Aosta sostituirà 35 parcometri su 55, e si potrà pagare via Pos

Ad annunciarlo in Consiglio comunale, in risposta ad una mozione di Rinascimento, l'assessore alla Mobilità Sartore. L'intervento - inserito nel Piano industriale di Aps - è previsto tra il 2023 ed il 2024.
Un parchimetro ad Aosta
Politica

Tra il 2023 ed il 2024 il Comune di Aosta sostituirà 35 parcometri sui 55 complessivi, rendendo possibile pagare il parcheggio tramite Pos.

Il dato è emerso oggi nel Consiglio comunale del capoluogo, a seguito di una mozione di Rinascimento, presentata da Eleonora Baccini che spiegava: “Da 1° luglio chi effettua una vendita è tenuto all’obbligatorietà del Pos, prevista anche per i parcometri. Nel Comune di Aosta non c’è questa possibilità presso gli stalli a pagamento, cosa che porta alcuni disagi all’utente e al cittadino che deve avere con sé monete o banconote di piccolo taglio, e pagare per una sosta predefinita”.

In realtà, replica l’assessore alla Mobilità Loris Sartore, questi apparecchi ci sono, anche se in maniera ad oggi limitata: “Sono stati piazzati due parcometri negli ultimi due parcheggi in zona della Nuova Università che sono dotati di lettore Pos – ha detto –. L’incasso di queste apparecchiature, peraltro, ammonta al 10% del totale. Oltre a questi, la funzione è presente anche nei tre parcheggi in struttura del Comune, ad eccezione di quello della Consolata che ha un sistema ancora un po’ datato e che andrà sostituito”.

In vista, però, c’è un ricambio delle apparecchiature generalizzato: “Su 55 parcometri in città, 44 sono stati installati tra il 2001 e 2010 – aggiunge Sarote –. Quindi sono piuttosto datati ma potrebbero essere abilitati al pagamento via Pos. Il problema è che richiederebbero interventi tecnicamente e economicamente importanti con la sostituzione del modem e delle schede di memoria per circa mille euro ciascuno. Anche in considerazione del fatto che sono si fa fatica trovare pezzi di ricambio Aps ha preferito e inserito nel suo Piano industriale la sostituzione di 35 dei 55 parcometri. Nel biennio 2023/24 saranno quindi sostituiti e dotati di pagamento con le carte. Con il prossimo Piano industriale si sostituiranno invece i restanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Comuni
Politica