Video 

E’ un torinese lo scialpinista morto sotto una valanga al Col d’Arp

La vittima è Marco Neppi Modona, 52 anni, professore universitario. L’incidente è accaduto poco prima delle 12 di oggi, domenica 18 dicembre, poco sotto il lato di Pré-Saint-Didier del colle. E’ il secondo morto in 24 ore.
Cronaca

Dopo i distacchi di ieri, il secondo giorno del weekend fa registrare un morto a causa di una valanga. E’ Marco Neppi Modona, professore universitario di 52 anni di Torino, lo scialpinista travolto nella mattinata di oggi, domenica 18 dicembre, poco sotto il versante di Pré-Saint-Didier del Colle dell’Arp. La slavina si è staccata quando non mancava molto alle 12, investendo l’uomo mentre era in salita con un compagno valdostano.

E’ stato proprio lui, rimasto illeso, secondo quanto ricostruito dal Soccorso Alpino della Guardia di finanza, che ha localizzato e iniziato a disseppellire l’amico. La zona presenta però scarsa copertura telefonica e, per chiamare i soccorsi, ha dovuto spostarsi. Sul posto sono quindi giunti i tecnici del Soccorso Alpino Valdostano in elicottero, assieme al medico rianimatore e al Sagf.

Completata l’estrazione del travolto, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. La salma è stata portata a Courmayeur, per le operazioni di riconoscimento e polizia giudiziaria, affidate appunto alle “Fiamme gialle”. Nel pomeriggio, ha avuto luogo il riscontro medico-legale e sono proseguiti gli accertamenti da parte dei militari della stazione di Entrèves.

Neppi Modona, dopo aver frequentato il liceo classico “Alfieri” nel capoluogo piemontese e aver studiato psicologia all’Università di Torino, dal 2001 era professore associato di neuropsicologia e neuroscienze cognitive nello stesso ateneo. Sposato, padre di due figli, viveva con passione la montagna, come raccontano le diverse foto e video (in alcuni casi, anche in Valle) sui suoi profili social. Con il diffondersi della notizia, le bacheche hanno iniziato ad accogliere i messaggi di cordoglio di chi lo ha conosciuto.

Quella di oggi è una tragedia che si aggiunge ad una storia familiare già caratterizzata da una pagina dolorosa. Matteo, fratello 32enne di Marco, morì nel 2008 a Moncalieri (Torino), in un incidente stradale in moto. Erano i figli del professor Guido Neppi Modona – uno dei più insigni giuristi italiani, tanto che dal 1996 al 2005 è stato giudice della Corte costituzionale, di cui ha retto anche la vicepresidenza – e di Lauretta Ottolenghi, già presidente del Tribunale dei minori di Torino.

Si tratta del secondo morto in 24 ore, in Valle, per questa stagione. Nella notte, purtroppo, è deceduta all’ospedale “Parini” la 52enne francese estratta dai soccorritori dal distacco di ieri in Valgrisenche, nella zona dell’Arp Vieille. Le sue condizioni erano gravi sin dall’arrivo in ospedale: era stata ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte