Società di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 10 Giugno 2021 10:29

Ex Colonia di Pinarella di Cervia, c’è l’offerta. Affidata la gestione della struttura

Aosta - Sarà la Pro Infanzia Srl, ditta di Cervia, a gestire la struttura del Comune di Aosta per i prossimi 9 anni. Dopo due tentativi di vendita andati a vuoto, l'ex storica Colonia in provincia di Ravenna sarà affittata a 5mila 025 euro al mese. La società prevede anche interventi di miglioria per 40mila euro.

L'ex “Colonia Marina Città di Aosta” di Pinarella di CerviaL'ex “Colonia Marina Città di Aosta” di Pinarella di Cervia - Foto di Jessica Alessi

Sarà la Pro Infanzia Srl a gestire l’ex Colonia marina di Pinarella di Cervia, per i prossimi nove anni.

Dopo aver tentato la vendita della struttura, andata a vuoto per due volte, il Comune di Aosta – che fino al ’98 ha gestito direttamente il servizio –, aveva pubblicato negli scorsi mesi un avviso pubblico per la concessione dell’ex Colonia e dello stabilimento balneare di pertinenza.

Avviso al quale – unica offerta ricevuta – ha risposto proprio la ditta di Cervia, in Provincia di Ravenna, che ha proposto un canone mensile di 5mila 025 euro, in lieve rialzo (+0,5%) rispetto ai 5mila a base d’asta, ma anche la realizzazione interventi di miglioria per 40mila euro.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo