Referendum, vietate le bandiere nei 30 giorni che precedono il voto

Lo dice una legge dello Stato risalente al lontano 1956. "Non si può esporre nessun materiale di propaganda in luogo pubblico, ovvero alla visione del pubblico", spiegano dagli uffici elettorali. L'ammenda, in caso di denuncia va dai 103 ai 1032 euro.
Comitato per il Sì
Società

E’ bene rimuoverle, quelle bandiere di propaganda che si riferiscono al referendum sul pirogassificatore del prossimo 18 novembre o, previa denuncia, si richia una sanzione che va dai 103 ai 1032 euro. "Dal trentesimo giorno vige il divieto di affiggere o volantinare ogni tipo di materiale volto ad orientare il voto dei cittadini – fanno sapere gli uffici elettorali regionali – questo divieto si applica ad ogni luogo pubblico". Per luogo pubblico s’intende "alla visione del pubblico", motivo per cui la proibizione coinvolgerebbe l’eventuale esposizione da parte di "fiancheggiatori" anche su un balcone di casa o ad una finestra.

Per regolare la materia si fa riferimento alla legge 212, del 4 aprile 1956, articolo 6, comma 1: "Dal trentesimo giorno precedente la data fissata per le elezioni è vietata ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne indicanti le sedi dei partiti. È vietato, altresì, il lancio o il getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico e ogni forma di propaganda luminosa mobile".

"E’ chiaro che non andrò in giro col lanternino, nè manderò i vigili a cercare le bandiere – commenta il sindaco di Aosta, Bruno Giordano, interrogato sulla questione – d’altra parte è anche vero che c’è una legge e il controllo lo può fare il comitato opposto e denunciare". Fabrizio Roscio, presidente di Valle Virtuosa, che sostiene il "Sì" alla prossima consultazione, ha suggerito ai sostenitori di "esporre, al posto delle bandiere, un drappo di colore bianco".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte