Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 21 Novembre 2020 18:25

Scuola San Francesco, la Regione presenta un esposto in Procura

Aosta - Scrive l'Assessore regionale all'Istruzione Caveri: "La scuola è e resta – in particolar modo nel pieno di una pandemia che obbliga tutti al senso di responsabilità - un servizio pubblico essenziale. Questa è la linea del Governo regionale, che ho già spiegato questa mattina appena si è verificato l’evento." 

Tribunale di Aosta

Sarà la magistratura a stabilire le responsabilità sulla mancata erogazione questa mattina della didattica in presenza alla scuola San Francesco di Aosta. La Regione ha, infatti, deciso di presentare un esposto in Procura.

“Presenteremo, già in giornata, un esposto alla Magistratura per accertare eventuali responsabilità per quanto avvenuto.  – spiega l’Assessore regionale all’Istruzione Luciano Caveri – La scuola è e resta – in particolar modo nel pieno di una pandemia che obbliga tutti al senso di responsabilità – un servizio pubblico essenziale. Questa è la linea del Governo regionale, che ho già spiegato questa mattina appena si è verificato l’evento.”

21 dei 27 insegnanti della scuola primaria, convocati ieri per il tampone – non obbligatorio – hanno deciso di non presentarsi e, secondo quanto riferito dalla Dirigente, non tutti avrebbero avvisato la scuola. Motivo per cui stamane i bambini delle classi seconde, terze e quinte sono stati rimandati a casa.

Le lezioni riprenderanno regolarmente in presenza martedì 24 novembre.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>