Per il concorso per dirigenti scolastici si aspetta la prova dal Ministero

A dirlo la sovrintendente agli Studi Marina Fey: "Se il Ministero invierà la prova scritta garantiamo l’orale entro il 31 agosto, altrimenti dovremo procedere per un anno ancora con le reggenze”.
L'assessore al Sistema educativo Jean-Pierre Guichardaz e la sovrintendente agli Studi Marina Fey
Scuola

Per il concorso per i dirigenti scolastici si aspetta il Ministero dell’Istruzione e del Merito. Altrimenti, all’orizzonte, ci sarà un altro anno di reggenze. A spiegarlo – durante la presentazione del bilancio dell’anno scolastico appena concluso – la sovrintendente agli Studi Marina Fey.

“È stata istituita la Commissione e svolta la prova preliminare in francese per chi veniva da fuori Valle – ha detto –. Dobbiamo attendere la prova scritta del Ministero. Per ora, hanno fatto svolgere la prova preselettiva che noi, per i nostri numeri, non abbiamo. Dovremmo avere conferma in questi giorni se sarà possibile fare la prova scritta dopo gli esami di Stato o a settembre/ottobre. Qualora slittasse, significa che ancora per un anno scolastico avremmo delle reggenze. Ci auguriamo che il Ministero riesca ad organizzare questa prova scritta”.

Anche perché, dice ancora Fey, “noi saremmo disponibili a fare gli orali entro il 31 agosto, ma il requisito è che il Ministero prepari la prova scritta, che va svolta da tutti contemporaneamente. Se la prepareranno, garantiamo l’orale entro il 31 agosto, altrimenti dovremo procedere per un anno ancora con le reggenze”

Non dipende da noi – aggiunge Jean-Pierre Guichardaz, assessore al Sistema educativo –. Siamo pronti, scalpitiamo e vogliamo coprire le reggenze, che sono problematiche ed un grosso dispendio di energia. Il rischio è di avere un anno ulteriore di reggenze, con tutto quello che ne consegue”.

2 risposte

  1. Intanto molte scuole in reggenza stanno iniziando a funzionare male. Spero che si sveglino con il concorso o ho paura che alcune di queste scuole non reggeranno lo stress di un altro anno di reggenza.

  2. Ma pensare prima o poi di attuare quella parte di Statuto che ci permeterebbe di reclutamento autonomo di docenti e dirigenti scolastici senza aspettare Roma come fanno a Trento e Bolzano no? E dal 2020 che dicono che è da fare ma nulla. Svegliatevi: parlato tanto di automia valdostane e poi non vi accordate conblo Stato per attuarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte