Tre denunciati nel weekend per guida in stato di ebbrezza

Una quarta denuncia è scattata per un automobilista sorpreso alla guida con patente revocata e già recidivo. Il veicolo, inoltre, era privo di copertura assicurativa.
Polizia stradale
Cronaca

Per guida in stato di ebbrezza tre persone sono state denunciate nel fine settimana dalla Questura. Durante gli ordinari controlli una pattuglia della Squadra Volanti ha effettuato ad Aosta il controllo dei conducenti di due auto. Sottoposti entrambi ad etilometro sono risultati positivi, con un tasso alcolemico ben superiore ai limiti consentiti. Ad entrambi è stata ritirata la patente di guida, mentre a uno è stata anche sequestrata l’auto.

Un terzo controllo è stato effettuato all’altezza dello svincolo autostradale di Chatillon, da una pattuglia della Polizia Stradale. Anche in questo caso il conducente di un’auto è stato invitato a sottoporsi all’accertamento con l’etilometro. L’uomo ha però rifiutato il controllo, insultando gli agenti. Da qui la denuncia per guida in stato di ebbrezza, rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolemici e oltraggio a pubblico ufficiale. La patente di guida gli è stata ritirata e l’auto è stata sottoposta a sequestro per la successiva confisca.

Infine all’altezza dello svincolo autostradale di Verrès una pattuglia della Polizia Stradale, durante un servizio con attrezzatura speciale denominata “street control” per l’accertamento delle scadenze delle revisioni e delle coperture assicurative, ha rilevato il transito di un’auto con copertura assicurativa scaduta. Fermato per il controllo approfondito, il conducente è risultato essere alla guida con patente revocata, già recidivo. Il veicolo, inoltre, era privo di copertura assicurativa. L’uomo è stato denunciato per la recidiva della guida con patente revocata e sanzionato per guida con veicolo sprovvisto di copertura assicurativa. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro per la successiva confisca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati