Il 31 ottobre, ad Aosta, va in scena il trekking urbano

Ci sarà anche il Capoluogo, nel 2021, tra i partecipanti alla 18ª Giornata nazionale del trekking urbano, l'iniziativa nata dal Comune di Siena. Programma ancora da limare, ma saranno 5 i km alla scoperta dei posti meno "blasonati" della città.
Palais Lostan
Società

Ci sarà anche Aosta, nel 2021, tra i partecipanti alla 18ª Giornata nazionale del trekking urbano del prossimo 31 ottobre, iniziativa nata dal Comune di Siena e che, lo scorso anno, vedeva coinvolte 70 città.

Ad annunciarlo, durante i lavori della Prima commissione consiliare “Sviluppo economico e culturale”, l’Assessora allo Sport di Aosta Alina Sapinet: “Entro fine mese invieremo il percorso definitivo per questa giornata. Abbiamo deciso di aderire, anche perché è un’attività che cadrebbe in un periodo in cui non c’è grande turismo. Come ‘anno zero’ abbiamo pensato ad un percorso che riesca a toccare delle parti di città non sempre molto conosciute”.

I 5 km del percorso sono ancora da limare, anche se Sapinet illustra quanto deciso finora: “L’idea è quella di partire da Maison Lostan, interfacciandoci con la Regione, per passare poi in piazza Roncas, a quartiere Cogne, entrando anche nella caserma Cesare Battisti. Da qui partirà un giro verso le vigne dell’Institut agricole régional, l’Area Megalitica e verso il collegamento con Montfleury”.

In collaborazione con lo Iar verrà anche aperto un punto di degustazione e ristoro, prosegue Sapinet, per poi “spostarsi in corso Battaglione, a Palazzo Cogne con l’arrivo all’imbocco del Centro storico”. Un “tour”, spiega ancora l’Assessora, che tra le varie tappe e visite dovrebbe durare circa due ore e mezzo.

Un primo passo 

L’iniziativa non vuole essere un evento spot: “Questa ‘edizione zero’ sarà un po’ minimal, di prova – aggiunge Sapinet –, anche per capire se la cosa possa piacere o meno. L’obiettivo è quello di arrivare, anno dopo anno, ad aumentare anche gli eventi collaterali e la proposta. Basti pensare che a Siena dura quattro giorni”.

Le perplessità sulla promozione

Dai banchi dell’opposizione si solleva qualche perplessità non tanto sull’iniziativa in sé, quanto sul “contorno”. O, per meglio dire, sulla promozione (anche) in generale.

Sapinet spiega che la promozione dell’evento sarà inserita nel sito di Trekking Urbano, e poi partirà la campagna informativa del Comune “come stiamo facendo per gli eventi estivi, dato che in questi giorni sta partendo la campagna di promozione Communété, con programma e link per accedere a tutti gli eventi”.

Questione che fa storcere il naso ad Eleonora Baccini, consigliera in quota Rinascimento VdA, che sul tema – e sulle sue criticità – insiste da tempo: “Va bene – dice lapidaria, questa campagna di promozione era da prevedere molto prima. Siamo a fine luglio e la stagione estiva è praticamente già quasi finta”.

Replica l’Assessore alla Cultura Samuele Tedesco: “Quando abbiamo affrontato l’argomento in Consiglio ci eravamo basati sui dati del turismo a disposizione, tenendo le maglie larghe per i vari Dpcm che si susseguivano. Partiremo con la promozione dalla settima prossima e andremo fino a settembre in maniera fissa. Stiamo definendo il tutto, è prossima partire la campagna Communété, sperando che, con il gioco di parole, il momento estivo sia quello del ritrovo di una comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte