Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 30 Marzo 2019 15:20

“Dietrofront!”, le bollette dell’acqua degli Alpini sono pagate

Aosta - In Consiglio comunale ad Aosta erano emersi debiti da parte del Comando delle Truppe Alpine per quasi 322mila euro. Oggi la situazione cambia: "I pagamenti non erano ancora stati caricati sul programma di gestione net@H2O che gestisce le bollette", spiega il Comune.

Acquedotto sorgente di Entrebin

Allarme bollette dell’acqua non pagate dagli alpini rientrato. O, a conti fatti – è il caso di dirlo –, non c’è mai stato.

Giusto l’altro ieri, in Consiglio comunale, emergeva un debito da parte delle caserme del Comando delle Truppe Alpine di 321mila 729 euro, per 55 fatture non pagate all’Amministrazione di Aosta per il periodo 2014/17.

Oggi, scrive il Comune in una nota, la situazione si scopre essere diversa. Il debito non c’è: “Per quanto riguarda la situazione del Comando delle Truppe Alpine un controllo successivo a quello condotto nei giorni scorsi per determinare le risposte dell’Amministrazione comunale ai quesiti posti dai signori consiglieri ha permesso di appurare il pagamento di fatture per un totale di circa 356 mila euro”.

Un saldo che, continua il comunicato da piazza Chanoux, non risultava perché: “I tre distinti bonifici a quietanza di bollette del servizio idrico sono pervenuti all’Ufficio Ragioneria in data 26 febbraio (due) e 4 marzo 2019. I pagamenti non erano ancora stati caricati sul programma di gestione net@H2O che gestisce le bollette del servizio idrico a causa del numero estremamente elevato di bonifici pervenuti negli ultimi due mesi a saldo di insoluti dell’acquedotto da parte di numerose utenze”.

Un commento su ““Dietrofront!”, le bollette dell’acqua degli Alpini sono pagate”

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>