Da Anas 15 milioni di euro per gli interventi sui ponti valdostani

Ad annunciarli, in Consiglio Valle, l'Assessore alle Opere pubbliche Marzi. Sul tavolo, con l'Azienda, anche l’adeguamento della variante Quart-Saint-Christophe, quella di Etroubles e la strada di accesso al Comune di La Thuile, già oggetto di quesito referendario nel 2019.
Società

15 milioni di euro per la manutenzione programmata su parte dei ponti valdostani, per una serie di interventi che Anas concerterà, progressivamente, con il territorio.

A spiegarlo l’Assessore alle Opere pubbliche Carlo Marzi, dopo aver affermato – in Consiglio Valle – di aver riattivato una fattiva collaborazione instauratasi con la Struttura Territoriale Piemonte e Valle d’Aosta della società per risolvere le annose questioni degli interventi sulle strade statali 26 e 27.

Marzi ha sottolineato la sensibilità di Anas nel voler operare assieme alla Regione e ai Comuni interessati, sia riguardo all’adeguamento progettuale della variante SS26 Quart-Saint-Christophe, sia riguardo alla variante SS27 di Etroubles, per giungere quanto prima al suo completamento.

“In quest’ottica di collaborazione tra enti – ha spiegato -, sono stati programmati incontri tra l’Assessorato e i Comuni interessati dagli interventi, il primo dei quali si è svolto ieri, venerdì 29 gennaio, con i Sindaci dei Comuni di Etroubles e di Saint-Oyen, per definire strategie operative condivise per raggiungere gli obiettivi prestabiliti, sottolineando che la modalità corretta per un proficuo confronto consiste in un lavoro congiunto tra Amministrazione Regionale e Comuni come fatto finora. L’Anas ha comunicato che sono stati preventivati in Valle d’Aosta interventi per circa 15 milioni di euro per la manutenzione programmata soprattutto su parte dei nostri ponti e che la calendarizzazione di tali interventi sarà progressivamente condivisa con il territorio. La destinazione di 15 milioni di euro rappresenta per la nostra realtà una dotazione importante e di tutto rilievo anche in considerazione del contesto generale di carenza di risorse”.

“È intenzione dell’Amministrazione regionale attivarsi per l’apertura di un tavolo di lavoro relativo al progetto di variante alla strada di accesso al Comune di La Thuile, già oggetto di quesito referendario, al fine di approfondire l’importante tematica per la comunità di La Thuile e conoscere gli intendimenti di Anas in merito”, ha concluso l’Assessore.

Marzi
Marzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
//