131 preferenze e Angelo Catini con 117.

Ore 14.40: Chambave, Gressan, Hône, Châtillon, Saint-Vincent, La Salle, Champdepraz 

Francesco Favre, consigliere di minoranza uscente, è il nuovo sindaco di Saint-Vincent. La sua lista “Noi con voi per Saint-Vincent” ha ottenuto il 49,42% dei voti (1242) sconfiggendo gli altri due candidati sindaci, Maurizio Castiglioni di “Saint-Vincent insieme per cambiare” (al 30,36% con 763 preferenze) e Antonio Iiriti, fermo al 20,21% con 508 voti. La vicesindaca sarà Maura Susanna. In consiglio, per la maggioranza, siederanno anche Paola Cortese, che ha ottenuto 270 preferenze, Christine Rollandin (265), Alex Sabolo (232), Alessandro Page (215), Marco Ciocchini (181), Alessandro Perosino (157), Frédéric Piccoli (150), Leo Brean (146), Lina Conte (127) e Elio Cipriani 107. Sui banchi della minoranza ci saranno invece Giacinta Merlin, candidata vicesindaca con Castiglioni, ed Erik Camos (175 voti), della stessa lista, mentre per “Iiriti Jacquemet Saint-Vincent” ci sarà Carmen Jacquemet. Fuori dai giochi il sindaco uscente Mario Borgio.

Per i prossimi 5 anni sarà ancora la coppia guidata da Marco Vesan e Manuela Perraillon ad amministrare il comune di Chambave. La loro lista unica “Insieme per Chambave – Ensemble pour Chambave” ha conquistato 516 voti sui 583 espressi dai residenti che si sono recati alle urne. Entrano in consiglio, in qualità di consiglieri, Valter Gioachino Elos (141 preferenze), Vanda Gal (112), Ambra Idone (100), Michael Verthuy (100), Sandro Federico Gyppaz (87), Patrick Ugonino (76), Emil Mario Gorret (61), Matthew Sandon (43) e Chantal Cerise (41).

A Gressan riconferma scontata per Michel Martinet e la sua lista unica che ha totalizzato 1708 voti. Insieme a lui e al vice sindaco René Cottino, siederanno in consiglio comunale Andrea Berlier 471, Michelina Greco 441, Elisabetta Dugros 208, Aldo Quendoz 185, Marco Ranfone 181, Elodie Brunet 173, Mirko Blanchet 171, Gabriella Savioz 165, Ivan Cottino 132, Gianluca Mazzocco 131, Simone Anile 124, Piera Maria Libera Stivaletta 91, Christian Tibone 80, Henry Favre 67, Chiara Nicotra 21.

Bisognerà aspettare domenica 4 ottobre per conoscere i nuovi sindaci di La Salle e Champdepraz. I due comuni saranno, infatti, chiamati al ballottaggio. In alta Valle nella corsa a tre, la lista del sindaco uscente Loris Salice si è fermata a 454 preferenze, tante quante il suo avversario Franco Ottoz. La terza lista di Eliseo Lumignon si è fermata invece a 235 preferenze. Anche a Champdepraz situazione di stallo. Le due liste in corsa, quella del sindaco uscente Yuri Corradin e quella capitanata da Monica Crétier si fermano, entrambe, a 223 preferenze.

In Consiglio comunale a Châtillon con Camillo Dujany entrano la vice Dorina Brunod, Luigi Girola (339 preferenze), Paolo Pili (250), Gilda Gallo (237), Bruno Brunod (210), Carla Rore (189), Emile Gorret (149), Muscolo Stefania (147), Elsa Frutaz (131), Claudio Obert (121) e Antonella Piccini (119). In minoranza Monique Personettaz con il vice Riccardo Donazzan, Mario Roberto Belloli (197), Guido Dondeynaz (190) e Fiorella Casella (162).

La lista unica “Hône – Uniti per il nostro paese” – che candidava l’uscente Alex Micheletto a sindaco e Lisa Colliard come vice  – raccoglie 654 sui 741 voti validi. Il più votato tra i consiglieri è il vice uscente Stefano Borrettaz con 133 preferenze. Entrano in consiglio anche Paolo Grivel con 110 voti, Ennio Clemente Praduroux (92) Onorio Savin (92), Omar Colliard (87), Lara De Simone (84), Alice Cassol (83), Alessia Bremec (79) Rossana Canale Clapetto (62), Ornella Colliard (56), Davide Favre (48), Nathalie Perron (40) e Roberto Ambrosi (39).

Ore 13.15: Saint-Marcel, Gressoney-Saint-Jean, Roisan, Verrayes

La Sindaca uscente Enrica Zublena non si è ricandidata, cedendo il testimone al funzionario regionale Andrea Bionaz che alla guida la lista unica, “#SaintMarcel 2020-2025” ha ottenuto XXX voti. Insieme alla sua vice Letizia Blanc, in consiglio entrano Lara Artaz (287), Cinzia Avati (64), Paolo Blanc (272), Davide Brunod (74), Giuseppe Ciriaco Cairo (108), Alessandro Forestiero (67), Alessandro Grange (85), Chiara Napoli (67), Annie Pellissier (77), Domenico Rambelli (30), Vincenzo Rogato (19), Jean Michel Solerte (54) e Mathieu Villani (102).

Soffia il vento del cambiamento a Gressoney-Saint-Jean. Il paese boccia il sindaco uscente Luigi Chiavenuto e assegna la fascia di primo cittadino a Mattia Alliod. 270 preferenze per la lista del neo sindaco, con vice Guglielmo Ceresa, mentre Chiavenuto si ferma a 231 voti. In consiglio comunale entrano Vanda Bieler con 83 preferenze, Manuela Parodi con 82, Angelo Silvestri con 72, Andrea Gallo con 64, Stefano Brignolo con 52 e Rebecca Linty con 49.  Il sindaco uscente Luigi Chiavenuto si siede in minoranza con il vice Roberto Barell e con Giovanni Billia (76 voti).

Sarà ancora Gabriel Diemoz a guidare nei prossimi cinque anni il comune di Roisan insieme al suo vice Duilio Noyer. La lista unica “Insieme Per Roisan – Ensemble Pour Roisan” che si è presentata in queste comunali 2020 ha totalizzato 520 voti su 620 votanti. In Consiglio comunale siederanno anche Laurent Sarteur, il più votato tra i consiglieri con 114 preferenze, Federico Biscaro (88), Eleonora Pucci (80), Cristiana Villa (67), Valeria Consol (65), Gabriella Valieri (64), Barbara Rao (61), Eddy Desaymonet (58), Maurizio Dessimone (56), Paolo Luciano Burlando (53), Katia Alba Ronchini (51), Glauco Erculiani (49) e Roberto Ierace (40).

Wanda Chapellu sarà ancora la sindaca di Verrayes con 680 voti di lista, Massimo Lombard il suo vice. Il consiglio comunale sarà composto da Chantal Chapellu, la più votata con 175 preferenze, Elio Fognier (170), Stephanie Brunier (126), Stefano Nossein (122), Elena Foudon (90), Daniela Mortara (86), Bruno Marquis (76), Claudio Attilio Lillaz (70), Denis Artaz (69), Manuela Chapellu (66), Andrea Garello (59), Alida Foudon (55), Corrado Foudon (52).

Ore 13.00: Cogne, Aymavilles, Sarre, Charvensod, Brusson  

Cogne resta nelle mani di Franco Allera, anche se la percentuale delle schede nulle e bianche supera il 25%. “Ensemble pour Cogne”, con Giuseppe Lamastra vicesindaco, ha ottenuto 582 voti: 200 sono andati a Mirko Carlesso, seguito da Eleonora Trento con 146. In consiglio ci saranno anche Deborah Bionaz (79 preferenze), Giovanna Berard (77), Livio Rey (73), Franco Bibois (62), Davy Gerard (61), Paolo Trento (61), Massimo Ruffier (42), Fabrizio Massera (39), Paolo Rey (39), Barbara Poma (34).

Loredana Petey si è confermata sindaca di Aymavilles, Matteo Armand il suo vice, con 1017 voti. Primo con 208 preferenze Giorgio Giuseppe Prin Riz, con Daniel Tazzara a 195, Luigi Pepellin 189, Alessandro Belley Fognier 148, Aurelio Empereur 134, Raffaella Roveyaz 133, Milena Carlin 109, Ursula Nadine Ferrari 106, Simone Bonoldi 81, Sara Gerbelle 81, Sabrina Vairetto 81, Ivonne Pellissier 63 e Mirco Pacifico Chapel 52.

A Sarre la lista unica del sindaco uscente Massimo Pepellin e del suo secondo Luca Spadaccino ottiene 2367 voti. Il più votato è Mauro Morelli, che incamera 457 voti. Dopo di lui ci sono Lorenza Palma, che ne ha ottenuti 426, poi Davide Piola (405), Loris Salbego (388), Béatrice Marie-Jeanne Lao (365), Velia Dhurata Meynet (291), Marco Fasciolo (220), Fabio Gradi (200), Fabrizio Junod (178), Manuel Giacinto Parolo (150), Michel Pellu (150), Silvia Sailis (148), Maurizio D’Urso (134), Carlo Florio (129), Domenica Falcomatà (115), che siederanno tutti in consiglio comunale.

Con 1.167 voti raccolti con la lista unica “Insieme Per – Ensemble Pour Charvensod” trovano la riconferma rispettivamente nel ruolo di sindaco e di vicesindaco Ronny Borbey e Laurent Chuc. In consiglio comunale sono eletti altri 13 consiglieri. Si tratta, in ordine decrescente di preferenze ottenute, di: Francesca Lucianaz (224), Jordy Bollon (170), Patrick Ronzani (160), Fabio Lombardo (147), Aurelio Lucianaz (140), Chiara Bernardi (113), Renata Ducly (105), Franco Lombardo (105), Evi Garbolino (98), Federica Vielmi (96), Luca Jacquemod (83), Lucia Faita (80) e Jessica Tillier (60).

La lista “Brusson Unito” raccoglie 374 voti, si ferma a 109 la lista civica che vedeva come candidati a sindaco e vice Laurent Brochet e Elena Vicquery. In Consiglio comunale entrano oltre al sindaco Danilo Grivon e alla vice Battistina Giuseppina Faccio, Claude Leveque 140 preferenze, Roberta Esposito Sommese 89 preferenze, Maurizio Revil 72, Alessia Bonetti 65, Renata Vicquery 57, Matteo Agnesod 54 e Eleonora Di Marco 48. In minoranza il candidato sindaco Brochet e la vice Vicquery

Ore 12.40: Pont-Saint-Martin, Pontey, Brissogne

A Pont-Saint-Martin non c’è stata partita: il sindaco uscente Marco Sucquet della lista “Autonomie communale” con vicesindaco Fabio Badéry ha sbaragliato con quasi il 70% dei voti validi i concorrenti Mauro Roveyaz, e Carla Ocenasek (vicesindaco) di “J’aime Pont-Saint-Martin” che si fermano al 30,98% dei risultati. La maggioranza potrà contare anche su altri 10 consiglieri. Prima per numero di preferenze Martine Peretto con 259 voti. Gli altri sono: Claudio Fragno (165 preferenze), Ferruccio Gaudenzio Parisio (150), Xavier Laurenzio (148), Laurent Bosonetto (130), Giovanni Vola (120), Sara Perucchione (112), Monica Bonzani (103), Teresio Luigi Mariani (98) e Erika Renza Scavarda (94). Per la minoranza in consiglio siederanno, oltre a Roveyaz, e Carla Ocenasek, Michela Herera (79), Cleta Yeuillaz (79) e Frederic Jacques Paul Negre (67).

Sarà Leo Martinet a raccogliere il testimone lasciatogli dal sindaco uscente di Pontey Rudy Tillier. La lista “Le soleil dans le coeur – Pontey” che candidava Roberto Favre come vice ha ottenuto il 57,28% delle preferenze con 295 voti. Sconfitta la lista “L’importante è Pontey” della candidata sindaca Ilaria Lavoyer, ferma al 42,72% con 220 voti, e orfana del candidato vicensindaco Paolo Fary, mancato domenica.In consiglio comunale andranno Lorena Nossein, che ha ottenuto 120 preferenze, insieme a Jean-Denis Hosquet con 102, Domenico Alberti con 96, Mary Stagnoli con 69, Luisa Calcagno con 62 e Noemi Epiney con 62. Tra le fila della minoranza, insieme a Ilaria Lavoyer, ci saranno Carmen Theodule, che ha ottenuto 76 voti, e Manuel Lavoyer con 71.

Sarà ancora Bruno Ménabréaz, che correva per il suo terzo mandato, il Sindaco di Brissogne. Con 414 voti, infatti, il Primo cittadino uscente si conferma alla guida del Comune della Mont-Émilius assieme al suo Vice Edi Saluard. La lista vincente, “Pour le pays – Brissogne” raccoglie il 66,67% di voti. In Consiglio comunale, assieme a Ménabréaz e Saluard, entreranno in quota maggioranza Bruno Cerise (189), Silvia Zulian (137), Katya Chabloz (130), Paolo Marcoz (96), Simone Arlian (88) ed Emanuel Porliod (71). Non riesce il “colpaccio” all’ex Assessore – rimasto ai “box” nello scorso quinquennio – Dimitri Démé che con la sua lista “Brissogne – Brèissogne” si ferma al 33,33% e 207 voti al ticket con la candidata Vice Barbara Guglielmino. Oltre a Démé e Guglielmino siederà sui banchi della minoranza in Consiglio anche Roberto Mancuso (63).

Ore 12.25: Quart, Morgex, Saint-Rhémy-en-Bosses, Montjovet, Gignod

La lista civica “Quart“, unica in lizza per la guida del Comune, dopo il passo indietro del sindaco Eugenio Acheron, ha ottenuto 1959 voti. Insieme al nuovo sindaco Fabrizio Bertholin e alla sua vice, Manuela Bergamasco, entra in consiglio Bruno Chaussod (447), Mariella Morabito (350), Sauro Salvatorelli (273), Katia Mean (208), Luca Machet (201), Sonia D’Hérin (182), Luca Adurion (162), Massimo Arcaro (154), Paolo Blua (138), Luca Delfino (106), Graziano Nicoletta (96), Davide Oreiller (89), Lucia Pison (80),
Fabio Marzani (65) e Renata Vairetto (59).

Morgex ha un nuovo sindaco: è l’avvocato Federico Barzagli, che raccoglierà il testimone lasciatogli da Lorenzo Graziola, insieme a Mafalda Rollet, con 966 voti. In consiglio siederanno Luca De Vecchi con 185 preferenze, Nicole Jacquemod 169, Piera Quinson 149, Ivan Spatari 147, Ettore Taufer  139, Giulia Allegri 136, Matteo Frassille 110, Nathan Pavese 97, Aurelio Quirino Gatti 86, Jean-Luc Carnesecca 81, Michel Olmi 65, Maurizio Marconato 64, Gilda Bionaz 45.

E’ Alberto Ciabattoni il successore di Corrado Jordan alla guida di Saint-Rhémy-en-Bosses. Suo vice Simone Real. I consiglieri comunali, in ordine di preferenza, sono Remy Alliod (52), Nicole Ronc (49), David Chesaux (45), Stefania Betemps (41), Anselmo Margueret (41), Christophe Savoye (32), Federico Cabraz (24), Paolo Lorusso (23) e Ines Mancuso (17).

Raccoglie 906 preferenze la lista, unica, del sindaco uscente di Montjovet Jean-Christophe Nigra con vice Morena Danna. La più votata è Elena pomati con 268 preferenze, a seguire Ivan Priod con 189, Mauro Novallet con 169, Tiziana Petrungaro con 162, Joseph Vallet con 134, Stefano Treves 104, Giada Lettry 102, Marco De Simone 92, Monica Magnone 91, Michela Sassi 74, Simona Sarteur 71, Giancarlo Cacchioni 51 e Nedo Carlo Vinzio 42.

Gabriella Farcoz sarà ancora la sindaca di Gignod. Il comune ha deciso di premiare la prima cittadina uscente, con 621 preferenze. Si ferma invece a 444 voti la lista di un altro Farcoz, l’ex consigliere regionale Joel.Con Farcoz entrano in Consiglio comunale il vice Nadir Rollandin, Aldo Vittaz con 218 voti, Elena Cocco 124, Livia Sarto 118, Margherita Palmeri 93, Luciano Bonetti 79, Agostino Villella 74, Jenny Cagniney 65, Roberto Arcaro 56 e Lelia Vallet 50. In minoranza oltre a Joel Farcoz e al vice Edi Henriet, siederanno Stefania Vevey con 131 preferenze e Erik Bionaz con 103.

Ore 11.50: Arvier, La Thuile, Villeneuve, Pollein, Fénis, Etroubles 

Lista unica anche ad Arvier, capitanata dal sindaco uscente Mauro Lucianaz, che viene riconfermato con 410 voti per la sua lista. Sarà affiancato dalla vice Josianne Godios e dai consiglieri comunali Amedeo Thomain (106), Salvina Perrier (101), Denise Alleyson (73), Francesco Maria Gentile (69), Alain Clusaz (62), Maria Concetta Socquier (62), Thierry Perrier (53), Fabien Gex (26), Dominique Jocallaz (25).

A La Thuile, come cinque anni fa, Mathieu Ferraris vince nuovamente la sfida contro Carlo Orlandi, questa volta però candidato vice di Christian Manfredi. Il distacco fra le due liste, rispetto alle scorse comunali, quando soli 5 voti separavano Ferraris e Orlando, è più ampio. 284 voti per il riconfermato primo cittadino, 253 per Manfredi. Oltre al vice Nicolas Praz, entrano in consiglio comunale con Ferraris, Fabio Giacchetto con 74 preferenze, Dario Bandito 73, Laura Guarino 69, Davide Carradore Daniel 56, Manuel Sorarù 56, Stefano Lorenzetti 50. In minoranza oltre a Manfredi e Orlandi entra con 73 preferenze Giuseppe Sannazzaro.

A Villeneuve è ancora Bruno Jocallaz il sindaco, con Loris Peano vice, con 627 voti di lista. Peter Viana con 127 è il primo per preferenze, seguito da Vincent Centoz (122), Ettore Lavy (110), Gloriana Pellissier (105), Mirena Vaudois (98), Gianluca Arcaro (96), Valter Perrier (87), Miriana Perron (85), Carla Ceriano (77), Maria Claudia Vincenti (73), Marco Ronc (70), Guido Bethaz (53), Romano Pellissier (51).

Lista unica anche a Pollein dove il sindaco Angelo Filippini viene confermato alla guida del comune della Plaine. Cambia però il vice che non sarà più Enzo Pacifico Magarini, non più candidato, ma Jean-Pierre Celesia. Siederanno in Consiglio comunale altri 13 consiglieri: Luca Perrier (155), Maura Millet (153), Sandra Cortivo (140), Aline Dalbard (121), Andrea Cheli (107), Umberto Vierin (91), Edy Italo Arlian (74), Igor Massimiliano Torlai (69), Cristiana Canestrelli (67), Luca Bettoni (49), Franca Lavacchielli (43), Francesca Nardone (33) e Lorenzo Pellegrinuzzi (25).

Mattia Nicoletta con 930 voti per la lista “Per Fénis – Pour Fénis – Pè Fèn” che lo candidava in tandem con Ennio Cerise, viene nuovamente eletto sindaco del comune della Monte Emilius. Laura Peraillon con 140 preferenze è prima tra i consiglieri. Seguono Fabio Cerise (131), Nelly Gaillard (112), Remy Voyat (108), Denis Piccot (103), Enrico Perruquet (100), Martina Brunier (88), Federica Tabord (69), Angelo Bonichon (66), Veronica Barbier (64), Anna Chapellu (61), Guido Ducourtil (47) e Amanda Guarisco (47).

Marco Calchera si è confermato sindaco di Etroubles, Carlo Cerise il suo vice, con 269 voti. Primo, in ordine di preferenza, Diego Virgilio a 88, Cristina Bracco a 80, Angelo Margueret 66, Monica Alfonsina Collomb a 65, Mauro Macori a 48, Marco Giuseppe Bignotti a 39, Michel Juglair a 36, Lisetta Bertin a 33 e Davide Scarpellini a 28.

Ore 11.20: Perloz, Pré-Saint-Didier, Fontainemore, Antey-Saint-André, Saint-Denis 

La vicesindaca uscente di Perloz, Ivana Chanoux, è la nuova sindaca del comune della Mont-Rose. Autonomie Communale, con Denise Charles vice, ha ottenuto 257 voti. Ancora due donne al top delle preferenze, con Solange Soudaz a 78 e Helen Bonin a 54. Seguono Mattia Glesaz (52), Federico Venturini (47), Gian Carlo Stevenin – sindaco uscente e neoeletto in consiglio regionale – (45), Robin Yoccoz (43), Marc Clerin (39), Manuel Vercellin Nourissat (14) e Christian Martin (8).

Riccardo Bieler vestirà ancora per i prossimi cinque anni la fusciacca di sindaco di Pré-Saint-Didier accompagnato da Alessandra Uva come vice. Lo hanno scelto gli elettori del Comune della Valdigne con 488 voti alla lista unica “Pour Pré-Saint-Didier”. I 13 consiglieri eletti risultano Loredana Chevalier (126 voti), Luca Maurizio Rossi (90), Camilla Branche (74), Matteo Belfrond (72), Daniele Grange (62), Cristina Chevalier (55), Massimo Rota (54), Marco Grange (52), Sara Grange (50), Giuliano Belfrond Ruggero (28), Vincenzo Marco Fonte (27), Marcello Giuseppe Grange (27) e Valentina Bruno (24).

Fontainemore ha deciso, Speranza Girod sarà ancora Sindaca. La Prima cittadina uscente si riconferma alla guida del piccolo comune della Mont-Rose, che assieme al suo Vice Riccardo Pession raccolgono 241 voti. A completare il Consiglio comunale per i prossimi cinque anni saranno Antonella Girod (68), Mirko Jans (61), Christian Colliard (47), Mosè Giuseppe Angelo Creux (44), Davide Lazier (41), Wanda Favre (36), Maria Teresa Girod (25), Valentina Gros (23) e Carlo Vallomy (22), tutti eletti nella lista unica “Sviluupo – Impegno – Trasparenza – Fontainemore”.

Il nuovo sindaco di Antey-Saint-André è Marco Poletto, consigliere di maggioranza uscente, affiancato da Valter Artaz come vicesindaco, che hanno ottenuto 303 voti. Prima per preferenze è Gabriella Chatrian (96), poi Marco Ganzerli (78), Denise Noussan (76), Yves Grange (74), Fabrizio Herin (63), Valentino Cattorini (56), Danila Pellissier (53), Damiano Villettaz (50) e Carlo Machet (41).

A Saint-Denis 144 preferenze per la lista “Energia per Saint-Denis” di Guido Theodule con vice Paolo Farys, mentre la lista del sindaco uscente Franco Thiebat “Per Saint-Denis”, con vice Francesco Grillo, si ferma a 101 voti. In Consiglio comunale entrano Rosa Falletti con 57 voti, Raffaella Théodule con 49, il 21enne Simone Andriotto  con 49, il 19enne Federico Gal con 47 voti,  Ilaria Ponsetti  24,  Samantha  Menegotto  20. In minoranza oltre a Thiebat ci sarà il suo candidato vice Francesco Grillo e Loris Theodule (42 voti).

Ore 11.10: Rhêmes-Notre-Dame, Torgnon, Rhêmes-Saint-Georges, Valpelline

È Firmino Thérisod, assessore uscente ai lavori pubblici, il nuovo sindaco di Rhêmes-Notre-Dame, mentre Rita Bérard sarà la vicesindaca. La lista ha ottenuto 49 voti. Arianna Siclari ha ottenuto il più alto numero di preferenze, 20, a seguire Sharon Saudin (14), Leo Bérard (12), Yari Pellissier (9), Mirco Pellissier (8), Nadia Rita Ronc (5), Andrea Centoz (1).

Daniel Perrin sarà ancora sindaco di Torgnon, Lorena Engaz la sua vice. La lista “Torgnon – Rascard Musée du Petit Monde” ha ottenuto 369 voti. Più votato Stefano Perrin (147), secondo l’ex consigliere regionale Davide Perrin (144), poi Sophie Chatillard (117), Aldrin Chatrian (95), Elena Martina Vesan (92), Giorgio Rey (59), Gerard Montovert (48), Alberto Varallo (40), Maurizio Carrus (28).

Nella Thérisod è la nuova sindaca di Rhemes-Saint-Georges che succede a Laura Cossard. Sarà coadiuvata da Andrea Ferrod. Oltre il 25% le schede bianche e le nulle, segno di un certo malumore in paese. I consiglieri eletti, ordinati per numero di preferenze ottenute, sono: Didier Oreiller (21), Simon Pariset (14), Hillary Pellissier (14) Luciana Treu (13), Henri Aymonod (11), Ivo Chabod (6) e Lorenzo Stella (4).

Maurizio Lanivi, Sindaco uscente di Valpelline, si riconferma alla guida del Comune del Grand-Combin. Al suo fianco la Vice Susy Robbin, che con Lanivi collezionano 271 voti. In Consiglio siederanno Francesca Fasoli (99), Marco Petitjacques (65), Daniela Maria Rosset (54), Darwin Salvoldi (45), Christian Perrino (42), Alain Letey (41), Fabrizio Mecugni (37) e Giovanni Ienaro (36). Valpelline che, però, fa segnare oltre il 24% tra schede bianche e nulle, con le prime che ammontano al 14,17% e le seconde al 10,56%.

Ore 11: La Magdeleine, Saint-Oyen, Challand-Saint-Anselme

Mauro Duroux è il nuovo Sindaco di La Magdeleine, candidato per la lista unica del piccolo comune della Mont-Cervin “Uniti per La Magdeleine”, con 60 voti su 77 votanti. Assieme a lui la Vicesindaca Anna Chiaraviglio. In Consiglio entrano Corinne Artaz (24), Erik Fazio (20), Francesca Alti (18) Lorenzo Voltolin (13), Edi Dujany (11), Moreno Vittaz (9), Marco Forti (8), Fabio Novallet (8) e Rosario Sorrentino (7).

Sarà ancora Natalino Proment, Sindaco uscente, a guidare Saint-Oyen per il prossimo quinquennio che assieme al suo Vice Piero Lutzu – nella lista “Saint-Oyen – Travaillì Eunsemblo – fanno incetta di voti, raccogliendone 124 su 135 votanti. Assieme loro siederanno in Consiglio comunale Edy Giuseppina Desandré (41), Ivana Baravaglio (29), Alessio Desandré (29), Alberto Collé (23), Renzo Mellé (23), Mathieu Cerisey (21), Silvia Balagna (13), Patrick Sacchetto (12) e Luigi Santini (7).

La coppia composta dai candidati Piero Dufour, come sindaco, e Agostino Grosjacques, come vice, è stata riconfermata nel comune di Challand-Saint-Anselme dove si presentava la lista unica “Pour le pays”. I consiglieri comunali eletti sono: Ivana Demoz (103) Luciana Brunello (84), Giovanni Thiébat (74), Michelle Herbetet (69), Danilo Gens (68), Michael Dufour (66), Francesca Chiarella (65), Daniel Aymonod (64) e Michel Alexander Perret (40).

Ore 10.40: Gressoney-La-Trinité, Doues, Pontboset, Lillianes e Introd

Nessun problema a Gressoney-La-Trinité dove il sindaco uscente Alessandro Girod con la lista unica “FER Z’LAND – PER TRINITÉS” supera tutti gli scogli. 172 preferenze per il primo cittadino che avrà come vice Lydia Favre. Re di preferenze Paola Rodolfo con 62 voti, Annamaria Corsico 53, Dario Rial 45, Cristian Rial 31, Paolo Viganò 31, Oscar Rial 29, Daniele Modina 27, Laura Thédy 27 e Pietro Welf 17.

A Doues prosegue la guida del Comune da parte di Franco Manes (sindaco) e Giorgio Abram (vicesindaco). Siederanno in Consiglio comunale, in ordine di numero di preferenze conquistate, Daniel Diemoz (92), Nicole Blanc (88), Henry Barailler (65), Aldino Riane (56), Myriam Nex (49), Luca Abram (45), Flavia Abram (44), Ivan Nex (42) e Chantal Cuaz (37).

Alto il numero di schede bianche e nulle a Pontboset, che raggiungono addirittura il 20% (13,04% le bianche, 6,96% le nulle). La lista unica “Bien Faire et Laisser Dire” del candidato sindaco uscente Paolo Chanoux e del suo vice Ilo Claudio Chanoux ottiene 92 voti validi. Le preferenze premiano Chiara Galatro con 21, poi a seguire Daniulo Bosc con 20, Elena Vuillermoz con 18, Christian Isabel con 16, Pierre Defendente Chanoux con 15, Lorenzo Savin con 13, Ezio Bordet con 7 ed Olga Chanoux con 5.

Sarà ancora Daniele De Giorgis, eletto per il suo terzo ed ultimo mandato, il Sindaco di Lillianes. Al suo fianco il Vice Leo Vallomy, per un “ticket” che raccoglie 224 voti. In Consiglio comunale siederanno Alessandro Jans (che raccoglie ben 118 voti), Nicola Rolland (69), Mirella Vallomy (66), Martina Paramatti (54), Lucia Vallomy (37), Alessio Agnesod (35), Alessandro Barbieri (28), Stefania Ballot (25) e Rachel Ferro (22).

Vittorio Anglesio, Sindaco uscente, si riconferma con la lista unica “Autonomie Communale Pour Introd – Pe Euntroù”. Con lui il vice Jacques Buillet. Entrano in consiglio tutti i candidati: Hervé Fusinaz (105), Marie Claire Fusinaz (76), Lino Carlin (70), Alice Naudin (64), Martine Dayné (63), Didier Voyat (56), Luca David (52), Genny Guala (31),  Aline Rollandoz (30).

Ore 10.20: Avise, Bard, Allein, Oyace, Challand-Saint-Victor

Ad Avise il nuovo sindaco è Nadir Junod, mentre la vice sarà Denise Jacquemod. Entra in consiglio tutti i candidati con le seguenti preferenze: Eugenia Malara 56, Patrick Borinato 40, Luca Boccia, Giada Jacquemod 33, Thierry Jacquemod 28, Giorgio Denarier 27, Wanner Orsi 21 e Myrian Clusaz 17

Oyace, la nuova sindaca è Stefania Clos. Nonostante le importanti percentuali di schede nulle (17,39%) e schede bianche (12,32%), Stefania Clos coadiuvata da Leone Laundry della lista “Pour Oyace” guideranno il comune della Gran Combin nei prossimi 5 anni. In consiglio comunale entrano, in ordine di preferenza, Jessica Berga (30), Germain Chenal (28), Angelo Favre (28), Roberto Petey (26), Michela Bredy (19), Gilberto Chenal (19) Marina Favre (19), Attilia Landry (14) e Gaetano Branca (8).

La lista unica di Challand-Saint-Victor  “Tchalàn Avenir et Continuité” del sindaco uscente Michel Savin con Giuliana Ida Clementina Berguet vicesindaca ottiene 316 voti. La futura consigliera più votata è Patrizia Bordet con 161 preferenze, con a seguire Nadir Varisellaz (119), Erika Challancin (105), Federico Rolland (58), Sergio Sarteur (45), Sonia Bordet (40), Cinzia Menegatti (30), Mauro Deblasi (28) e Silvia Marthyn (25).

Ad Allein è riconfermato Piergiorgio Collomb e Oriana Cargnand: per la lista unica  “Unis pour Allein” sono eletti in Consiglio comunale Annie Cottin (29), Daniele Cerise (25), Andrea Diemoz (24), Massimo Diemoz (24), Susi Juglair (23), Marco Marguerettaz (22), Nicolò Francesco Bignotti (20) e Ivan Dussailler (12).

Bard sceglie il cambiamento, ma si affida ancora ad una donna. Bocciata la lista della sindaca uscente Deborah Jacquemet, candidata vice di Franco Mazzina, a conquistare la fascia tricolore è Silvana Martino, consigliere di minoranza uscente. La sua lista “Bard Insieme” ottiene 44 preferenze contro le 37 di “Esperienza e innovazione per Bard”. Ad affiancare Martino sarà un’altra donna Katia D’Herin. In consiglio entrano inoltre Edda Anna Rossi con 20 preferenze, Teresa Alessi con 15, Ermida Scarano con 14, Roberto Ravo con 13, Ettore Seccafien con 12, Cristian Thiebat con 4. In minoranza il candidato sindaco Franco Mazzina, il vice Deborah Jacquemet e Michel Grivon con 16 preferenze.

Ore 10.05: Bionaz, Ollomont, Valgrisenche, Chamois e Saint-Nicolas

Con 129 voti la lista unica “Cuore e mente per Bionaz” elegge il suo sindaco Valter Nicase che ha come vice Daisy Barailler. Il primo dei consiglieri per preferenze è Albert Betemps (61), seguito da Paolo Barailler (55), Sharon Jotaz-Petijacques (26), Patrizio Bionaz (24), Chantal Giachino (20), Elio Bionaz (10).

Si tingono sempre più di rosa le fasce tricolori in Valle d’Aosta.  Anche a Saint-Nicolas il nuovo sindaco è donna. Marlène Domaine raccoglie il testimone dal neo consigliere regionale Davide Sapinet. La sua lista Saint-Nicolas Pour le Pays ha raccolto 185 preferenze. Vice sarà Fabrizio Bethaz.  Re di preferenze in paese è il giornalista Silvano Gadin con 60 voti, secondo Riccardo Vagneur con 56. Seguono Daniele Armand con 54, Alice Viérin 42, Ylenia Sartorello 37,  Silvy Domaine 36, Micol Martinod 35, Rassel Tresca 32 e Milena Javer 16.

A Ollomont, alla guida del comune ora ci sono Davide Vevey con vice David Arbrizzi. La lista unica “Ensemble pour Ollomont” elegge come sindaco David Vevey che sarà coadiuvato dal vice Denis Arbrizzi. In ordine di preferenze siederanno in Consiglio comunale il sindaco uscente Joël Creton (41 voti), Stéphanie Bal (38), Nelly Loriot (34), Davide Rosset (30), Paolina Cama (19), Virgilio Rosset (16) e Corrado Muzzolon (7).

A Chamois la lista “Continuità Chamois Coraggio”, con Lorenzo Pucci sindaco e Mauro Torta vice, ottiene 43 voti (56,58%). Ad entrare in consiglio saranno Laura Lanterna con 21 voti, seguita da Marco Rigollet e Sara Rosset con 17, Alberto Cialdella con 16, Tiziana Rigollet con 10 e Piero Orta con 8.  In minoranza, per la lista Chamois Paradise (33 voti, 43,42% di preferenze), Antonio Casarotto e Emanuela Giunta, rispettivamente candidati sindaco e vicesindaca, e Yuri Brunello con 19 voti.

A Valgrisenche il paese ha scelto come sindaca Aline Viérin, relegando in minoranza il primo cittadino uscente Riccardo Moret. La lista di Vierin “Avenir ensemble” ha totalizzato 88 preferenze contro le 59 di “Unis on réussit”.  Viérin avrà come vice Eugenio Bovard. In Consiglio comunale entreranno Ornella Barrel, Patrick Barrel, Piergiorgio Barrel, Alessandro Bois, Franco Gerbelle e Daris Luboz. Con Moret saranno in Consiglio il vice Adolfo Usel e Cristina Barrel.

Ore 9.45: arrivano i primi risultati da Champorcher e Emarèse

E’ donna la prima sindaca eletta in Valle d’Aosta questa mattina alle 9.45. Si tratta di Alice Chanoux, già sindaca uscente di Champorcher. La sua lista, unica, Champorcher Ensemble, con vice Gabriele Vosio ottiene 215 preferenze. La più votata è Mirian Savin con 58 preferenze, Mauro Gontier 54, Enea Fogliato 51, Adolfo Lantermoz 48, Karim Labbene 43, Nelly Buat Albiana 37, Oscar Chieno 35, Fausta Baudin 21 e Nicolò Scolaro 4.

Pochi minuti dopo è stata la volta di Emarèse. La lista unica della sindaca uscente Lucina Grivon ottiene 139 preferenze. Vice sindaco Athos Concolato. 43 preferenze per Edoardo Angelo Benis, 39 per Nathalie Fosson, 38 per Laura Grivon, 36 per Daniele Roux, 26 per Ezio Novallet, 24 per Davide Peaquin, 19 per Daniela Nicco, 16 per Devid Thuegaz e 12 per Daniela Peaquin.

Mentre ad Aosta è stato – sin dall’arrivo dei primi dati – un “testa a testafra il Progetto Civico Progressista e la Lega Vallée d’Aoste, il risultato delle Regionali nel Capoluogo comincia a proiettare la sua lunga ombra sullo spoglio di domani per le Comunali. O, come molti pensano da tempo, sul ballottaggio che potrebbe decidere il Sindaco di Aosta ad ottobre.

Elezioni comunali, l’alta affluenza allontana il rischio commissariamento

Una prima vittoria le 45 liste uniche sui 66 comuni chiamati al voto l’hanno già ottenuta: l’affluenza. In nessun comune, infatti, si registrano percentuali di votanti inferiori al 50% più uno degli aventi diritto.  Si allontana, quindi, il rischio commissariamento, anche se per avere la certezza definitiva bisognerà aspettare lo spoglio di mercoledì 23 settembre 2020. L’altro scoglio da superare per le 45 liste uniche è infatti l’aver riportato un numero di voti validi superiori al cinquanta per cento dei votanti.
Ad Aosta hanno votato per il rinnovo del consiglio comunali il 64,22% degli aventi diritto. Nel 2015 l’affluenza nel capoluogo regionale si era fermata al 61,26%
Fra i comuni con l’affluenza più bassa c’è Pré-Saint-Didier 65,30%, Perloz 65,60%, Rhemes-Notre-Dame 66,28% e Saint-Rhémy-en-Bosses 66,67%.

Boom di partecipazione a Valgrisenche con il 90,42% a Ollomont 88,11% e Bard 85,44%.

 

Le liste

Coalizione Autonomista Popolare Progressista
Gianni Nuti – Sindaco
Josette Borre – Vice Sindaco

Alliance Valdôtaine
Patrick Aloisi, Carlo Badino, Miguelina Baldera Santana, Eric Centelleghe, Luciano Cerise, Roberto Cunéaz, Marco Curighetti, Raffaele Evangelisti, Sabina Fazari, Corrado Cometto, Sabina Guerrisi, Patrizia Marcigaglia, Fabiola Micol Pegoraro, Daniela Glarey, Frédéric Raso, Giuseppina Scalise, Cristiano Silvestri, Claudio Turcotti, Gianluca Valerioti e Pietro Varisella.

Union Valdôtaine
Roberto Artaz, Alain Benetti, Giuseppina Brédy, Domenico Broglio, Mariella Chiono, Fabrizio Conchatre, Laurent Coppo, Salvatore Doria, Laurent Dunoyer, Roberto Favre, Josette Grimod, Ezio Juglair, Umberto Nigra, Genny Perron, Mery Poletto, Franco Proment, Giuliana Rosset, Alina Sapinet e Stephane Venneri.

Progetto Civico Progressista
Fabio Protasoni, Loris Sartore, Giuseppe Brucculeri, Antonio Crea, Serena Del Vecchio, Titti Forcellati, Cecilia Lazzarotto, Samuele Tedesco, Luca Tonino, Sarah Burgay, Diego Foti, Luciano Boccazzi, Gianluca Del Vescovo, Donatella Martinet, Flaviana Miriam Filippetto, Gabriella Massa, Hamza Gaith, Marcella Geracitano, Giovanni Germano, Luigi Giunta, Elisa Guichardaz, Maria Nicoletta, Rosetta Stranges e Paolo Tripodi.

Lega
Sergio Togni – Sindaco
Bruno Giordano – Vice Sindaco

Lega VdA
Stella Vittoria Bertarione, Maria Francesca detta Franca Bertucci, Valentina Bonomo, Andrea Bussi, Vittorio Carrupt, Marco Cinotti, Giuseppe detto Manuel Cipollone,  Cristina Adriana Coppa, Claudio Dalle, Beniamino detto Benni D’Errico, Sebastiano Di Prima, Deborah Dodaro, Simone Dosso, Andrea Galvani, Christian Ganis, Paola Iseglio, Alberto Jorioz, Sandro Lai, Laura Menzio, Andrea Mosca, Franco Napoli, Sabrina Poletti, Paola Risalvato, Sylvie Spirli, Paolina Territo, Fabio Truppi e Lucia Vallesi.

Lista civica “Autonomia e Libertà – Autonomie et Liberté”
A sostegno della candidatura Togni-Giordano c’è anche la lista civica “Autonomia e Libertà – Autonomie et Liberté” composta da 23 candidati. Si tratta di  Marisa Aimonino, Mirko Alessandro Andriolo, Marco Baratta, Andrea Betti, Daniela Bordet, Raffaele Callegari, Enrico Camilli, Wendy De Los Santos Drullard, Adele De Zordo, Maria D’Orsi Squitieri, Primo Ferré, Onofrio Lombardo, Samuel Malara, Paolo Oreste Mandarino, Davide Marino, Stefano Martinelli, Nadia Mascioni, Gianpietro Massa, Cristina Moroni, Davide Sciré, Elena Sorgente, Roberto Vacher e Roberto Zanin.

Potere al Popolo
Bruno Trentin – Sindaco
Francesco Rappazzo – Vice Sindaco
Maria Lancerotto, Maria Rosaria Albanese, Ambra Bigiarini, Francesco Bova, Daniela Castegnaro, Claudio Chellini, Lorenzo Chellini, Paolo Davisod, Jean Genola, Mirko Grlj, Rosanna Luberto, Riccardo Mascioni, Roberto Mascioni, Tania Piras, Arianna Puglisi, Riccardo Rapetto, Gianfranco Salatiello, Daniela Tognonato, Marta Trentin.

Forza Italia – Fratelli d’Italia VdA
A supporto della candidatura di Paolo Laurencet a Sindaco e Renato Favre vice sono state presentate due liste, una di Forza Italia e una di Fratelli d’Italia.

Forza Italia
Alex Borinato (dipendente pubblico), Valeria Casali avvocato, Samantha Cavallaro (commessa), Edy Cordeddu (dipendente Aps), Deborah Cortese (tecnico della gestione aziendale), Giuseppe Costanzo (impiegato), Teresa Duc (ex guida esperta di safari), Sonia Furci (dipendente Usl), Manuela Gallizzi (rappresentante), Moreno Golia (titolare di impresa di pulizie), Katia Guidi (avvocato stabilito), Luca Licata (geometra e libero professionista), Paolo Mariano (autista di autobus), Sabrina Marrocu (commessa), Andrea Maria Munteanu (imprenditore nel ramo alimentare), Gianfranco Nogara (dipendente pubblico), Giuseppe Rao (titolare di negozio di articoli sportivi), Martino Rossi (cameriere), Carmine Saturno (imprenditore e titolare della mini catena “PuBurger”), Rosalba Scali (dipendente Usl), Massimiliano Simili (proprietario del Café de la Place), Federica Talotta (commessa), Lucio Varzi, Andrea Villettaz (costruttore edile), Elide Visentin (ragioniera) e Andrea Curiat Vuillermoz (titolare di una palestra).

Fratelli d’Italia
Lorenzo Giulio Aiello, Karin Agostino, Cristian Aloisi, Federica Aramini, Paola Barrera, Domenico De Gattis, Fabio De Michelis, Damiano Fusaro, Paolo Gastaldi, Sabrina Lardiello, Ciro Loffredo, Marco Mammoliti, Anna Rosa Marcigliano, Daniele Maredda, Andrea Nicotra, Sonny Perino, Mario Petrai, Denise Poddighe, Francesco Puglisi, Ilaria Solito, Lucia Serafino, Manuel Spandre, Elena Spanò e Simone Venuti.

Rinascimento Aosta
Giovanni Girardini – Sindaco
Roberta Carla Balbis – Vice Sindaco
Enrico Allera Longo (ristoratore), Eleonora Baccini (imprenditrice), Adriana Bassino (impiegata amministrativa), Chiara Canonico (impiegata), Stefano Cavallero (dipendente Galbani), Cristina Cominolo (segretaria di studio medico), Luca D’Agostino (responsabile di attività comerciale), Alex Dal Grande (imprenditore), Cristina Dattola (dipendente Ausl), Roberto Di Francesco (lavoratore autonomo), Edoardo Fornasiero (studente universitario), Rocco Foti (responsabile emittente radiofonica), Mirko Fresia Paparazzo (architetto), Jacopo Gigliotti (studente universitario), Alessandra Lituani (casalinga), Luigi Macrì (commerciante), Federico Marchetti (dirigente scolastico), Daniela Pagani (responsabile di struttura ospedaliera), Corrado Pallais (ristoratore), Francesca Paonessa (studentessa Oss), Marco Peloso (dipendente Rav), Françoise Pennacchioli (imprenditrice turistica), Fabio Alino Rey (dipendente Gros Cidac), Philippe Trossello (gioielliere/fotografo) e Monica Vicentini (dipendente Ausl).

Partito Comunista Italiano
Francesco Statti – Sindaco
Dario Ortolano – Vice Sindaco
Riccardo Main (barista e segretario regionale Piemonte e Valle d’Aosta del Pci), Gabriella Manganoni (estetista), Alfio Spadini (geometra), Angela Viotti (pensionata), Elio Communod (elettricista), Lucia Capello (bibliotecaria), Luca Grange (artigiano edile), Silvia Manzon (commerciante), Paolo Marricco (impiegato), Marica Guazzora (impiegata amministrativa), Francesco Lucia (studente liceale), Nadia Soldi (casalinga), Vincenzo Buda (tecnico delle telecomunicazioni), Francesca Turcutto (coordinatrice del traffico), Girolamo Lanzafame (tecnico elettronico), Enza Silvana Baldari (casalinga), Andrea Zerbetto (tecnico informatico), Luca Foglino (operaio alimentarista e segretario Fgci Piemonte e Valle d’Aosta), Giovanni Donadio (meccanico), Silvia Meloni (impiegata metalmeccanica), Donato Federici (operaio metalmeccanico), Piero Capello (impresario edile), Pietro Bergamasco (impresario idraulico), Salvatore Casula (operaio metalmeccanico) e Davide Ianni (ingegnere informatico).

“Pour le pays – Brissogne” – 66,67% 

Bruno Ménabréaz – Sindaco
Edy Saluard – Vice Sindaco
Simona Porliod, Monica Scattolin, Paolo Marcoz, Simone Arlian, Silvia Zulian, Bruno Cerise, Katia Chabloz , Roberto Canale ed Emanuel Piccot.

“Brissogne – Brèissogne” – 33,33%
Dimitri Démé – Sindaco
Barbara Guglielmino – Vice Sindaco
Stefania Bichini, Luca Champion, Erika Desandré, Maria Garofalo, Roberto Mancuso, Fabrizio (Faber) Marcoz, Gianluca Tomaselli, Nadir Volget e Sergio Ziggiotto.

A Charvensod si è presentata una lista unica, nella quale il sindaco uscente Borbey ha riunito anche una parte della minoranza della scorsa consiliatura.

Lista “Insieme per Charvensod”
Ronny Borbey – Sindaco
Laurent Chuc – Vice Sindaco
Francesca Lucianaz, Franco Lombardo, Lucia Faita, Patrick Ronzani, Renata Ducly, Jordy Bollon, Fabio Lombardo, Chiara Bernardi, Evi Garbolino, Aurelio Lucianaz, Jessica Tillier, Luca Jacquemod e Federica Vielmi.

Anche a Fénis si presenta un’unica lista capitanata da Nicoletta, con buona parte dei consiglieri uscenti ricandidati.

Mattia Nicoletta – Sindaco
Ennio Cerise – Vice Sindaco
Fabio Cerise, Laura Perraillon, Enrico Perruquet, Denis Piccot, Martina Brunier, Federica Tabord, Anna Chapellu, Amanda Guarisco, Rémy Voyat, Nelly Gaillard, Veronica Barbier, Guido Ducourtil e Angelo Bonichon.

Lista unica anche a Gressan, guidata dal sindaco uscente Michel Martinet. Hanno rinunciato a presentare una lista alternativa  alla maggioranza uscente Elio Stacchetti, Mirko Impérial e Martino Cossard: “Abbiamo alzato bandiera bianca, abbiamo avuto qualche defezione. Mi spiace, era giusto avere due liste”.

Michel Martinet – Sindaco
René Cottino – Vice Sindaco
Simone Anile, Andrea Berlier, Mirco Blanchet, Elodie Brunet, Ivan Cottino, Elisabetta Dugros, Henry Favre, Michela Greco, Gianluca Mazzocco, Chiara Nicotra, Aldo Quendoz, Marco Ranfone, Gabriella Savioz, Piera Stivaletta e Christian Tibone.

Dopo il tentativo naufragato di Erika Guichardaz di chiudere una lista unica, si sono create due liste, una in continuità con la maggioranza uscente e una che rappresenta la minoranza.

Lista “Avant tout Jovençan”
Riccardo Desaymonet – Sindaco
Stefano Belli- Vice Sindaco
Paola Petit Pierre, Maurizio Cerva, Joel Montrosset, Armanda Montrosset, Matteo Guichardaz, Michelle Bionaz e Jeannette Curtaz.

Lista “Pour per Jovençan”
Vally Lucianaz – sindaco
Henry Quendoz – vicesindaco
Amelio Argentour, Moreno Cavilli, Rémy Praz, Dina Quendoz, Rosita Guichardaz, Augusto Saltarelli e Leo Montrosset.

Camillo Rosset con vice Fabio Grange cerca la riconferma. Di fronte si troverà la lista “Nus Lista Civica – Tradizione e Futuro” con Alessandro Calisti sindaco e Margaretha Milliéry vice.

Lista “Nus nel cuore”
Camillo Rosset – Sindaco
Fabio Grange  – Vice Sindaco
Andrea Brancazi, Amanda Buzzi, Edda Carlon, Denise Chabloz, Sarah Contoz, Irene Deval,  Edy Favre, Marco Grange, Michele Mezzavilla, Aldo Roux, Ludovico Sblendorio, Didier Squinabol e Giuseppe Giulio Zambaiti.

Lista civica “Tradizione e Futuro”
Alessandro Calisti  – Sindaco
Margaretha Milliéry – Vice Sindaco
Chiara Cardani, Angelo Catino, Cristina Clusaz, Clelia Collé, Giorgia Gambino, Raffaella Gobbo, Monica Maino, Jessica Nicco, Enrico Ottolenghi e Davide Pietrosanti.

Il sindaco uscente Angelo Filippini si ricandida, Al suo fianco Jean-Pierre Celesia come vice. Alza bandiera bianca la minoranza. “Il Gruppo Pollein nel Cuore ha dovuto lavorare in pochissimo tempo per comporre una lista che è stata completata con la volontà di dare un contributo di idee per il paese lasciandosi dietro sterili polemiche, superando atteggiamenti supponenti e veti posti da alcuni esponenti della maggioranza uscente. Ma dopo una riflessione si è ritenuto, tutti insieme, più logico e serio, in questa fase, cedere il passo a chi si ritiene depositario della verità e lavorare sulle istanze che arriveranno dalla gente e portarle direttamente alla casa di tutti: il Comune.”

Angelo Filippini – Sindaco
Jean-Pierre Celesia – Vice Sindaco
Italo Arlian, Luca Bettoni, Cristiana Canestrelli, Andrea Cheli, Sandra Cortivo, Aline Dalbard, Franca Lavacchielli, Maura Millet, Francesca Nardone, Lorenzo Pellegrinuzzi, Luca Perrier, Igor Torlai, Umberto Viérin.

Dopo il passo indietro del sindaco Eugenio Acheron, l’ex sindaco e attuale consigliere regionale Giovanni Barocco, in accordo con il Primo cittadino uscente aveva tentato di ricomporre il quadro. Le condizioni per arrivare ad una lista in continuità con la maggioranza uscente erano però venute meno. Il comune vedrà quindi un’unica lista, quella della minoranza, che candida per il ruolo di sindaco Fabrizio Bertholin e per vice Manuela Bergamasco. “Conosco Fabrizio e Manuela – dice Barocco – sono due persone che amano Quart e sono certo che lavoreranno per unire la comunità”.

Lista civica “Quart”
Fabrizio Bertholin – Sindaco
Manuela Bergamasco – Vice Sindaco
Luca Adurion, Massimo Arcaro, Paolo Blua, Bruno Chaussod, Luca Delfino, Sonia D’Hérin, Luca Machet, Fabio Marzani, Katia Mean, Mariella Morabito, Graziano Nicoletta, Davide Oreiller, Lucia Pison, Sauro Salvatorelli e Renata Vairetto.

Paolo Cheney – Sindaco
Corrado Domenico Giachino – Vice Sindaco
Dino Barmasse, Laura Bionaz, Davide Casola, Fabrizio Chabloz, Marco Cheney, Hilary Cunéaz, Joël Desandré, Enrico Di Francesco, Giulia Gerbore, Marco Gheller, Massimo Martini, Giorgia Pasquettaz, Cristina Roux e Cristina Viglino.

La Sindaca uscente Enrica Zublena non si è ricandidata, cedendo il testimone al funzionario regionale Andrea Bionaz che guida la lista, unica, “#SaintMarcel 2020-2025”.

Andrea Bionaz – Sindaco
Letizia Blanc – Vice Sindaco
Lara Artaz, Cinzia Avati (consigliere uscente), Paolo Blanc, Davide Brunod, Giuseppe Ciriaco Cairo, Alessandro Forestiero, Alessandro Grange (assessore uscente), Chiara Napoli, Annie Pellissier, Domenico Rambelli, Vincenzo Rogato, Jean Michel Solerte Jean (assessore uscente) e Mathieu Villani (assessore uscente).

Lista unica con il sindaco uscente Corrado Jordan, candidato alle regionali con VdA Unie, che passa il testimone ad Alberto Ciabattoni.

Lista “Unis pour Saint-Rhémy-en-Bosses”
Alberto Ciabattoni – Sindaco
Simone Real – Vice sindaco
Christophe Savoye, Ines Mancuso, Remy Alliod, Anselmo Margueret, David Cheseaux, Nicole Ronc, Stefania Betemps, Paolo Lorusso e Federico Cabraz.

Lista unica del sindaco uscente Natalino Proment.

Natalino Proment – Sindaco
Piero Lutzu – Vice sindaco
Alessio Desandré, Mathieu Cerisey, Luigi Santini, Ivana Baravaglio, Silvia Balagna, Edy Desandré, Partrick Sacchetto, Alberto Collé e Renzo Mellè.

Lista unica “Tous Pour Étroubles-Étroubles Pour Tous” del sindaco uscente Marco Calchera.

Lista “Tous Pour Étroubles-Étroubles Pour Tous”
Marco Calchera – Sindaco
Carlo Cerise – Vice Sindaco
Marco Bignotti, Cristina Bracco, Monica Collomb, Muro Macori, Angelo Margueret, Lisetta Bertin, Michel Juglair, Diego Virgilio e Davide Scarpellini.

La sindaca uscente Gabriella Farcoz, con vice Nadir Rollandin, dovrà vedersela con il consigliere regionale dimissionario Joël Farcoz, che avrà per vice Edi Henriet.

Lista “Vivre Gignod”
Gabriella Farcoz – Sindaco
Nadir Rollandin (consigliere uscente) – Vice Sindaco
Aldo Vittaz (consigliere uscente), Jenny Cagniney (consigliere uscente), Luciano Bonetti (consigliere uscente), Elena Cocco (assessora uscente), Leone Lo Drago, Lelia Vallet, Massimiliano Serluca, Roberto Arcaro, Antonella Guarguaglini, Vincenzo Villella, Girolamo Raffa, Margherita Palmeri e Livia Sarto.

Lista “Gignod per tutti”
Joël Farcoz – Sindaco
Edi Heriet – Vice Sindaco
Erik Bionaz, Fabio Cargnan, Renato Charbonnier, Dario Coquillard, Valerie Cuaz, Carlo Gagliardi, Aroldo Jovial, Ornella Marcoz, Erica Raffa, Massimo Rosset, Mariella Salvoldi, Marco Udali e Stefania Vevey.

Lista unica del sindaco uscente Maurizio Lanivi.

Lista “Valpelline ieri, oggi e domani”
Maurizio Lanivi  – Sindaco
Susy Robbin – Vice Sindaco
Francesca Fasoli, Daniela Rosset, Giovanni Ienaro, Marco Petitjacques, Darwin Salvoldi, Alain Letey, Fabrizio Mecugni e Christian Perrino.

Lista unica “Cuore e mente” del sindaco uscente Valter Nicase.

Lista “Cuore e mente”
Valter Nicase – Sindaco
Daisy Barailler – Vice sindaco
Elio Bionaz, Chantal Giachino, Sharon Jotaz, Alessandro Petitjacques, Patrizio Bionaz, Albert Betemps e Paolo Barailler.

Anche a Doues ci sarà una lista unica, quella del sindaco uscente Franco Manes.

Lista “Per Doues – La casa di tutti noi”
Franco Manes – Sindaco
Giorgio Abram – Vice Sindaco
Flavia Abram, Luca Abram, Henry Barailler, Nicole Blanc, Chantal Cuaz, Daniel Diémoz, Ivan Nex, Myriam Nex, Aldino Riane.

Dopo 15 anni da sindaco Joël Créton si è reso disponibile per il paese come consigliere, in una lista che si presenta nel segno della continuità, con tre assessori uscenti.

Lista “Ensemble pour Ollomont”
David Vevey – Sindaco
Denis Arbizzi – Vice Sindaco
Stéphanie Bal, Paolina Cama, Joël Créton, Nelly Loriot, Corrado Muzzolon, Davide Rosset e Virgilio Rosset.

L’attuale sindaco Sandro Favre non sarà della partita. Candidata alla guida di Oyace è Stefania Clos, a capo di una lista unica.

Stefania Clos – Sindaco
Leone Landry – Vice Sindaco
Gilberto Chenal, Angelo Favre, Michela Brédy, Germain Chenal, Roberto Petey, Gaetano Branca, Attilia Landry, Marina Favre e Jessica Berga.

Anche Roisan vede in campo una lista sola, guidata dal sindaco Gabriel Diémoz.

Lista “Insieme per Roisan”
Gabriel Diémoz – Sindaco
Duilio Noyer – Vice Sindaco
Federico Biscaro, Paolo Burlando,Valeria Consol, Eddy Desaymonet, Maurizio Dessimone, Glauco Erculiani, Roberto Ierace, Eleonora Pucci, Laurent Sarteur, Barbara Rao, Katia Ronchini, Gabriella Valieri e Cristiana Villa.

Il sindaco uscente Piergiorgio Collomb è ricandidato con una lista, unica, nel segno della continuità.

Piergiorgio Collomb – Sindaco
Oriana Cargnand – Vice Sindaco
Marco Marguerettaz, Susi Juglair, Nicolò Francesco Bignotti, Annie Cottin, Daniele Cerise, Andrea Diémoz, Marino Diémoz e Ivan Dussailler.

Sfida a tre, invece, a La Salle.

Lista “Noi per La Salle”
Eliseo Lumignon – Sindaco
Franca Scarlaccini – Vice Sindaca
Giovanni Belmonte, Leone Pietro Bertolin, Tullio Cavallero, Marco Chamonin, Jerard Jordan, Stefania Perego, Mariano Pettavino, Daniela Sesia e Jessica Zanini.

Lista civica “La Salle futuro comune”
Loris Salice  – Sindaco
René Ettore Jacquemod – Vice Sindaco
Alessandro Battendier,  Gilles Jordaney, Silvia Lugano, Graziella Floris, Cristina Bertani, Luca Lauretti, Andrea Caselli, Ornella Jaccod, Damiano Charrey, Silvana Haudemand, Giuseppe Chisté e Lolita Bizzarri.

Lista “Ensemble pour La Salle – Insieme per La Salle”
Franco Ottoz – Sindaco
Antonio Chiarella -Vice Sindaco
Fabrizio Belmonte, Palma Branca, Gabriele Cairo, Carmine Carrozzino, Livio Di Bernardo, Libera Gallo Lassere, Andel Pascal, Alberto Pasero, Agnese Porchiola, Paolo Rosso, Roberta Simonato, Marika Vergaro e Luca Villaz.

A Morgex l’avvocato Federico Barzagli con Mafalda Rollet è pronto a prendere il testimone dal sindaco uscente Lorenzo Graziola.

Federico Barzagli –  Sindaco
Mafalda Rollet  – Vice Sindaco
Giulia Allegri, Gilda Bionaz, Jean Luc Carnesecca, Luca De Vecchi, Matteo Frassille, Aurelio Gatti, Nicole Jacquemod, Maurizio Marconato, Michel Olmi, Nathan Pavese, Piera Quinson, Ivan Spatari e Ettore Taufer.

A La Thuile il primo cittadino Mathieu Ferraris, accompagnato da Nicolas Praz, se la vedrà con l’attuale minoranza capitanata da Christian Manfredi e Carlo Orlandi.

Lista “La Thuile Luce e Respiro”
Christian Manfredi – Sindaco
Carlo Orlandi – Vice Sindaco
Lorenzo Luparia, Mattia Jacquemod, Valentina Tedeschi, Henri Jocollé, Andrea Musetti, Jessica Maria Nico, Cristina Pizzamiglio, Francesco Stammelluti e Giuseppe Sannazzaro.

Lista “La Thuile Il tuo futuro – Ton Avenir”
Mathieu Ferraris – Sindaco
Nicolas Praz –  Vice Sindaco
Dario Bandito, Daniela Collomb, Davide Carradore Daniel, Fabio Giacchetto, Laura Guarino, Vanessa Jordan, Stefano Lorenzetti e Manuel Sorarù.

Lista unica, “Pour Pré-Saint-Didier”, guidata dal Sindaco uscente Bieller.

Lista “Pour Pré-Saint-Didier”
Riccardo Bieller – Sindaco
Alessandra Uva – Vice Sindaco
Cristina Chevalier, Loredana Chevalier, Matteo Belfrond, Ruggero Belfrond, Camilla Branche, Valentina Bruno, Marco Fonte, Daniele Grange, Marcello Grange, Marco Grange, Sara Grange, Luca Rossi e Massimo Rota.

Anche a Villeneuve si è presentata un’unica lista unica, “Lavoriamo insieme – Travaillèn Eunsèmblo Villeneuve” del sindaco uscente, con vice l’attuale assessore Loris Peano.

Lista “Lavoriamo insieme – Travaillèn Eunsèmblo Villeneuve”
Bruno Jocallaz – Sindaco
Loris Peano – vice
Gianluca Arcaro, Guido Béthaz, Vincent Centoz, Carla Ceriano, Ettore Lavy, Gloriana Pellissier, Romano Pellissier, Valter Perrier, Miriana Perron, Marco Ronc, Mirena Vaudois, Peter Viana e Maria Claudia Vincenti.

Alla lista del sindaco uscente Riccardo Moret si contrappone una lista con candidata sindaca Aline Viérin e vice Eugenio Bovard.

Lista “Unis on réussit”
Riccardo Moret  – Sindaco
Adolfo Usel  – Vice Sindaco
Cristina Barrel, Stefania Barrel, Fabiano Béthaz, Germano Bois, Gabriele Moret, Lorena Usel e Luca Usel.

Lista “Avenir Ensemble”
Aline Viérin – Sindaco
Eugenio Bovard – Vice Sindaco
Ornella Barrel, Patrick Barrel, Piergiorgio Barrel, Alessandro Bois, Franco Gerbelle, Daris Luboz, Michele Notari, Lorena Pellissier e Elisabetta Ventrice.

 Lista unica anche ad Arvier, capitanata dal sindaco uscente Mauro Lucianaz.

Mauro Lucianaz – Sindaco
Josianne Godios – Vice Sindaco
Denise Alleyson, Alain Clusaz,  Francesco Maria Gentile, Fabien Gex, Dominique Jocallaz,  Salvina Perrier, Thierry Perrier, Maria Concetta Socquier e Amedeo Thomain.

“Ensemble pour Cogne” è la lista – l’unica a presentarsi in corsa per le elezioni – del sindaco uscente Franco Allera

Lista “Ensemble pour Cogne”
Franco Allera  – Sindaco
Giuseppe  Lamastra  – Vice Sindaco
Giovanna Bérard, Franco Bibois, Deborah Bionaz, Mirko Carlesso, Davy Gérard, Fabrizio Massera, Barbara Poma, Livio Rey, Paolo Rey, Massimo Ruffier, Eleonora Trento e Paolo Trento.

Anglesio, Sindaco uscente, si ricandida alla guida della lista “Autonomie Communale Pour Introd – Pe Euntroù”.

Lista “Autonomie Communale Pour Introd – Pe Euntroù”
Vittorio Stefano Anglesio – Sindaco
Jacques Buillet – Vice Sindaco
Lino Carlin, Luca David, Martine Dayné, Hervé Fusinaz, Marie Claire Fusinaz, Genny Guala, Alice Naudin, Aline Rollandoz e Didier Voyat.

Il sindaco uscente Romana Lyabel ha terminato i mandati e passa il testimone ad un gruppo guidato da Nadir Junod.

Lista “Ensemble Avise”
Nadir Junod – Sindaco
Denise Jacquemod – Vice Sindaco
Luca Boccia, Patrick Borinato, Giorgio Denarier, Myrian Clusaz, Thierry Jacquemod, Wanner Orsi, Eugenia Malara e Giada Jacquemod.

Il sindaco uscente Corrado Oreiller non si ricandida.

Lista “Rhêmes-Notre-Dame”
Firmino Thérisod – Sindaco
Rita Bérard -Vice Sindaco
Leo Bérard, Andrea Centoz, Yuri Pellissier, Mirko Pellissier, Nadia Rita Ronc, Arianna Siclari e Sharon Sodain.

La Sindaca uscente Laura Cossard ha terminato i mandati. La lista che si candida alla guida di Rhêmes-Saint-Georges è guidata da Nella Thérisod.

Lista “Rhêmes-Saint-Georgex, Nos idées sont les votres, à porte ouvertes”
Nella Thérisod – Sindaco
Andrea Ferrod – Vice Sindaco
Henri Aymonod, Ivo Chabod, Didier Oreiller, Simon Pariset, Hillary Pellissier, Lorenzo Stella e Luciana Treu.

Il sindaco uscente Davide Sapinet, candidato alle elezioni regionali con l’Union Valdôtaine, passa il testimone alla Vice Sindaca Marlène Domaine.

Lista “Saint-Nicolas Pour le pays”

Marlène Domaine – Sindaco
Fabrizio Béthaz – Vice Sindaco
Daniele Armand, Silvy Domaine, Silvano Gadin, Milena Jayer, Micol Martinod, Ylenia Sartorello, Rassel Tresca, Riccardo Vagneur e Alice Viérin.

Lista unica anche a Sarre, guidata dal Sindaco uscente Massimo Pepellin.

Lista “Insieme per Sarre”
Massimo Pepellin – Sindaco
Luca Spadaccino – Vice Sindaco
Béatrice Lao, Carlo Florio, Davide Piola, Dhurata Velia Meynet, Domenica (Enza) Falcomatà, Fabio Gradi, Fabrizio Junod, Lorenza Palma, Loris Salbego, Manuel Parolo, Marco Fasciolo
Maurizio D’Urso, Mauro Morelli, Michel Pellu e Silvia Sailis.

Lista “Autonomie Communale” della sindaca uscente Loredana Petey  con vice Matteo Armand.

Lista “Autonomie Communale”
Loredana Petey – Sindaco
Matteo Armand – Vice indaco
Alessandro Belley Fognier, Simone Bonoldi, Milena Carlin, Mirko Pacifico Chapel, Aurelio Empereur, Ursula Nadine Ferrari, Sara Gerbelle, Ivonne Pellissier, Luigi Pepellin, Giorgio Giuseppe Perin Riz, Raffalla Roveyaz, Daniel Tazzara e Sabrina Vairetto.

Sfida a tre anche a Saint-Vincent.

Lista “Iiriti – Jacquemet”
Antonio Iiriti – Sindaco
Carmen Jacquemet – Vice Sindaco
Mario Trèves, Mario Borgio, Paolo Rollandin, Antonella Lucchese, Marco Maresca, Letizia Bruno Crema, Leo Duroux, Giovanna Favaro, Claudia Ganz, Antonio Lo Presti, Gabriele Pavia, Stefano Pompei, Francesco Spirlì e Biagio Salvatore Vitale.

Lista “Noi con Voi per Saint-Vincent”
Francesco Favre – Sindaco
Maura Susanna  – Vice Sindaco
Fabrizio Besenval, Leo Bréan, Marco Ciocchini, Elio Cipriani, Paola Cortese, Lina Conte, Sara Di Martino, Ivo Gal, Alessandro Page, Fabrizio Perosillo, Alessandro Perosino, Frederic Piccoli, Christine Rollandin, Alex Sabolo e Nicola Triglia.

Lista “Saint-Vincent Insieme per cambiare”
Maurizio Castiglioni (consigliere di minoranza uscente) – Sindaco
Giacinta Merlin  (consigliere di minoranza uscente) – Vice Sindaco
Corrado Oreiller (funzionario Ipra), Stefano Lovato (barista), Ruggero Meneghetti (geometra), Carlo Motto Ros (albergatore), Cristina Girola (architetto e insegnante), Laura Trecate (assicuratrice), Miriam Moncada (impiegata studio commercialista),  Luca Capano (vendita di infissi), Erik Camos (ingegnere), Raffaele Martone (Nino) (gestore bar), Anna Rigazio (impiegata), Matteo Cetrone (impiegato Casa da gioco), Rita Alfieri (pensionata) e Deborah Ziggiotto (impiegata).

La Sindaca uscente Tamara Lanaro non si è ricandidata. Camillo Dujany e Dorina Brunod hanno costruito per la lista composta dall’Uv e da un gruppo civico. La lista sfidante fa invece riferimento a Monique Personnettaz e Riccardo Donazzan.

Lista “Uniti per Châtillon”
Monique Personnettaz  – Sindaco
Riccardo Donazzan  – Vice Sindaco
Mario Roberto Belloli, Fiorella Casella, Sergio Chiari, Gianpiero De Marco, Walter De Rosso, Guido Dondeynaz, Riccardo Franzetti, Zita Gard, Solange Dayana Menna, Andrea Messelod, Rossana Oggiani, Silvia Pillon, Melanie Francesca Tosquin, Loris Antonio Vaccaro e Barbara Vesan.

Lista “Il piacere di scegliere  – Tradition et Renouveau”
Camillo Dujany – Sindaco
Dorina Brunod – Vice Sindaco
Bruno Brunod, Fabien Duc, Elsa Frutaz, Gilda Gallo, Luigi Francesco Girola, Émile Gorret, Michel Lucia, Gianluca Masullo, Stefania Muscolo, Claudio Obert, Antonella Piccini, Paolo Pili, Carla Rore, Silvio Sarteur e Angelo Vancheri.

Lista unica anche ad Antey-Saint-André.

Marco Poletto – Sindaco
Valter Artaz – Vice Sindaco
Carlo Machet, Gabriella Chatrian, Danila Pellissier, Denise Noussan, Valentino Cattorini, Fabrizio Hérin, Yves Grange, Damiano Villettaz e Marco Ganzerli.

Lista unica “Insieme per Chambave” del sindaco uscente Marco Vesan.

Lista “Insieme per Chambave”
Marco Vesan – Sindaco
Manuela Peraillon – Vice Sindaco
Valter Elos, Sandro Gyppaz, Michael Verthuy, Matthew Sandon, Vanda Gal, Chantal Cerise, Ambra Idone, Emil Gorret e Patrick Ugonino.

Remo Ducly ha finito i mandati. A raccogliere il testimone è Mario Pucci con la lista “Tre C – Continuità, Chamois, Coraggio”. La seconda lista è invece guidata da Antoine Casarotto, candidato alla fusciacca di Chamois.

Lista “Tre C – Continuità, Chamois, Coraggio”
Mario Pucci  – Sindaco
Mauro Torta  – Vice Sindaco
Alberto Cialdella, Gaetano Giglia, Laura Lanterna, Patrick Lubrini, Marco Melotti, Piero Orta, Marco Rigollet, Tiziana Rigollet e Sara Rosset.

Lista “Chamois Paradise”
Antoine Casarotto – Sindaco
Manuela Giunta – Vice Sindaco (ex assessore al turismo)
Juri Brunello, Claudia Valabrega, Ermes Facchini, Bruna Ducly, Lucrezia Albisetti, Marco Forni e Silvano Bauducco.

Tramontata la possibilità di avere una doppia lista, a La Magdeleine si è presentata una lista unica, civica.

Mauro Duroux – Sindaco
Anna Chiaraviglio – Vice sindaco
Edi Emilio Dujany, Corinne Artaz, Erik Fazio, Moreno Vittaz, Francesca Alti, Marco Forti, Lorenzo Voltolin, e Fabio Novallet.

Franco Thiébat si è messo in campo per il terzo mandato da Sindaco. Di fronte a lui una squadra capitanata da Guido Théodule.

Lista “Per Saint-Denis”
Franco Thiébat – Sindaco
Francesco Grillo – Vice Sindaco
Monica Boniface, Diego Castagna, Gabriele Machet, Domenico Mamertino, Catalina Maria Maxim, Erica Perritaz, Marcella Pont e Loris Théodule.

Lista “Energia per Saint-Denis”
Guido Théodule – Sindaco
Paolo  Farys – Vice Sindaco
Rosa Falletti, Simone Andriotto, Sonia Barbieri, Ivana Farys, Federico Gal, Samantha Menegotto, Ilaria Ponsetti e Raffaella Théodule.

Rudy Tillier ha terminato i mandati e scende in campo assieme all’Uv per le Regionali. A raccogliere il suo testimone a Pontey è Leo Martinet. Di fronte a lui c’è una lista guidata dall’Assessore comunale uscente Ilaria Lavoyer che spiega: “Non ho lasciato la maggioranza. L’altra lista è frutto di un accordo tra l’attuale minoranza e una parte dell’attuale maggioranza consigliare”.

Lista “L’importante è Pontey”
Ilaria Lavoyer  – Sindaco
Paolo Fary – Vice Sindaco
Ayla Louise Alliod, Sandro Brunodet, Rudy Challancin, Nicholas Fazari, Manuel Lavoyer, Samuel Martucci, Monya Peraillon, Mattia Sottini e Carmen Théodule.

Lista “Le soleil dans le coeur Pontey”
Leo Martinet – Sindaco
Roberto Favre – Vice sindaco
Carmela Addiego, Domenico Alberti, Luisa Calcagno, Noemi Epiney, Jean Denis Hosquet, Andrea Manna, Lorena Nossein, Stefano Pellegrinotti e Mary Stagnoli.

Dopo diversi incontri tra i rappresentanti delle forze di maggioranza e di minoranza presenti, Torgnon ha scelto di unire le forze e presentare una lista unica con candidato il Sindaco uscente Daniel Perrin e Vice la capogruppo di minoranza Lorena Engaz.

Daniel Perrin – Sindaco
Lorena Engaz – Vice Sindaco
Maurizio Carrus, Sophie Chatillard, Aldrin Chatrian, Gérard Montovert, Davide Perrin, Stefano Perrin, Giorgio Rey, Alberto Varallo ed Elena Vesan.

Lista unica, con la riconferma del Sindaco uscente Wanda Chapellu con Vice Massimo Lombard.

Wanda Chapellu – Sindaco
Massimo Lombard – Vice sindaco
Stéphanie Brunier, Denis Artaz, Claudio Lillaz, Corrado Foudon, Stefano Nossen, Andrea Garello, Daniela Mortara, Chantal Chapellu, Bruno Marquis, Manuela Chapellu, Elena Foudon, Elio Fognier e Alida Foudon.

Giulio Grosjacques, candidato alle elezioni regionali con l’Uv, passa il testimone a Danilo Grivon. A sorpresa è stata presentata una seconda lista.

Lista “Brusson unito – Brusson uni”
Danilo Grivon – Sindaco
Battistina Faccio – Vice Sindaco
Christian Chouquer, Matteo Agnesod, Renata Vicquéry, Eleonora Di Marco, Maurizio Revil, Claude Lévêque, Alessia Bonetti, Roberta Esposito e Pierfranco Fosson.

Lista “Renaissance!”
Laurent Brochet – Sindaco
Elena Vicquéry – Vice Sindaco
Andrea Bellavia, Carlo Bordet, Maria Janin, Rossano Nastro, Sara Pezzan, Evelyne Révil e Enrico Riccardi.

Alla lista “Verrès Ensemble” del sindaco uscente Alessandro Giovenzi con vice Alessandro Rossi si contrappone una squadra con innesti della minoranza uscente.

Lista “Verrès Ensembe”
Alessandro Giovenzi – Sindaco
Alessandro Rossi – Vice Sindaco
Consiglieri: Pasquale Blasi, Stefano Favre, Irene Gabrieli, Elisa Giordano, Simona Giovinazzo, Paola Moussanet, Sandro Porro, Francesca Rolland, Fabio Tonelli, Nunzio Totaro, Claudio Varisellaz, Nunzio Venturella e Cristina Vuillermin.

Lista “Verrès per tutti”
Andrea Costa – Sindaco
Dario Barone – Vice Sindaco
Elisa Andreoli, Grazia Baiguini, Roberta Bolla, Ugo Cosentino, Lucia Corrao, Dario Ferrero, Martina Gianotto, Michelangelo Mascaro, Riccardo Mello Sartor, Filippo Pangallo, Matteo Pini, Andrea Vicquéry e Pierfrancesco Vigo.

La lista “Insieme per Champdepraz” è guidata dal Sindaco uscente Jury Corradin che si ricandida insieme a Roberta Cout come Vice. La seconda lista “Insieme si può. Per il futuro di Champdepraz” è capitanata invece da Monica Crétier.

Lista “Insieme per Champdepraz”
Jury Corradin – Sindaco
Roberta Cout – Vice Sindaco
Denis Crétier, Loris Foy, Susy Perrin, Alessandro Chivino, Renzo Berger, Patrizia Caproni, Mauro Giovanzana, Anna Foy e Marcel Adam.

Lista “Insieme si può. Per il futuro di Champdepraz”
Monica Crétier – Sindaco
Lucia Bertorello – Vice Sindaco
Giuseppe Barbustel, Marco Daguin, Assunto Francesco D’Hérin, Matteo D’Hérin, Massimiliano Di Ruvo, Luciano Duroux, Barbara Gatti, Giada Pellerey e Francesco Soardo.

Lista unica a Montjovet, con candidato Sindaco il Primo cittadino uscente Jean-Christophe Nigra.

Lista “Autonomie Communale”
Jean-Christophe Nigra – Sindaco
Morena Danna – Vice Sindaco
Giancarlo Cacchioni, Marco De Simone, Giada Lettry, Monica Magnone, Mauro Novallet, Tiziana Petrungaro, Elena Pomati, Ivan Priod, Simona Sarteur, Michela Sassi, Stefano Trèves, Joseph Vincent Vallet e Nedo Vinzio.

Alla lista del Sindaco uscente Battistino Delchoz si contrappone la lista con candidato sindaco l’ingegnere Patrick Thuégaz. “È con un certo stupore che abbiamo appreso la candidatura dell’altro capolista Patrick Thuegaz – ha spiegato Delchoz – che in un primo tempo non solo si era proposto per fare parte della nostra squadra, ma che poi si era detto costretto a fare un passo indietro per motivi personali”.

Lista “Insieme per il paese che vogliamo/ insèmbio pé lo pays qué vuèn”
Battistino Delchoz – Sindaco
Valter Borettaz – Vice Sindaco
Stefania Anardi, Richard Borettaz, Frederic Ceretto, Sara Challancin, Stefania Costabloz, Federica Cout, Daniele Domenighini, Erika Duguet, Luca Ganis, Daniele Porté, Cristina valente e Rosella Zanchetta.

Lista “Pe Issouegne – Pour Issogne – Per Issogne uniti”
Patrick Thuégaz – Sindaco
Cinzia Dublanc – Vice Sindaco
Diego Borettaz, Joan Cout, Nicole Bertellotti, Stefano Cout, André Crétier, Alex Duguet, Francesco Pinet, Luca Pinet, Melany Pinet, Tania Pinet, Tiziana Pinet e Roger Vuillermoz.

Lista unica  “Pour le pays” del sindaco uscente Piero Dufour.

Lista “Pour le pays”
Piero Dufour – Sindaco
Agostino Grosjacques – Vice Sindaco
Daniel Aymonod, Luciana Brunello, Francesca Chiarella, Ivana Demoz, Michael Dufour, Danilo Gens, Michelle Herbetet, Michel Alexander Peret e Giovanni Thiébat

Lista unica anche a Challand-Saint-Victor, guidata dal sindaco uscente Michel Savin.

Lista “Tchalàn, avenir et continuité”
Michel Savin –  Sindaco
Giuliana Berguet   Vice Sindaco
Patrizia Bordet (funzionario Azienda Usl), Sonia Bordet (impiegata), Erika Challancin (impiegata comunale), Mauro Deblasi (operaio), Silvia Marthyn (laureanda in infermieristica), Cinzia Menegatti (consulente), Federico Rolland (elettricista), Sergio Sarteur (operaio edile) e  Nadir Varisellaz (imprenditore agricolo).

Lucina Grivon si ricandida, guidando una lista unica.

Lista “Expérience et Renouvellement Emarèse”
Lucina Grivon – Sindaco
Athos Concolato – Vice Sindaco
Edoardo Angelo Benis, Nathalie Fosson, Laura Grivon, Daniela Nicco, Ezio Novallet, Daniela Péaquin, Davide Péaquin, Daniele Roux e David Thuégaz.

Lista unica “Bien Faire et Laisser Dire” per il candidato sindaco uscente Paolo Chanoux.

Lista “Bien Faire et Laisser Dire”
Paolo Chanoux-Sindaco
Illo Claudio – Vice Sindaco
Ezio Bordet, Danilo Bosc, Olga Chanoux, Pierre Chanoux, Chiara Galatro, Christian Isabel, Lorenzo Savin e Marilena Vuillermoz.

Anche qui la candidata sindaca Alice Chanoux è di nuovo in corsa per la fusciacca da Primo cittadino. La lista unica “Champorcher-Ensemble” ha messo insieme maggioranza e minoranza uscente oltre ad un gruppo di persone nuove e giovani.

Lista “Champorcher-Ensemble”
Alice Chanoux  – Sindaco
Gabriele Osio – Vice Sindaco
Fausto Baudin, Albiana Nelly Buat, Oscar Chieno, Enea Fogliato, Mauro Gontier, Karim Labbene, Adolfo Lantermoz, Miriam Savin e Nicolò Scolaro.

A tentare un nuovo mandato è anche Marco Sucquet, che ha come vice Fabio Badéry. A sfidarlo la lista guidata dal candidato Sindaco Mauro Roveyaz.

Lista “Autonomie Communale”
Marco Sucquet – Sindaco
Fabio Badéry – Vice Sindaco
Stéphanie Maria Jeannine Barbero (insegnante e guida turistica), Monica Bonzani (impiegata), Laurent Bosonetto (geometra), Eliseo Callegari (restauratore di mobili), Lidia D’Ippolito (psicologa), Dario Fabiole (impiegato), Claudio Fragno (commerciante), Sofia Fregnani (giornalista collaboratore e grafica), Xavier Laurenzio (guida museale), Teresio Luigi Mariani (impiegato contabile ed imprenditore agricolo), Ferruccio Gaudenzio Parisio (segretario comunale in pensione), Martine Peretto (economa), Sara Perucchione (insegnante), Erika Renza Scavarda (educatrice) e Giovanni Vola (commerciante).

Lista “J’aime Pont-Saint-Martin”
Mauro Roveyaz – Sindaco
Carla Ocenasek – Vice Sindaco
Dalida Bazzanelli, Laura Pollono, Elena Perotto, Valentina Ceretto, Claudia Sucquet, Giuseppe “Pino” Cortese, Flavia Perucchione, Augusto Beuchod, Cleta Yeuillaz, Michela Herera, Pierre Debernardi, Frederic Negre, Gabriele Riccardi, Silvia Sartori e Gianni Rej.

Lista unica anche per la sindaca uscente Speranza Girod.

Speranza Girod – Sindaco
Riccardo Pession – Vice Sindaco
Christian Colliard, Mosè Creux, Wanda Favre, Antonella Girod, Maria Teresa Girod, Valentina Gros, Mirko Jans, Davide Lazier e Carlo Vallomy.

Prova a rincorrere il terzo mandato Daniele De Giorgis, che si ripresenta con il suo attuale vice Leo Vallomy.

Lista “Lillianes en avant”
Daniele De Giorgis – Sindaco
Leo Vallomy – Vice Sindaco
Alessio Agnesod, Stefania Ballot (consigliera uscente), Alessandro Barbieri, Alessandro Jans (consigliere uscente), Martina Paramatti, Nicola Rolland, Lucia Vallomy e Mirella Vallomy (assessora uscente) e Rachel Ferro.

Sono due le liste a Donnas, quella cioè del Sindaco uscente Amedeo Follioley, con vice Matteo Bosonin, e un’altra con candidato Sindaco Anna Jacquemet Giuseppe Sammazzaro e vice Fabio Marra.

Lista “Donnas Domani”
Anna Jacquemet – Sindaco
Fabio Marra – Vice Sindaco
Bruno Bosonin, Jaël Bosonin, Didier Chappoz, Filippo D’Aprile, Federica Fantolin, Mauro Forlin, Lucia Iannuzzi, Samuele Marcialis, Daniele Nicco, Lucio Nicod, Michel Pramotton, Giorgia Vigna Lasina e Marino Zanolli.

Lista “Donnas – Un pays à vivre”
Amedeo Follioley – Sindaco
Matteo Bosonin – Vice Sindaco
Annie Binel, Laura Canetto, Pierfranco Cariota, Diana Clos, Fabrizio Curti, Mattia Fragiacomo, Nives Jaccod, Dario Martinelli, Maurizio Pitti, Pietro Ratto, Giuseppe Squillacioti, Paola Roberta Vallomy, Mauro Vuillermoz.

Il sindaco Gian Carlo Stevenin ha finito i mandati. A raccogliere il testimone è l’attuale vice, Ivana Chanoux.

Lista “Autonomie communale”
Ivana Chanoux – Sindaco
Denise Charles – Vice Sindaco
Helen Bonin, Marc Clerin, Christian Martin, Solange Soudaz, Gian Carlo Stevenin, Federico Venturini, Manuel Nourissat Vercellin, Robin Joccoz e Mattia Glesaz.

Lista unica anche per Hône con l’attuale primo cittadino Alex Micheletto pronto a ripresentarsi.

Alex Micheletto – Sindaco
Lisa Colliard – Vice Sindaco
Roberto Ambrosi, Stefano Borettaz, Alessia Bremec, Rossana Canale Clapetto, Alice Cassol, Ornella Colliard, Omar Colliard, Lara De Simone, Davide Favre, Paolo Grivel, Nathalie Perron, Ennio Clemente Praduroux e Onorio Savin.

La sindaca uscente Debora Jacquemet non si è ricandidata per la fusciacca, consegnando il testimone a Franco Mazzina. Una seconda lista è stata presentata da parte della minoranza uscente.

Lista “Esperienza e Innovazione per Bard”
Franco Mazzina – Sindaco
Debora Jacquemet – Vice Sindaco
Patrizia Beltramelli, Niki Colliard, Massimo Gramazio, Michel Grivon, Giorgio Nicco, Marco Puggia e Barbara Volcan.

Lista “Bard Insieme”
Silvana Martino – Sindaco
Katia D’Hérin – Vice Sindaco
Edda Anna Rossi, Ermida Scarano, Teresa Alessi, Andrea Rocco, Roberto Ravo, Ettore Seccafien e Christian Thiébat.

Anche a Gressoney-La-Trinité si è presentata una lista unica, ovvero “Fer z’Land – Per Trinité” del sindaco uscente Alessandro Girod.

Lista “Fer z’Land – Per Trinité”
Alessandro Girod – Sindaco
Lydia Favre – Vice Sindaco
Oscar Rial, Pietro Welf, Laura Thedy, Dario Rial, Anna Maria Corsico, Paolo Viganò, Christian Rial, Daniele Modina e Paola Rodolfo.

Il Sindaco uscente Luigi Chiavenuto si ricandida per la fusciacca. Alla maggioranza uscente si contrappone la lista del candidato Sindaco Mattia Alliod con vice Guglielmo Ceresa.

Lista  “Vivere Gressoney-Saint-Jean – Greschoney Erläbe”.
Luigi Chiavenuto – Sindaco
Roberto Barell – Vice Sindaco
Giovanni Billia, Alessandro Clemente,  Filippa Agostino, Arianna Follis, Daniela Fresc, Patrizia Lisa, Edoardo Peccoz, Paola Thedy e Hilde Squinobal.

“Gressoney domani – Greschòney fer mòre”
Mattia Alliod – Sindaco
Guglielmo Ceresa – Vice Sindaco
Myriam Bieler, Wanda Bieler, Patrizia Busca, Rebecca Linty, Manuela Parodi, Stefano Brignolo, Andrea Gallo, Simone Goldoni e Angelo Silvestri.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>