Società di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 3 Aprile 2020 10:20

Coronavirus, Aosta prepara le sue 19mila mascherine. A consegnarle sarà l’Ana

Aosta - Saranno consegnate a partire da domani, venerdì 3 aprile, le prime mascherine in "tessuto non tessuto" fornite dalla Protezione civile al Comune di Aosta. A metterle, imbustate, nella buca delle lettere degli aostani saranno gli Alpini.

Piazza Chanoux - MunicipioPiazza Chanoux -Municipio

Domani, venerdì 3 aprile, a partire dalle 14 prenderanno il via le operazioni di distribuzione delle prime 19mila mascherine in tnt – ovvero in “tessuto non tessuto” – messe a disposizione dei Comuni valdostani da parte della Protezione civile in seguito alla diffusione dell’epidemia di Covid-19.

Per quanto riguarda Aosta – spiegano da piazza Chanoux –, le mascherine, imbustate insieme a un vademecum predisposto dalla stessa Protezione civile, saranno distribuite gratuitamente ai cittadini nelle buche delle lettere di tutte le abitazioni del territorio comunale da squadre composte da volontari dell’Associazione nazionale Alpini della Valle d’Aosta coadiuvati da operai comunali tramite mezzi dell’Ana.

Le operazioni di distribuzione prenderanno il via dal quartiere Cogne per proseguire nel quartiere Dora, nella zona di viale Europa e, a seguire, nelle restanti aree cittadine, comprese le frazioni.

Nei prossimi giorni, a seguito di un’ulteriore e già comunicata fornitura di mascherine ai Comuni da parte della Protezione civile, seguirà una seconda tornata di distribuzione in città.

Le mascherine in tessuto tnt – specifica il Comune – non sono dei Dpi, ovvero dei Dispositivi di protezione individuale), ma sono da considerarsi “mascherine filtranti”. La finalità principale collegata al loro utilizzo è quella di emettere, da parte di chi le indossa, aria non contagiosa, e non rendere necessario da parte di terzi l’utilizzo di altri dispositivi di protezione.

Ovvero le cosiddette “mascherine ad uso civile”.

Comune che aggiunge che per ulteriori informazioni riguardo al corretto impiego i cittadini sono invitati a seguire “scrupolosamente le indicazioni fornite dal vademecum”.

“Abbiamo contattato l’Associazione nazionale Alpini – ha spiegato la Vicesindaca di Aosta Antonella Marcoz –, e come al solito gli Alpini hanno dimostrato la loro grande disponibilità, li ringrazio col cuore. I cittadini non si preoccupino, le mascherine, due per ogni nucleo familiare, non sono ancora arrivate tutte dato che la prossima settimana ci sarà consegnata dalla Protezione civile un’ulteriore fornitura. In questo momento ci stiamo occupando di imbustarle tutte e da domani pomeriggio comincerà la consegna”.

Vademecum mascherine
Il vademecum per l’utilizzo delle mascherine

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>