Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 9 Novembre 2020 19:14

Aosta, la Lega chiede zone blu gratuite e la sospensione delle imposte comunali

Aosta - Dopo l'istituzione della "zona rossa" il gruppo consiliare del "Carroccio" nel Capoluogo chiede alla Giunta di "agire sin da subito a livello comunale fornendo un aiuto concreto a tutte quelle categorie che contribuiscono a rendere vivo il tessuto economico della nostra città”.

Il candidato Sindaco della Lega Sergio Togni ed il Vice Bruno GiordanoIl candidato Sindaco della Lega Sergio Togni ed il Vice Bruno Giordano

Inserita che fu la Valle d’Aosta tra le cosiddette “zone rosse”, dopo l’ordinanza del 4 novembre firmata dal Ministro della Salute Speranza è necessario, per Aosta, “agire sin da subito a livello comunale fornendo un aiuto concreto a tutte quelle categorie che contribuiscono a rendere vivo il tessuto economico della nostra città”.

A chiederlo è il gruppo consiliare della Lega Vallée d’Aoste – formato da Sergio Togni, Bruno Giordano e Sylvie Spirli –, “in attesa dei tanto promessiristori”’ che dovrebbero arrivare dal Governo nazionale”.

Visto che “bar, ristoranti ed esercizi commerciali della città di Aosta sono stati costretti a chiudere andando incontro a ingenti perdite di fatturato”, scrive il “Carroccio”, così come le attività essenziali rimaste aperte che “stanno registrando una notevole riduzione di clientela e, di conseguenza, una riduzione degli incassi giornalieri causata dal nuovo lockdown” la richiesta è quella – rivolta alla Giunta comunale – di attivarsi al più presto per “sospendere il pagamento delle zone blu della città, come già fatto durante il precedente lockdown”.

Non solo: “Chiediamo inoltre – prosegue la nota della Lega – che l’Amministrazione comunale faccia quanto possibile per sospendere il pagamento delle imposte comunali (IMU, TARI, imposta di soggiorno, ICP) per tutte quelle attività che sono state costrette ad abbassare la saracinesca”.

“I nostri imprenditori – chiude il comunicato – hanno bisogno di risposte immediate altrimenti molte delle saracinesche che oggi sono abbassate non verranno mai più rialzate”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo