L’UTMB è a stelle e strisce, vincono Courtney Dauwalter e Jim Walmsley

Walmsley alla sua quinta partecipazione all'UTMB è riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Dauwalter ha vinto il suo terzo titolo all'UTMB, facendo segnare un tris storico dopo le vittorie nella Hardrock 100 Endurance Run 2023 e la Western States Endurance Run 2023. Tre i valdostani che hanno concluso la gara regina, tra cui il nostro Matteo Scieghi.
Il podio maschile dell'UTMB 2023
Sport

Tante emozioni e lacrime di gioia sotto l’arco d’arrivo di Chamonix per la vittoria dello statunitense Jim Walmsley, che ha chiuso il suo UTMB in 19h37’43”. Tra gli applausi del pubblico e della sua famiglia, giunta per l’occasione dagli Usa, Walmsley, per cui questa 20ª edizione dell’UTMB era la quinta partecipazione, è finalmente riuscito a salire sul gradino più alto del podio.

Alle sue spalle il connazionale Zach Miller, che ha mantenuto il secondo posto fino al traguardo, attraversando l’arco con il tempo di gara di 19h58’58”. Nel corso della gara, sono stati cinque i francesi a contendersi il terzo posto, che e alla fine è andato a Germain Grangier, bravo a gestire al meglio il suo sforzo e che ha chiuso in 20h10’52’’.

Il podio femminile dell'UTMB 2023
Il podio femminile dell’UTMB 2023

In campo femminile, tutti gli occhi erano puntati su Courtney Dauwalter (Usa) che ha corso una gara in due tempi. Dopo una buona partenza, ha incontrato qualche problema, che ha messo a dura prova le sue energie e la sua tenuta fisica. Dopo 23h29’14” di fatica, la statunitense ha conquistato il suo terzo titolo all’UTMB, realizzando la prima doppietta americana della storia ma anche un tris storico vincendo la Hardrock 100 Endurance Run 2023 (record della gara), la Western States Endurance Run 2023 (record della gara) e, appunto, l’UTMB 2023. 

Nella scia della statunitense, la tedesca Katharina Hartmuth. La seconda classificata al Campionato del Mondo di Trail 2023 ha recuperato posizioni nel corso dei chilometri, conquistando il secondo posto negli ultimi 30, prima di tagliare il traguardo in 24h10’52’’

Per il terzo posto è stata grande battaglia tra la francese Blandine L’Hirondel e la cinese Fuzhao Xiang. A lungo seconda in classifica, L’Hirondel – doppia campionessa mondiale di trail running nel 2019 e nel 2022 -, ha subito un’importante battuta d’arresto dopo Champex, recuperando le energie dopo Vallorcine e riuscendo a riconquistare il podio negli ultimi chilometri per terminare in 24h22’50’’.

Sono stati tre gli eroici valdostani arrivati al traguardo. Il migliore è stato il nostro grande Matteo Scieghi che, sui 2689 partenti, ha chiuso in 889ª posizione in 41h13’57”, poi Edy Paganin, 1471° in 45h55’30”, e Roberto Rapelli, 1545° in 46h23’27”. Ritirati Giulia Zanovello e Andrea Schena.

“I Gressaen” Ezio Carcereri, Mauro Cornaz, Pierino Stacchetti hanno tagliato il traguardo della PTL dopo 310 km in 146h47’13”.

Nella CCC buona prestazione di Davide Cheraz, Daniele Calandri sul podio di categoria

2 settembre 2023

Davide Cheraz al traguardo della CCC
Davide Cheraz al traguardo della CCC

Si sta per concludere la penultima gara dell’UTMB, la CCC da 100 km partita ieri mattina da Courmayeur, e gli atleti valdostani tornano a far parlare di sé. Dopo una gara ben gestita Davide Cheraz, uno dei runners di punta della spedizione rossonera, chiude con un buon 13° posto in rimonta con il tempo di 11h26’31”. Ottima la prestazione anche di Daniele Calandri, 45° al traguardo in 12h57’06”, che conquista il terzo posto della categoria Uomini 40-44. Hanno conquistato Chamonix anche Alessandro Patti, 339° in 17h39’13”, Gianluca De Cristofaro, 413° in 18h18’12”, Diego Junod, 420° on 18h20’22”, e Sara Anselmo, 254ª donna in 24h38’26”, ritirati Alberto Arzenton, Mattia Colella, Marina Cugnetto, Gabriel Franz Bassanesi, Giovanni Ienaro, Francescantonio Mangiardi, Antonio Ricciardello e Simone Ventura.

Daniele Calandri
Daniele Calandri

A vincere la gara maschile dopo una splendida cavalcata lo statunitense Jonathan Albon in 10h14’25”, seguito dal cinese Jiasheng Shen in 10h22’30” e dall’altro americano Dakota Jones in 10h41’40”. Tra le donne, prima Yngvild Kaspersen (11h51’22”), poi Emily Hawgood (12h28’19”) e terza Helen Mino Faukner (12h38’05”).

Nadir Maguet ritirato nell’OCC, vince Stian Angermund, Béthaz primo dei valdostani. Domani CCC e UTMB

1° settembre 2023

Podio maschile OCC photo UTMB
Podio maschile OCC photo UTMB

È durato circa metà gara il sogno di Nadir Maguet di salire sul podio dell’OCC, la gara da 55 km e 3500 metri di dislivello partita da Orsières con 1729 atleti. Il Mago, terzo a Trient, ha patito la salita al Col de Barme, perdendo 13 posizioni e ritirandosi poco dopo. C’è comunque gloria per l’Italia, con il secondo posto di Francesco Puppi, due minuti dietro uno straordinario Stian Angermund, favorito alla vigilia e già vincitore del Vertical Courmayeur (oltre che di due mondiali e di un’altra OCC nel 2019), che ha fermato il cronometro dopo 4h42’40”. Terzo posto per lo spagnolo Antonio Martinez Perez. Al femminile, vittoria per la sudafricana Toni McCann in 5h18’21”, seguita dalla statunitense Katie Schide in 5h26’25” e dalla cinese Miao Yao in 5h27’07”.

Primo dei valdostani al traguardo è Marco Béthaz, che chiude in 153ª posizione con il tempo di 6h26’39”, poi Marco Frassy, 524° in 8h31’29”, Andrea De Filippo, 566° in 8h42’38”, Matteo Vallet, 587° in 8h48’25”, e Lorenzo Capra, 647° in 9h01’25”.

E domani è il grande giorno. Alle 9 da Courmayeur ci sarà il via della CCC da 100 km e 6100 m D+, dove troviamo i nostri Davide Cheraz e Marina Cugnetto tra gli atleti Elite. A tenere alto l’onore della Valle d’Aosta ci sono anche Sara Anselmo, Alberto Arzenton, Daniele Calandri, Mattia Colella, Gianluca De Cristofaro, Gabriel Franz Bassanesi, Giovanni Ienaro, Diego Junod, Francescantonio Mangiardi, Alessandro Patti, Antonio Ricciardello, Simone Ventura.

La sera alle 18 la gara regina, l’UTMB (170 km per 10.000 m D+), che promette scintille e spettacolo. Grandi i nomi al via, dopo la “sfilata” delle UTMB Legends, gli atleti che sono stati capaci di vincere la gara, tra cui la nostra Francesca Canepa. L’emozione di partire con i più forti per la proveranno Laurent Cuneaz, Edy Paganin, Edi Péaquin, Roberto Rapelli, Andrea Schena, Matteo Scieghi, Giulia Zanovello.

UTMB: Xavier Chevrier terzo alla ETC, tra i giovani vince Laurent Grivel, Bieler 15ª nella TDS

Xavier Chevrier podio ETC photo Matteo Challe UTMB
Xavier Chevrier podio ETC photo Matteo Challe UTMB

Non si è fatto sfuggire l’occasione di conquistare un risultato di prestigio alla sua prima gara firmata UTMB Xavier Chevrier, che sale sul podio della ETC, la seconda edizione della gara da 15 km e 1300 metri di dislivello tutta disputata nel territorio di Courmayeur.

Il valdostano ha tagliato il traguardo in 1h21’17” in terza posizione, alle spalle dello svizzero Roberto Delorenzi, primo in 1h19’34”, e dello spagnolo Alejandro Garcia Carrillo, secondo in 1h20’51”.

Tra i 1358 partenti c’erano anche i valdostani Thierry Boch (171° in 2h08’30”), Maurizio Bettari (202° in 2h12’38”), Manuel Barmaz (242° in 2h16’57”), Michele Aiello (247° in 2h17’18”), Giorgio Nigra (311° in 2h23’19”), Rudi Boch (367° in 2h30’00”), Yari Nieroz (418° in 2h34’07”), Mario Soriani (856° in 3h11’15”), Luca Tonino (1113° in 3h40’25”). Tra le donne, vittoria per la spagnola Sara Alonso in 1h37’18”, seguita da Philippa Williams in 1h40’38” e Julia Font Gomez in 1h41’17”. Prima delle valdostane al traguardo Giuseppina Marconato, 56ª in 2h21’30”, poi Ludmila Ianzer Jardim Lucas, 188ª in 2h52’22”, Jessica Laconi, 345ª in 3h18’11”, Ilenia Sirigu, 425ª in 3h38’12”.

Largo ai giovani con la YCC di Courmayeur, che regala la bella vittoria di Laurent Grivel nella categoria Minimes (4 km e 200 m D+) in 18’38”, dove troviamo anche il quarto posto di Giulia Framarin in 26’15” ed il 13° di Jacopo Bal in 22’56”. Buona anche la prova di Davide Gadin, 7° tra i Cadets (8 km e 600 m D+) in 46’36” (46° Tommaso Broglio in 1h04’55”), mentre tra i Juniors/Espoirs (15 km e 1000 m D+), dove si registra il ritiro di Axelle Vicari, 22° posto per Noemi Bouchard in 2h16’28”, 40° Jacopo Gregori (1h39’44”) e 63° Erik Brunod (1h48’26”). A Chamonix nella “Revenge” 66° Erik Brunod in 30’20” e 22ª Noemi Bouchard in 32’24″nei Junior&Espoir, 38° Tommaso Broglio in 23’51” nei Cadet e 6ª Giulia Framarin (13’43”), 13° Laurent Grivel (13’08”) e 23° Jacopo Bal (13’27”) nei Minime. .

Sono cadute invece le speranze di un “colpaccio” valdostano nella TDS (145 km e 9100 m D+, partita ieri prima di mezzanotte da Courmayeur con 1649 atleti), affidate ai due Elite Giuditta Turini e Gilles Roux. La prima non ha preso il via a causa di alcuni problemi fisici, mentre il secondo si è ritirato dopo Cormet de Roseland, a circa metà gara, quando era settimo. Nello stesso punto si è ritirato Erik Pinet, a Bourg Saint Maurice Simone Sergi, tra Beaufort e Hauteluce, dopo un centinaio di chilometri, Andrea Visinoni, che era in top 100, a La Gittaz Luca Stuffer, a 20 km dal traguardo Massimiliano Sogna. A tenere alto l’onore rossonero è stata Katrin Bieler, giunta al traguardo in 15ª posizione in 29h36’15”, poi Marino Roveyaz 576° in 39h19’47”, Onorino Di Silvio 727° in 41h37’20”.

L’MCC dà il via alla settimana dell’UTMB: vincono i francesi, vittoria di categoria per Loris Vuillen

Loris Vuillen photo Franck Oddoux UTMB
Loris Vuillen photo Franck Oddoux UTMB

Pioggia, freddo, perfino neve, kit “mauvais temps” obbligatorio: la settimana dell’UTMB poteva iniziare decisamente meglio, almeno dal punto di vista climatico. Le 8 gare della grande manifestazione di trail running sono iniziata nella mattinata di oggi, lunedì 28 agosto, con la PTL a squadre da 290 km con 26.500 metri di dislivello positivo dove, tra i valdostani, troviamo “I Gressaen” Ezio Carcereri, Mauro Cornaz, Pierino Stacchetti.

Si è invece conclusa con due vittorie francesi la MCC, con 1130 atleti partiti alle 10 da Martigny Combe ed arrivati a Chamonix dopo 37 km e 2.364 metri di dislivello positivo. Il primo ad arrivare è stato Simon Paccard in 3h20’52”, seguito da Clovis Chaverot in 3h22’01” e Fleury Roux 31 secondi dopo. Primo dei valdostani al traguardo è Nicolas Statti, 32° assoluto in 3h54’22”. Vince la categoria uomini 60-64 Loris Vuillen, 90° assoluto in 4h25’24”, mentre secondo posto in quella 50-54 per Rudy Perruquet (110° assoluto in 4h31’06”). Così gli altri valdostani: Jean Luc Perron 75° in 4h18’11”, Igor Contoz 88° in 4h24’11”, André Guidetti 182° in 4h54’09”, Alex Bandieri 203° in 5h00’05”, Giuliano Lodi 223° 5h03’51”, Francesco Visinoni 248° in 5h0853″, Massimo Marconcini 359° in 5h29’47”, Giorgio Jacquemin 363° in 5h30’22”, Mauro Danne 401° in 5h35’59”, Giancarlo Gasparello 403° in 5h36’13”, Marcello Zorzini 458° in 5h48’01”, Maurizio Pallais 468° in 5h49’17”, Christian Burtolo 484° in 5h51’41” Jacopo Sirigu 490° in 5h52’28”, Matteo Cianci 555° in 6h02’26”, Claudio Fisanotti 692° in 6h27’58”, Manuele Frutaz 711° in 6h31’15”, Stefano Mosca 763° in 6h42’38”, Andrea Mosca 764° in 6h42’39”, Narciso e Gilberto Perron 905° in 7h17’10”, Fabio Rigotti 932° in 7h23’34”, Stefano Cianci 960° in 7h32’41”, Andrea Bersi 1067° in 8h44’33”. Ritirato Mathieu Blanchod.

Massimiliano Riccio traguardo MCC UTMB
Massimiliano Riccio traguardo MCC UTMB

Menzione a parte per il nostro Massimiliano Riccio, che ha vinto la sua sfida tagliando il traguardo in 7h48’26” (995° assoluto) trovando anche la forza di sorridere alle telecamere.

Massimiliano Riccio MCC UTMB
Massimiliano Riccio MCC UTMB

Buone prestazioni, nella gara femminile, per Sophie Maquignaz, 24ª in 5h04’49”, e per Chiara Zenato, 27ª in 5h13’19”. Sul podio vittoria per Clémentine Geoffray in 3h47’02”, poi Virginia Perez Mesonero in 3h57’35” e Mathilde Coulon (4h05’37”). Le altre valdostane in gara erano Marta Michelotti (30ª, 5h14’14”), Florence Pession (54ª, 5h37’23”), Sylvie Grange (67ª, 5h45’10”), Alessia Danne (107ª, 6h09’12”), Elettra Gallone (187ª, 6h45’34”), Guia Sirchia (192ª, 6h46’46”), Anna Boschini (239ª, 7h11’15”), Daniela Sirigu (297ª, 8h06’46”), Cristina Bellone (322ª, 8h44’34”).

 

Al via un’edizione stellare dell’UTMB: un centinaio i valdostani iscritti

Partenza UTMB copyright UTMB Franck Oddoux
Partenza UTMB copyright UTMB Franck Oddoux

Quella partita lunedì 28 agosto è senza giri di parole un’edizione storica dell’Ultra-Trail du Mont Blanc. Non solo perché si festeggia il ventennale della gara di trail più famosa del mondo, non solo perché sarà la prima volta della nuova formula che vede le gare di Chamonix come le Finals del circuito dell’UTMB World Series, ma anche perché i nomi degli atleti Elite fanno davvero impressione. Peccato per il fresco forfait di Kilian Jornet, vincitore dell’anno scorso, che avrebbe reso la sfida sui sentieri del Monte Bianco ancora più stellare.

Solo per citarne qualcuno (qui la lista completa), all’UTMB ci saranno Jim Walmsley (che insegue la sua prima vittoria), Petter Engdhal, Mathieu Blanchard, Jonas Russi, Pau Capell, Ludovic Pommeret tra gli uomini, Courtney Dauwalter, Ruth Croft, Eszter Csillag, Martina Valmassoi, Blandine L’Hirondel tra le donne, mentre nella CCC Jonathan Albon, Adreas Reiterer, Dakota Jones, e Azara Garcia, Marta Molist, Emelie Forsberg.

E i valdostani? Come al solito, la nostra regione sarà ben rappresentata, con un centinaio di atleti sui circa 10.000 partenti delle otto gare, e alcuni anche potenzialmente in lotta per un bel risultato. Se manca qualcuno, segnalatecelo.

Andando in ordine cronologico, i primi a partire sono stati gli avventurieri della PTL a squadre, che hanno lasciato Chamonix alle 8 di lunedì 28 agosto per affrontare 290 km e 26.500 m di dislivello positivo. Qui abbiamo “I Gressaen” Ezio Carcereri, Mauro Cornaz, Pierino Stacchetti.

Da Martigny-Combe alle 10 è partita invece la MCC, 40 km e 2300 m D+, che è quella con una più vasta rappresentanza rossonera. Questi i quasi 50 iscritti: Monia Arnese, Diego Baiocco, Alex Bandieri, Cristina Bellone, Andrea Bersi, Mathieu Blanchod, Giuseppe Boemio, Anna Boschini, Christian Burtolo, Maria Klara Campane, Jean Claude Cavorsin, Luna Chiantelassa, Matteo Cianci, Stefano Cianci, Christian Chioso, Igor Contoz, Alessia Danne, Mauro Danne, Riccardo Di Fiore, Claudio Fisanotti, Fabio Frassy, Manuele Frutaz, Elettra Gallone, Giancarlo Gasparello, Sylvie Grange, André Guidetti, Giorgio Jacquemin, Giuliano Lodi, Sophie Maquignaz, Massimo Marconcini, Marta Michelotti, Andrea Mosca, Stefano Mosca, Maurizio Pallais, Gilberto Perron, Narciso Perron, Jean Luc Perron, Rudy Perruquet, Florence Pession, Massimiliano Riccio, Fabio Rigotti, Igor Rubbo, Eleonora Serafin, Edoardo Sirchia, Guia Sirchia, Jacopo Sirigu, Daniela Sirigu, Nicolas Statti, Flavia Tartaglione, Francesco Visinoni, Loris Vuillen, Chiara Zenato, Marcello Zorzini.

Sempre il 28 agosto (alle 23.50), da Courmayeur il via alla difficile TDS (145 km e 9100 m D+). Gilles Roux e Giuditta Turini potrebbero essere le belle sorprese tra i nostri atleti, a cui si aggiungono Katrin Bieler, Carlo De Amici, Onorino Di Silvio, Erik Pinet, Giovanni Pretti, Marino Roveyaz, Massimiliano Sogna, Luca Stuffer, Andrea Visinoni.

Martedì 29 e mercoledì 30 agosto tocca ai giovani della YCC con due prove, una a Courmayeur e una a Chamonix: tra loro ci saranno Jacopo Bal, Didier Chaberge, Davide Gadin, Jacopo Gregori, Laurent Grivel, Axelle Vicari.

Il 29 agosto alle 15 ad essere giovane è la gara, la ETC (15 km e 1300 m D+) lanciata l’anno scorso: noi tiferemo per Xavier Chevrier, ma anche per Michele Aiello, Manuel Barmaz, Maurizio Bettari, Thierry Boch, Rudi Boch, Ludmila Ianzer Jardim Lucas, Jessica Laconi, Giuseppina Marconato, Giorgio Nigra, Ilenia Sirigu, Mario Soriani, Luca Tonino.

Giovedì 31 agosto alle 8.15 ci spostiamo a Orsières per la OCC da 55 km con 3500 metri di dislivello e fisseremo gli sguardi su Nadir Maguet e Fabiola Conti, che guideranno la truppa di valdostani con Marco Béthaz, Lorenzo Capra, Andrea De Filippo, Marco Frassy, Thierry Moret, Matteo Vallet.

Venerdì 1° settembre il gran finale con le due gare più prestigiose. Alle 9 da Courmayeur il via alla CCC da 100 km e 6100 m D+, dove troviamo i nostri Davide Cheraz e Marina Cugnetto tra gli atleti Elite. A tenere alto l’onore della Valle d’Aosta ci sono anche Daniele Calandri, Mattia Colella, Gianluca De Cristofaro, Gabriel Franz Bassanesi, Giovanni Ienaro, Diego Junod, Francescantonio Mangiardi, Alessandro Patti, Antonio Ricciardello, Simone Ventura.

La sera alle 18 l’emozione di partire con i più forti per l’UTMB (170 km per 10.000 m D+) la proveranno Laurent Cuneaz, Edy Paganin, Edi Péaquin, Roberto Rapelli, Andrea Schena, Matteo Scieghi, Giulia Zanovello.

Il sito da salvare è questo: https://live.utmb.world/it/utmb/2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte