Un Kilian Jornet da record vince l’Utmb e fa poker

Il tempo di 19 ore, 49 minuti e 30 secondi con cui Kilian Jornet ha completato la gara gli consegna il nuovo record della corsa completa. Secondo Mathieu Blancard, terzo Thomas Evans.
Kilian Jornet e Mathieu Blanchard
Sport

Dopo le vittorie del 2007, 2008 e del 2011 Kilian Jornet Burgada fa poker e vince oggi, sabato 27 agosto 2022,  la gara UTMB partita ieri sera da Chamonix, con 170 km e 10,000 di dislivello positivo da percorrere.

Il tempo di 19 ore, 49 minuti e 30 secondi con cui il trailer catalano ha completato la gara gli consegna il nuovo record della corsa completa. Al secondo posto, anche lui giunto a Chamonix in meno di 20 ore, dopo un duello durato svariate con Jornet, è arrivato il francese Mathieu Blanchard. Il suo tempo è di 19 ore 54 minuti e 50 secondi. Terzo Thomas Evans.

Più indietro gli atleti di casa, dopo il ritiro di Enzo Benvenuto, Enea Amato e dell’unica donna valdostana Daniela Sirigu, il primo atleta rossonero al traguardo è stato Jean-Louis Vallet, 179° (30h28’17”). Poi Fabrizio Capra 856° in 39h53’24”, Sergio Framarin 1273° (43h25’21”),  Onorino Di Silvio e Massimiliano Sogna insieme 1308° (43h42’57”).

La CCC da Courmayeur a Chamonix conquistata da Petter Engdahl

petter endghal
Petter Engdhal photo UTMB Michel Cottin

È Petter Engdahl ad aver conquistato la CCC dell’UTMB, la gara da 100km, con 6100 metri di dislivello positivo, Lo svedese ha percorso i sentieri da Courmayeur a Chamonix in 9 ore, 53 minuti e 2 secondi. Alle sue spalle sono arrivati l’inglese Jonathan Albon (10 ore, 16 minuti e 26 secondi) e l’italiano Andreas Reiterer (10 ore 23 minuti e 16 secondi). Il primo dei valdostani è  Daniele Calandri, giunto al traguardo al 53° posto in 12h35’08”.

Gli altri atleti di casa arrivati a completare la gara sono stati Loris Vuillen 240° e primo di categoria (15h21’15”), Hervé Domenighini 251° (15h28’57”), Stefano Collé 349° (16h31’01”), Siro Ducly 448° (17h30’57”), Jean Paul Frassy 803° (20h16’36”), Enrico Romano 976° (21h27’42”). Si è invece ritirata a tre quarti di gara Marina Cugnetto.

Alla OCC vince Manuel Merillas, ottimo 20° posto per Massimo Farcoz

È un volto che l’anno passato abbiamo visto spesso in Valle d’Aosta il vincitore della OCC, 55 km con 3500 m di dislivello partita questa mattina da Orsières: Manuel Merillas, l’uomo dei record sul Monte Bianco e sul Monte Rosa, si è imposto su tutti in 5h18’29”. Al secondo posto il suo connazionale spagnolo Antonio Martinez Perez in 5h21’01”, mentre terzo è il britannico Robbie Simpson in 5h24’00”. Doppietta spagnola anche al femminile, con Sheila Avilés Castano a trionfare in 6h10’16”, seguita da Nuria Gil Clapera in 6h16’03” e terza la statunitense Dani Moreno in 6h17’05”.

Podio Femminile OCC photo UTMB Paul Brechu
Podio Femminile OCC photo UTMB Paul Brechu

Dopo il forfait in partenza di Henri Aymonod e Didier Chanoine ed il ritiro del suo gemello Jacques Chanoine (che a metà percorso era 16°, salvo poi calare e fermarsi al Col de Balme), il primo dei valdostani è un ottimo Massimo Farcoz, con il 20° posto in 6h05’44”, secondo degli italiani alle spalle di Martin Dematteis (8° in 5h42’25”). Così gli altri valdostani: David Ferraris 298° (8h51’41”), Marco Frassy 301° (8h53’47”), Manuel Barmaz 371° (9h21’41”) Andrea Schena 374° (9h22’33”), Giuliano Parma 479° (9h57’28”), Paolo Zanotti 655° (10h48’39”), Edi Péaquin 678° (10h55’13”), Monique Vicquéry 188ª donna e 5ª di categoria 55-59 (11h15’58”), Laura Ribone 264ª donna (12h36’13”).

TDS, trionfo di Ludovic Pommeret e Martina Valmassoi

Ludovic Pommeret UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit
Ludovic Pommeret UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit

Dopo i bei risultati ottenuti nella MCC, la Valle d’Aosta perde le sue tre punte di diamante alla TDS. Franco Collé, Francesca Canepa e Davide Cheraz, infatti, si sono ritirati dalla gara da 145 km con 9100 metri di dislivello. Collé ha ceduto dopo Bourg-Saint-Maurice (una cinquantina di chilometri), mentre solo 15 sono stati i chilometri percorsi da Canepa, uscita al Lac Combal. Per Cheraz il ritiro è arrivato dopo 100 km a Hauteluce.

Ludovic Pommeret conquista l’edizione 2022 della Tds in 18:37:04, staccando di quasi un’ora il secondo arrivato, l’ecuadoriano Joaquin Lopez (19:32:09). Terzo posto per un altro francese, Elias Kadi (19:49:51). La gara femminile è stata invece dominata dall’italiana Martina Valmassoi, 13esima nella classifica generale, che è arrivata al traguardo in 22:42:47.

Primo valdostano al traguardo è Rudy Perruquet, 146° in 30h34’38”, seguito da Massimo Marconcini, 357° in 34h44’51” e da Giovanni Pretti, 614° in 38h19’53”. Prima valdostana Ilaria Rossetti, 73ª donna in 39h30’03”, poi Claudia Artaz 79ª in 40h07’06”. Hanno concluso la loro fatica anche Giovanni Giuseppe Bracotto, 780° in 40h11’14”, Edy Paganin 911° in 41h57’17”, mentre tra i ritiri si segnalano anche quelli di Corrado Besenval (dopo il Col Chavannes) ed Eleonora Serafin (dopo Hauteluce).

Martina Valmassoi - photo Marta Bacardit
Martina Valmassoi – photo Marta Bacardit

 

Alla ETC dominano Jan Margarit Solé e Ikram Rharsalla

Si è conclusa la gara ETC di 15 km e 1300 di dislivello, la gara più corta dell’UTMB,  che ha visto il dominio dello spagnolo Jan Margarit Solé arrivato a Courmayeur  in 1 ora, 24 minuti e 5 secondi seguito dal giapponese Ruy Ueda (1 ora 24 minuti e 52 secondi) e dal belga Maximilien Drion du Chapois (1 ora, 26 minuti e e 17 secondi). Nella gara femminile alza per prima le braccia la marocchina Ikram Rharsalla (01:49:24), seconda la francese Perrine Abadie (01:50:36), terza l’italiana Nadia Re (01:51:47).

Il primo dei valdostani è Etienne Clap 26° il classifica generale con un tempo al traguardo di 1h53’46”, secondo Paolo Bal, 87° in classifica (2h15’42”), seguito da Jean-Claude Favre, 98° (2h19’12”), 121° Maurizio Bettari (2h22’53”) e 125° Alberto Arzenton (2h23’23”). La prima valdostana è Jessica Giovinazzo, 38ª donna (2h36’53”). Gli altri valdostani che hanno chiuso la gara sono Giorgio Nigra, 203° e secondo nella categoria 60-64M (2h41’55”), Thierry e Rudi Boch, rispettivamente 235° e 236° (2h47’24” e 25″), Andrea Bassignana 440° (3h20’03”), Mathieu Blanchod 454°(3h23’30”), seconda valdostana Giovanna Cucchieri 466ª assoluta e 165ª donna (3h24’50”), Valentina Giglio 291ª donna (4h22’05”)

Orlando Bonserio e Massimiliano Riccio
Orlando Bonserio e Massimiliano Riccio

Hanno chiuso dignitosamente la gara anche i due rappresentanti del team Aostasera Orlando Bonserio e Massimiliano Riccio, rispettivamente 519° e 520°. Per la cronaca, con il tempo di 03h36’09”.

YCC: Laurent Grivel vincitore di categoria

C’è un valdostano sul gradino più alto del podio nella YCC dedicata ai più giovani. Laurent Grivel ha infatti vinto la categoria Minime in 18’58”, chiudendo poi 5° (4° di categoria) nella The Revenge in 10’24”. Nei Cadet, Didier Chaberge 18° in 46’40” e 14° in 19’14” nella The Revenge. Jacopo Gregori nella gara Junior&Espoir ha ottenuto un 32° posto in 1h43’15” (12° di categoria) e un 66° in 28’44” nella Revenge (28° di categoria).

 

Alla MCC seconda Oksana Riabova e terzo Mattia Colella

Oksana Riabova UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit
Oksana Riabova UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit

Pronti, via, ed i valdostani sono subito grandi protagonisti all’UTMB. Nella MCC, la gara dedicata a volontari e residenti dell’Espace Mont Blanc partita da Martigny nella mattinata di lunedì 22 agosto, arrivano due prestigiosissimi podi per gli atleti della nostra regione.

Grandissima la prova di Oksana Riabova, ucraina da anni residente a Courmayeur, seconda donna in 5h04’02”, con un sorpasso negli ultimi chilometri su Alanis Duc (terza in 5h08’44”). A vincere, dominando, è stata Candice Fertin in 4h24’22”.

Gradino basso del podio per Mattia Colella, che ha tagliato il traguardo di Chamonix in 4h10’20” alle spalle dei francesi Ludvik Fernandes, che ha coperto i 41 km con quasi 2500 metri di dislivello in 3h54’00”, e di Baptiste Ellmenreich, secondo in 4h08’49”.

Mattia Colella sul podio della MCC foto UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit
Mattia Colella sul podio della MCC foto UTMB®️ Mont Blanc Marta Baccardit

Così gli altri valdostani: Giada Macrì 9ª donna (5h46’39”), Laura Bertone 11ª donna (5h47’19”), Andrea Visinoni 31° assoluto (5h01’00”), Anna Campese 39ª donna (6h29’23”), Simon Curtaz 40° (5h10’26”), Mattia Droz 49° (5h16’25”), Hervé Rosaire 55° (5h19’45”), Jacopo Rigollet 62° (5h23’34”), Fabio Ferrod 64° (5h25’14”), Federica Fazari 67ª donna (6h55’58”), Gael Jeannet 72° (5h31’51”), Sara Gobbo 123ª donna (7h41’25”), Florence Pession 130ª donna (7h45’38”), Andrea Mosca 139° (6h08’17”), Luna Chiantelassa 258ª donna (9h15’02”), Jacopo Jacquemin 261° (6h45’37”), Maurizio Pallais 283° (6h51’14”), Jacopo Sirigu 368° (7h13’30”), Andrea Capelli 393° (7h18’45”), Gabriel Crotti 587° (8h06’18”), Francesco Casile 615° (8h13’22”), Rinaldo Di Francescantonio 615° (8h13’22”), Paolo Favre 615° (8h13’22”), Narciso Perron 645° (8h23’09”), Christian Burtolo 713° (8h47’11”), Stefano Mosca 718° (8h49’24”), Michel Baldon 796° (9h15’03”), Stefano Cianci 847° (9h45’53”).

 

La carica degli oltre cento valdostani all’UTMB

Ogni estate, un trail runner mette nel mirino la sua gara dell’anno, e sa che dovrà prepararsi per giorni e faticare per ore. Ogni estate, un giornalista sportivo di Aostasera mette nel mirino i valdostani che parteciperanno alla loro gara dell’anno, e sa che dovrà prepararsi per ore e faticare per giorni. È arrivato il classico – e fatidico – momento del listone degli atleti rossoneri (oltre un centinaio, 109 per l’esattezza) che saranno impegnati, dal 22 al 28 agosto, nelle tante gare dell’Ultra-Trail du Mont Blanc (ben otto, quest’anno), chi per una sfida con se stesso, chi per un risultato di prestigio, con nove atleti Elite.

È una sfida anche per noi che scriviamo trovare tutti i valdostani, visto che nella lista degli iscritti è possibile fare una ricerca solo per nazione: si punta sulla conoscenza e sulla memoria. Se manca qualcuno, come al solito vi chiediamo la cortesia di segnalarcelo, tenendo presente che non lo facciamo per ignorare volutamente qualcuno.

La gara regina è ovviamente l’UTMB, 170 km e 10.000 metri di dislivello, che partirà venerdì 26 agosto alle 18 da Chamonix. Otto i valdostani che tenteranno di coronare il loro sogno, chi per la prima volta, chi da habitué: Enea Amato, Enzo Benvenuto, Fabrizio Capra, Onorino Di Silvio, Sergio Framarin, Daniela Sirigu, Massimiliano Sogna, Jean Louis Vallet.

Sogni di gloria li possono osare i nostri due atleti Elite nella CCC, cioè Daniele Calandri e Marina Cugnetto, che partiranno sempre il 26 agosto ma alle 9 da Piazza Brocherel a Courmayeur per affrontare i loro 100 km con 6.100 m D+. Insieme a loro difenderanno i colori rossoneri anche Stefano Collé, Hervé Domenighini, Siro Ducly, Jeanpaul Frassy, Enrico Romano, Nicolas Statti, Loris Vuillen.

Tre, invece, gli Elite nella TDS (145 km, 9100 m D+, partenza il 23 agosto a mezzanotte da Piazza Brocherel a Courmayeur), con l’incognita di un Franco Collé iscritto ma probabilmente più concentrato sul Tor des Géants di un paio di settimane dopo, a cui si aggiungono gli agguerriti Davide Cheraz e Francesca Canepa per portarsi a casa una posizione di alta classifica. Ci saranno anche Claudia Artaz, Corrado Besenval, Giovanni Giuseppe Bracotto, Michel Breuvé, Massimo Marconcini, Edy Paganin, Rudy Perruquet, Erik Pinet, Giovanni Pretti, Ilaria Rossetti, Eleonora Serafin.

Henri Aymonod, i gemelli Didier e Jacques Chanoine, Massimo Farcoz: saranno loro a cercare il risultato nella OCC da 55 km con 3500 m D+ che partirà giovedì 25 agosto alle 8.15 da Orsière. Faranno loro compagnia Alessio Albanese, Manuel Barmaz, David Ferraris, Marco Frassy, Maurizio Guidetti, Giuliano Parma, Edi Péaquin, Laura Ribone, Andrea Schena, Monique Vicquéry, Paolo Zanotti.

Proprio per il loro carattere più “locale”, la MCC e la ETC pullulano di valdostani. La prima (40 km, 2300 m D+, partenza da Martigny il 22 agosto alle 10), dedicata a volontari e residenti dell’Espace Mont Blanc, vedrà al via Monica Addiego, Michel Baldon, Laura Bertone, Christian Burtolo, Anna Campese, Andrea Capelli, Francesco Casile, Luna Chiantelassa, Stefano Cianci, Mattia Colella, Gabriel Crotti, Simon Curtaz, Rinaldo Di Francescantonio, Mattia Droz, Paolo Favre, Yannick Favre, Federica Fazari, Fabio Ferrod, Rebecca Glarey, Sara Gobbo, Jacopo Jacquemin, Gael Jeannet, Giada Macrì, Chiara Marini, Andrea Mosca, Stefano Mosca, Maurizio Pallais, Gilberto Perron, Narciso Perron, Florence Pession, Oksana Riabova, Jacopo Rigollet, Luis Oscar Risso, Mario Felix Risso, Micaela Risso, Hervé Rosaire, Igor Rubbo, Fabio Sarteur, Edoardo Sirchia, Jacopo Sirigu, Luca Truchet, Walter Tutel, Andrea Visinoni, Richard Zublena.

L’Experience Trail Courmayeur è invece la neonata in casa UTMB, e prevede 15 km con 1300 metri di dislivello interamente in territorio valdostano. Alle 14 del 23 agosto ci saranno Alberto Arzenton, Paolo Bal, Andrea Bassignana, Mathieu Blanchod, Rudi Boch, Thierry Boch, Orlando Bonserio, Etienne Clap, Giovanna Cucchieri, Gianluca Fornaro, Valentina Giglio, Jessica Giovinazzo, Jean-Claude Favre, Luca Tonino, Micol Murachelli, Giorgio Nigra, Massimiliano Riccio.

Didier Chaberge, Jacopo Gregori e Laurent Grivel, infine, sono i giovani che parteciperanno alla YCC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte