Stop alla gratuità del trasporto pubblico locale, dal 18 dicembre il nuovo sistema di bigliettazione elettronica

Restano gratuite le navette rossa e verde fino al 31 gennaio 2024 e la linea 15 fino al 23 dicembre.
IMGSVAP - Pullman - autobus
Società

Dopo quasi tre mesi di gratuità il trasporto pubblico locale torna a pagamento. Dal 18 dicembre 2023 sarà, infatti, attivo il nuovo sistema di bigliettazione elettronica.

Gli utenti interessati al servizio di trasporto pubblico locale con i bus, che intendono utilizzare la tessera #vdatransports o lo smartphone per viaggiare, potranno acquistare i biglietti o l’abbonamento preferito, presso le autostazioni, le sedi di Vita e Svap e da mercoledì 13 dicembre, in contanti, direttamente a bordo dei bus.

“Il pagamento elettronico, da App e sul sito web, sarà introdotto alla conclusione di un breve periodo di prova del sistema che permetterà agli utenti di acquisire familiarità con le innovazioni introdotte” spiega una nota.

I cittadini over 65 oppure con invalidità o disabilità, già in possesso della tessera trasporti, possono recarsi presso gli uffici del comune di residenza per ritirare la nuova tessera #vdatransports.

Si invitano tutti gli altri utenti a scaricare la nuova app #vdatransports già disponibile sugli store Apple e Android.

Restano gratuite le navette rossa e verde fino al 31 gennaio 2024 e la linea 15 fino al 23 dicembre.

Il nuovo sistema sarà presentato al pubblico venerdì 15 dicembre alle ore 10 alle 17 in piazza Chanoux, ad Aosta, in un gazebo dove sarà possibile registrare la propria utenza e continuare a ricevere informazioni e chiarimenti. Sarà inoltre possibile salire a bordo dei bus per provare concretamente le funzionalità del servizio.

Le società del Trasporto pubblico locale automobilistico invitano l’utenza che normalmente usufruisce dell’abbonamento e che non abbia già provveduto, a procedere con la registrazione sul sito.

Per ulteriori informazioni: www.vdatransports.it 

Dove acquistare i biglietti in attesa del pagamento elettronico:

  • autostazioni;
  • sede Vita;
  • sede Svap;
  • in contanti, direttamente a bordo dei bus (a mercoledì 13 dicembre).

Dall’11 dicembre sono disponibili le nuove tessere dei bus per over65 e persone disabili

7 dicembre 2023

Da lunedì prossimo, 11 dicembre, i possessori over 65, con invalidità o disabilità, delle tessere per il Trasporto pubblico locale potranno ritirare la nuova tessera #vdatransports per il nuovo sistema di bigliettazione elettronica, negli uffici del proprio Comune di residenza.

A comunicarlo è l’Assessorato dello Sviluppo economico, Formazione, Lavoro, Trasporti e Mobilità sostenibile.

Le società del Tpl automobilistico invitano l’utenza che normalmente usufruisce dell’abbonamento a procedere con la registrazione sul sito https://vda-abbonati.sitvallee.it/. Tutte le informazioni sull’attivazione delle procedure e le nuove funzionalità del servizio di bigliettazione verranno invece comunicate attraverso il sito istituzionale www.vdatransports.it.

“Grazie alla collaborazione del Celva e di tutti i Sindaci che ringrazio, le persone in possesso della precedente tessera potranno ritirare quella nuova direttamente nel proprio Comune così da favorire una capillare distribuzione ed evitare spostamenti sul territorio. Una buona pratica da perseguire anche in futuro”, spiega l’assessore Luigi Bertschy.

“Ringraziamo l’Amministrazione regionale per l’attenzione riservata alle fasce più fragili della popolazione ed evidenziamo con orgoglio la collaborazione dei Comuni, che si sono resi disponibili nel favorire l’attività di distribuzione delle tessere, a supporto e a servizio della comunità locale”, è invece il commento del presidente del Celva Alex Micheletto.

Prorogata la gratuità per il trasporto pubblico locale

8 novembre 2023

SVAP - Pullman - autobus
SVAP

Il nuovo sistema di bigliettazione elettronica non è ancora pronto ovvero “richiede ancora un periodo di sperimentazione e di lavorazione”. Per questo la gratuità del trasporto pubblico locale verrà prorogata a carico delle aziende (al momento non è stata comunicata la durata delle proroga).

“La funzionalità del nuovo sistema di bigliettazione è per l’Amministrazione regionale e le aziende che gestiscono il trasporto pubblico locale su gomma una priorità – dichiara l’Assessore ai Trasporti e Mobilità sostenibile Luigi Bertschy – Al momento il sistema necessità ancora di alcuni giorni di lavoro per essere pienamente operativo e si proseguirà dunque con la gratuità del servizio. L’obiettivo è quello di evitare disservizi e disparità di trattamento tra i viaggiatori che utilizzano il trasporto pubblico su gomma. Ringrazio le aziende di trasporto per la serietà con la quale stanno affrontando i problemi che si presentano in questa fase di transizione tra il vecchio e il nuovo modello di bigliettazione”.

Il nuovo sistema di bigliettazione, aggiudicato alla società turca Kentkart con sede in Italia, per 2 milioni di euro tramite gara indetta da Sit, doveva essere pronto per il 13 novembre

Bigliettazione elettronica dei bus, gli abbonati possono creare il loro account

27 ottobre 2023

Autobus

Da venerdì 27 ottobre, gli abbonati del trasporto pubblico su gomma possono creare il proprio account sul portale del nuovo sistema di bigliettazione elettronica. Lo rende noto l’Assessorato dei Trasporti e Mobilità, ricordando che in questi giorni si sta completando l’installazione dei nuovi apparati sui mezzi.

La creazione degli account personali degli abbonati è, fanno sapere dalla Regione, il primo passaggio per l’attivazione e la verifica dell’intero sistema. Nei prossimi giorni verrà data comunicazione sull’attivazione della procedura per le altre tipologie di utenti. Il link per effettuare la registrazione è http://vda-abbonati.sitvallee.it/.

Il nuovo sistema sarà attivo su tutti i bus del servizio pubblico locale automobilistico a partire da lunedì 13 novembre prossimo. Sino al giorno precedente, la fruizione dei mezzi continuerà ad essere gratuita. La bigliettazione elettronica, secondo quanto riferisce l’amministrazione, consentirà di:

  • geolocalizzare il possessore tramite app per smartphone, individuare su una mappa le fermate più vicine e le linee operative su quella fermata, programmare un viaggio dalla propria posizione al punto di destinazione prescelto tramite navigatore, utilizzando i mezzi pubblici e acquistare il relativo biglietto;
  • avere informazioni in tempo reale sui mezzi, come il tempo di arrivo, o la presenza di eventuali perturbazioni al servizio;
  • dematerializzare il titolo di viaggio su smartphone e identificare il viaggiatore abituale: il sistema, una volta riconosciuto il passeggero, applicherà la tariffa corrispondente in base al profilo dell’utente (corsa semplice, abbonamento, tariffa agevolata ecc.);
  • pagare con carte di credito/debito direttamente a bordo: il sistema provvederà quindi ad addebitare sulla carta il costo del viaggio effettuato e questa funzionalità sarà particolarmente apprezzata dai viaggiatori occasionali (senza account) e dai turisti;
  • monitorare in tempo reale mezzi e passeggeri, in modo da intervenire tempestivamente in caso di problemi migliorando la programmazione del servizio.

Oltre al link per la creazione del proprio account, è possibile rivolgersi alle autostazioni di Aosta e Courmayeur e alle sedi aziendali delle società Arriva, Svap e Vita.

Due mesi di trasporto pubblico gratis, il sistema dei biglietti diventa elettronico

6 settembre 2023

SVAP - Pullman - autobus
SVAP

Dall’11 settembre al 12 novembre 2023, in Valle d’Aosta, il trasporto pubblico locale stradale sarà gratuito per poter avviare la fase finale del progetto di rinnovo del sistema di bigliettazione elettronico della Regione.

La decisione è stata presa dalla Giunta regionale e comunicata dall’Assessorato ai Trasporti e Mobilità.

La transizione dal vecchio al nuovo sistema – spiega una nota – “implicherà una serie di complesse operazioni per il progressivo smontaggio/montaggio degli apparati di bordo di tutti i mezzi e per la messa a punto del software. Questa fase si rende necessaria non potendo convivere i due sistemi, né sospendere il servizio per allestire contemporaneamente tutti i mezzi”.

Con il passaggio al sistema elettronico, saranno diverse le novità per gli utenti: tramite app per smartphone sarà possibile geolocalizzare il possessore, indicare su una mappa le fermate più vicine e le linee operative su quella fermata, programmare un viaggio dalla propria posizione al punto di destinazione prescelto tramite navigatore, utilizzando i mezzi pubblici e acquistare il biglietto. Saranno inoltre accettati pagamenti anche con carte di credito/debito.

Nei prossimi giorni verrà anche avviata una campagna di comunicazione per informare l’utenza su tutte le funzionalità del nuovo sistema.

“Questo nuovo sistema porterà importanti innovazioni per gli utenti e per le aziende che miglioreranno l’affidabilità del sistema e le potenzialità dei servizi di pagamento oltre ad altre funzionalità che le nuove tecnologie offrono – fa sapere l’assessore Luigi Bertschy –. Riteniamo che il progetto sia un passaggio determinante per arrivare ad una gestione dei mezzi di trasporto più vicina alle esigenze dei cittadini e in linea con le nuove tecnologie e con le nuove abitudini ‘smart’ di prenotazione e di consultazione della rete internet e delle ‘app’. L’anticipazione del periodo transitorio, caratterizzato dalla gratuità, è stata individuata tenendo conto di alcune variabili tra cui il rientro dal periodo estivo e la sospensione del servizio ferroviario a partire dal mese di dicembre. Con questa tempistica infatti tutte le fasi di passaggio al nuovo sistema di bigliettazione, di cui verrà data puntuale comunicazione, saranno concluse nel mese di novembre”.

“In questi mesi estivi il lavoro è stato intenso e orientato ad anticipare i tempi dell’entrata in servizio del sistema per evitare la sovrapposizione di cambiamenti che incideranno sulle abitudini dei tanti utenti del trasporto pubblico regionale. Viviamo un momento di grande lavoro nel sistema dei trasporti con temi urgenti e determinanti per il futuro, da affrontare con grande impegno, serietà e collaborazione di tutti gli attori coinvolti per garantire alla comunità la migliore risposta possibile”, chiude Bertschy.

6 risposte

  1. Io da pendolare attendevo la fine della gratuità con impazienza perché viaggiare cosí è un incubo: troppa gente che normalmente non usava di questo mezzo , approfittando della gratuità , riempie all’inverosimile i pullman rendendo delirante il viaggio agli abituali utenti.
    Se i posti in certi orari già mancavano, adesso sono proprio insufficienti e si assiste a veri e propri “assalti alla diligenza”.
    Mi domando pure se quando partirà il nuovo sistema sarà davvero immediato: se il pagamento elettronico non allungherà i tempi di attesa con i conseguenti ritardi…
    Nutro parecchi timori e il fatto che l’attivazione si stia protraendo mi sembra già un pessimo segnale!
    Vi terrò informati

  2. A me invece fa sorridere questo voler scimmiottare quanto accade nelle grandi città… Ma li avete visti i mezzi antidiluviani in dotazione? Perdipiu’sempre più vuoti che pieni, a parte le fasce orarie in cui viaggiano gli studenti…

  3. Sarebbe molto comodo vedere la posizione effettiva degli autobus in tempo reale nell’applicazione. Poiché sono sempre in ritardo (linea dell’autobus 110 per esempio).

  4. Interessante, nn ho ben capito com avverrà ma forse per gli anziani che hanno difficoltà con le app e le carte di credito e i disabili con deficit cognitivi la vedo un po’ dura.

  5. Gratis….. La Regione li pagherà alle società concessionarie del trasporto pubblico locale con i soldi di tutti. Quindi gratis mica tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte