Aosta, rinnovato di un anno l’accordo di co-progettazione per i servizi all’infanzia

L'accordo tra il Comune di Aosta e la cooperativa "La Sorgente" è stato rinnovato fino al 30 settembre 2021. Le attività saranno rimodulate, senza essere stravolte, in ottemperanza alle misure legate all'evoluzione dell'emergenza Covid-19.
scuola dell'infanzia, bambini, disegno
Società

È stato rinnovato di un anno – la decisione è stata presa oggi dalla Giunta – l’accordo di co-progettazione tra il Comune di Aosta e la cooperativa socialeLa Sorgente” per la gestione in partnership di interventi innovativi e sperimentali nei servizi per la prima infanzia, dagli 0 ai 14 anni, per il periodo che va dal 1° ottobre prossimo al 30 settembre 2021.

Il rinnovo, già previsto come opzione all’atto della stipula dell’accordo, è stato deciso – spiegano da piazza Chanoux – “in virtù del buon esito dei servizi gestiti che hanno incontrato il favore della popolazione e la piena soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale”.

Con la stessa delibera la Giunta ha anche deciso di confermare i contenuti del progetto i cui adempimenti attuativi risultano al momento ancora sospesi in ragione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in corso.

A tale proposito – spiega il Comune –, in vista del possibile riavvio delle attività ordinarie rivolte all’infanzia è prevista la futura rinegoziazione dei contenuti generali dell’accordo di collaborazione, senza stravolgerne gli assi di intervento, per garantire coerenza e compatibilità con le disposizioni che verranno adottate dalle Autorità in relazione all’evoluzione dell’emergenza Covid.

“Con la delibera – chiarisce l’Assessore alle Politiche sociali Luca Girasole – è stata prevista evidentemente la rimodulazione dei servizi che verranno ripensati per garantire coerenza e compatibilità con le disposizioni che verranno adottate dalle Autorità sull’evoluzione dell’emergenza sanitaria. I servizi erogati, tra cui la riapertura e la gestione con modalitàultra-flessibiliper le famiglie delle garderie, dovranno contemplare la realizzazione di un progetto di sostegno e supporto alla disabilità minorile rispetto alla quale verranno destinati circa 105mila 600 euro delle somme ricevute dall’Amministrazione a titolo di legato testamentario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società