Ucraina: sospesa la raccolta di aiuti alla parrocchia di Saint-Martin

Il Tir è stato riempito di aiuti. I volontari fanno sapere di aver sospeso la raccolta di medicinali e di alimenti a lunga conservazione, mentre sono sempre ben accette offerte in denaro. 
raccolta aiuti ucraina
Società
Il Tir di aiuti per i profughi ucraini che domani mattina lascerà la Valle d’Aosta, probabilmente diretto in Moldavia, è stato riempito. I valdostani hanno risposto anche questa volta all’appello lanciato nei giorni scorsi dalla parrocchia di Saint-Martin de Corléans. I volontari fanno sapere, quindi, di aver sospeso la raccolta di medicinali e di alimenti a lunga conservazione, mentre sono sempre ben accetta offerte in denaro. 
Il pullman partito domenica dalla parrocchia
Il pullman partito domenica dalla parrocchia
Nel frattempo il pullman partito domenica scorsa, con alcuni volontari valdostani, è arrivato a Chisinau, località in cui si trova il principale centro di raccolta rifugiati, nel cuore della Moldavia. Dopo aver consegnato gli aiuti raccolti, rientrerà nel weekend portando in Valle d’Aosta dei profughi ucraini. 
Chi avesse necessità di vestiti o altro materiale per i profughi ucraini già presenti in Valle d’Aosta può recarsi  presso la parrocchia, ma dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società