Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 8 Aprile 2021 10:15

Prelievi dal conto di un’azienda, Chiavazza indagato per appropriazione indebita

Aosta - All’ex capo ufficio tecnico del comune di Valtournenche, già al centro dell’inchiesta “Do Ut Des” su episodi corruttivi ai piedi del Cervino, viene contestato di essersi impossessato senza titolo di circa 18mila euro.

Fabio ChiavazzaFabio Chiavazza.

Il nome di Fabio Chiavazza, l’ex capo ufficio tecnico del comune di Valtournenche al centro del processo in corso al Tribunale di Aosta per episodi corruttivi ai piedi del Cervino, torna alla ribalta delle cronache. Il 50enne nato a Cuneo, ma residente in media Valle, è indagato dalla Procura di Aosta per appropriazione indebita. Secondo gli inquirenti, si è impossessato illegittimamente di circa 18mila euro, proprietà di una azienda, attiva nel campo dell’edilizia e delle ristrutturazioni, di cui è socio.

E’ stato l’amministratore unico della ditta, che ha una sede a Montjovet, a depositare querela lo scorso febbraio, notati i prelievi di denaro dal conto della società. Gli accertamenti svolti dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Châtillon/Saint-Vincent li hanno ricondotti a Chiavazza, che per effettuarli avrebbe utilizzato il bancomat e le credenziali dell’home banking aziendali. Stando alle investigazioni, sono avvenuti nel periodo tra novembre 2020 e gennaio di quest’anno.

I militari hanno così denunciato l’uomo a piede libero. Il fascicolo è ora in Procura, per le determinazioni relative allo sviluppo del procedimento. Chiavazza, nel processo nato dall’inchiesta “Do Ut Des”, condotta sempre dei Carabinieri della media valle, ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato (prossima udienza il 10 maggio). E’ imputato, tra l’altro, per aver “addomesticato” gare ed incarichi nell’ambito dell’amministrazione comunale, a beneficio in particolare dei tre soci di un’impresa edile, che lo avrebbero ricompensato con oltre 50mila euro.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo