Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 9 Luglio 2020 18:11

Aosta, rinnovato di un anno l’accordo di co-progettazione per i servizi all’infanzia

Aosta - L'accordo tra il Comune di Aosta e la cooperativa "La Sorgente" è stato rinnovato fino al 30 settembre 2021. Le attività saranno rimodulate, senza essere stravolte, in ottemperanza alle misure legate all'evoluzione dell'emergenza Covid-19.

È stato rinnovato di un anno – la decisione è stata presa oggi dalla Giunta – l’accordo di co-progettazione tra il Comune di Aosta e la cooperativa socialeLa Sorgente” per la gestione in partnership di interventi innovativi e sperimentali nei servizi per la prima infanzia, dagli 0 ai 14 anni, per il periodo che va dal 1° ottobre prossimo al 30 settembre 2021.

Il rinnovo, già previsto come opzione all’atto della stipula dell’accordo, è stato deciso – spiegano da piazza Chanoux – “in virtù del buon esito dei servizi gestiti che hanno incontrato il favore della popolazione e la piena soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale”.

Con la stessa delibera la Giunta ha anche deciso di confermare i contenuti del progetto i cui adempimenti attuativi risultano al momento ancora sospesi in ragione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in corso.

A tale proposito – spiega il Comune –, in vista del possibile riavvio delle attività ordinarie rivolte all’infanzia è prevista la futura rinegoziazione dei contenuti generali dell’accordo di collaborazione, senza stravolgerne gli assi di intervento, per garantire coerenza e compatibilità con le disposizioni che verranno adottate dalle Autorità in relazione all’evoluzione dell’emergenza Covid.

“Con la delibera – chiarisce l’Assessore alle Politiche sociali Luca Girasole – è stata prevista evidentemente la rimodulazione dei servizi che verranno ripensati per garantire coerenza e compatibilità con le disposizioni che verranno adottate dalle Autorità sull’evoluzione dell’emergenza sanitaria. I servizi erogati, tra cui la riapertura e la gestione con modalitàultra-flessibiliper le famiglie delle garderie, dovranno contemplare la realizzazione di un progetto di sostegno e supporto alla disabilità minorile rispetto alla quale verranno destinati circa 105mila 600 euro delle somme ricevute dall’Amministrazione a titolo di legato testamentario”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>