Aosta gioca la carta tecnologica: un “video mapping” colorerà la Porta Prætoria

Naufragata l'idea di un murale sulla facciata di fronte al monumento - con un disegno del compianto Maestro Corni, già proiettato lo scorso anno - il Comune cambia strada. Il progetto di "video mapping", i cui dettagli sono in via di definizione, illuminerà il monumento durante le festività e vedrà la partecipazione dei cittadini.
La Porta Pretoria
Società

Il tentativo sembrava andato in porto. Invece, si è dovuti tornare sui propri passi e trovare un’idea nuova. Nel dicembre 2020 il Comune di Aosta aveva lanciato il contestDisegna la tua città” per far scegliere ai cittadini – tra i disegni del compianto Maestro illustratore Francesco Corni – l’immagine poi proiettata durante le festività natalizie sul muro della palazzina di fronte alla Porta Prætoria.

Muro che da anni anima la discussione in Consiglio comunale per il quale una soluzione sembrava essere finalmente stata trovata, con il dialogo aperto tra i residenti, l’Amministrazione e la partecipazione del vicino Office du tourisme, arrivando a tentare di “fissare” l’opera di Corni con una pittura muraria, proprio all’ingresso della città romana.

L’edificio di fronte alla Porta Pretoria

Tentativo andato a vuoto, che vede ora il Comune puntare su una nuova iniziativa dal sapore più “tecnologico”: un video mapping sul monumento che farà bella mostra di sé durante le festività.

“Riprenderemo l’idea del video mapping per il periodo natalizio – conferma Samuale Tedesco, assessore alla Cultura del Comune –, ma direttamente sulla Porta Prætoria. Il problema di base, riguardo il progetto di pittura murale, è legato ai residenti non interessati a dare corso all’iniziativa, non particolarmente attirati nemmeno dall’idea di utilizzare un disegno di Corni”.

Da qui la “virata” verso il video mapping sulla Porta romana: “L’iniziativa partirebbe alla pari del Marché – quindi dal 19 novembre –. Stiamo cercando di definire il tutto, ma è un progetto per il quale è richiesta la partecipazione della popolazione. Partirà quindi a breve un percorso di condivisione di esperienze e di memorie per questo video mapping, perché ogni persona sia una pietra che partecipa alla costruzione della città”, ha concluso l’assessore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte