Politica di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 27 Febbraio 2020 9:59

Cognetta verso la candidatura a Sindaco di Aosta per la Lega, ma Andrione lascia

Aosta - L’annuncio direttamente in Consiglio comunale: “Torno al gruppo misto di minoranza, ringrazio la Lega per tutto quello che ha fatto. Rimango convinto che senza di loro vivremmo oggi ancora a ‘Rollandinia’".

Étienne Andrione

Étienne Andrione lascia la Lega VdA – torna nel gruppo misto di minoranza in Consiglio comunale, conseguenza naturale -, che rimane senza esponenti ad Aosta.

L’annuncio direttamente in aula, alla ripresa dei lavori pomeridiani: “Torno al gruppo misto di minoranza, ringrazio la Lega per tutto quello che ha fatto. Rimango convinto che senza di loro vivremmo oggi ancora a ‘Rollandinia’, e questo è un merito. Lì ci sono persone competenti e spero che il movimento continuerà a fare bene come ha fatto fino ad oggi. A volte le strade si dividono ed è quanto sta avvenendo adesso”.

Lega che così, dopo l’abbandono di Alessandra Addario dello scorso giugno, resta senza esponenti nel Capoluogo, a tre mesi dalle elezioni.

Andrione è telegrafico al microfono, ma i motivi sono profondi: la notizia trapelata – ben più di un “rumor” – del consigliere regionale Roberto Cognetta candidato per la Lega alla carica di Sindaco di Aosta.

Uscito dall’aula il diretto interessato spiega: “Massima stima per la Lega e le persone che ne fanno parte, ma non riesco più a leggerne la linea politica. Abbiamo fatto un pezzo di percorso assieme, molto fruttuoso grazie a loro. Peraltro non ‘tradisco’ nessuno perché non sono stato eletto con i voti della Lega”.

E sulla candidatura, rumoreggiata, di Cognetta Andrione si fa sibillino: “Non so se il collega regionale sarà proposto come Sindaco di Aosta dalla Lega. Se così fosse auguro alla Lega molta, molta, molta fortuna”.

Sull’altra indiscrezione invece, quella che lo vede in avvicinamento ad Alliance Valdôtaine, il gruppo nato dall’unione di Alpe e Uvp, lo stesso partito che candidò proprio Andrione a Sindaco e che abbandonò – sbattendo la porta – poco più di un anno dopo, si resta sul vago.

“Ho recuperato la mia libertà”, spiega sorridendo.

3 commenti su “Cognetta verso la candidatura a Sindaco di Aosta per la Lega, ma Andrione lascia”

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>