Via Torino e via Festaz non diventeranno a senso unico ma “zone 30”

A comunicarlo, in Consiglio comunale, l'assessore ai Lavori pubblici Cometto: "La pista ciclabile - ha detto - non sarà più realizzata sui marciapiedi e gli stalli di sosta ma diventerà più ciclabile l’intera zona". Questo, ha aggiunto, permetterà ai dehors dell'area di rimanere dove sono attualmente.
Zona trenta Aosta
Comuni

Via Torino e via Festaz, ad Aosta, non diventeranno a senso unico. Diventeranno però “zone 30”, cercando di diventare più “a misuradi pedone e di ciclista. Ad annunciarlo, nel Consiglio comunale cittadino di oggi, dedicato al rendiconto di bilancio, l’assessore ai Lavori pubblici Corrado Cometto, in replica da una mozione collegata all’esercizio finanziario 2022 presentata da tutti i gruppi di opposizione che puntava l’attenzione sull’“Area Puchoz”.

Cometto ha spiegato: “Proprio ieri – ha detto – abbiamo approvato in Giunta una delibera basata su uno studio di dettaglio dell’Area tecnica sul Pgtu, che prevede l’istituzione su tutta via Torino e su via Festaz di una ‘zona 30’. Quindi, la pista ciclabile non sarà più realizzata sui marciapiedi e gli stalli di sosta ma diventerà più ciclabile l’intera zona. Soprattutto, ed era il nostro grave cruccio per cui era fatta questa procedura, i quattro dehors in quell’ambito non solo potranno rimanere ma fruire anche di ciò che il nuovo parco cittadino potrà portare alla zona”.

Riguardo il progetto di conversione del “Puchoz” a parco, Cometto ha aggiunto: “Nel 2022 sono fatte delle attività prodromiche per andare verso la direzione di realizzazione del parco, dalla piantumazione degli alberi, all’avviamento, ora in fase di completamento, della rimozione della recinzione, molto divisiva, tra lo spazio interno e quello urbano esterno”.

Non solo: “Un’altra attività avviata nel 2022 è quella relativa all’affidamento del rifacimento dell’impianto di irrigazione. Dopo stipula del contratto, in corso, i lavori dovrebbero avviarsi in primavera. Il nuovo impianto prevede anche un certo controllo da remoto, per cui stiamo cercando di migliorare l’irrigazione non solo manuale, ma attraverso anche una sonda idrometrica per il controllo dell’umidità del terreno. Il progetto sta andando avanti, riteniamo di avere la consegna nei tempi previsti”.

Nel dettaglio, la “zona 30” sarà prevista nel tratto tra via Conseil des commis e le mura romane, per proseguire poi in via Torino. Invece, nel tratto di via Festaz tra via Conseil des commis e via Torre del Lebbroso proseguirà il progetto iniziale.

4 risposte

  1. Si sta di fatto abbandonando la ciclabilità di via Festaz e di via Torino……. Una vera delusione. Un passo indietro enorme.

    1. Come già sottolineato, via Festaz è già zona 30 ma ciò non basta, lo si vede, a cambiare le mentalità. L’unica soluzione è togliere spazio alle auto, meno corsie, meno parcheggi.
      Basterebbe informarsi un po di più o fare una scappata oltre Alpe per vederlo.

      Speriamo ci ripensino, con un po più di coraggio politico, senza farsi bloccare da proteste ignoranti (es. di qualche commerciante che grida alla perdita di clientela).

      Altrimenti Aosta continua a rimanere nel secolo scorso in quanto a mobilità 😞

  2. veramente sarebbero già adesso zone a 30 km… ma attraversare via Festaz è un’impresa da raccontare agli amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte