Gnocchi di patate gratinati alla fonduta di gorgonzola, speck e porri

Per una domenica da leccarsi i baffi uno gnocco speciale gustoso e morbidissimo.
Gnocchi di patate gratinati
casseDrôle

Dopo la neve di giovedì che è tornata ad imbiancare le nostre cime e non solo, vi propongo un grande piatto ancora invernale, ricco di calorie, scoppiettante nel gusto e assai meno macchinoso da preparare di ciò che si possa pensare.

Ingredienti per 6 persone

per gli gnocchi:

1 kg di patate di montagna

150 gr di farina ( più una quantità indefinita )

15 gr di sale

1 uovo intero

per la fonduta:

200 ml di panna fresca

150 gr di gorgonzola piccante

1 porro

80 gr di speck a striscioline

30 gr di burro

pepe nero, Parmigiano Reggiano

Inizierete col far cuocere le patate portandole a ebollizione immerse in acqua fredda salata ( le patate devono sempre essere cotte con la loro buccia, in grado di proteggerle, e si devono far bollire partendo da acqua fredda per evitare che il contatto con l’acqua già a bollore cuocia maggiormente la parte esterna della patata ).

Le patate saranno cotte nel momento in cui, infilzandole con un coltello e sollevandole, queste ricadranno da sole nell’acqua. Le lascerete raffreddare qualche minuto quindi le spellerete e le passerete al passaverdura, con buchi piccoli. Aggiungerete 150 gr di farina, l’uovo e inizierete ad impastare il tutto, all’interno di una boule.

Quando l’impasto avrà preso un poco di consistenza lo verserete sulla spianatoia iniziando a lavorarlo con le mani; aggiungerete farina alla bisogna, sino ad ottenere un impasto liscio e che non si attacchi più alle mani.

Formerete dei salamini di impasto e taglierete gli gnocchi della dimensione da voi gradita, a me piacciono piuttosto grandi poi, con il rigagnocchi o con la parte convessa di una forchetta, praticherete delle righe su ogni singolo gnocco, di modo che questo possa raccogliere meglio il sugo.

Prenderete una padella antiaderente e vi metterete a sciogliere il burro; pulirete il porro e lo taglierete a julienne, dopo averlo diviso in due per il lungo, mettendolo a cuocere direttamente in padella.

Taglierete a striscioline lo speck e lo aggiungerete ai porri, lo farete rosolare per 4-5 minuti.

A questo punto sarà il momento di aggiungere la panna liquida, il pepe nero e, in seguito, il gorgonzola tagliato a cubetti. Lascerete sciogliere il formaggio per 3-4 minuti a fuoco medio, mescolando di quando in quando.

Farete bollire gli gnocchi in abbondante acqua salata sino a che questi non risalgano alla superficie, li depositerete in una teglia da forno imburrata e, con l’aiuto di un cucchiaio, vi verserete sopra la fonduta, in modo da ricoprir bene ogni gnocco.

Cospargerete di Parmigiano Reggiano grattugiato e metterete in forno a gratinare per 7-8  minuti.

Servirete gli gnocchi ben caldi, appena sfornati e stapperete un’ ottima bottiglia di Gattinara!

Nella speranza che le funesterie di quest’anno bisesto s’acquietino vi auguro come sempre un buon fine settimana ricordandovi, come d’abitudine, che il cibo è vita quindi meglio sia buono!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

casseDrôle
casseDrôle
casseDrôle

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte