Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 28 Aprile 2020 12:29

Aiello, Andrione e Caminiti alla Giunta di Aosta: “Servono scelte coraggiose e celeri”

Aosta - Alla vigilia dell’Assemblea cittadina i tre consiglieri presentano due iniziative: una per l'utilizzo dell'extra gettito IMU per coprire la riduzione per i proprietari che rinunceranno ad incassare i canoni di affitto per il periodo di chiusura forzata e una per l'abolizione dell'imposta pubblicitaria.

IMGVincenzo Caminiti, Etienne Andrione e Lorenzo AielloVincenzo Caminiti, Etienne Andrione e Lorenzo Aiello

Una Giunta comunale “più coraggiosa nell’affrontare la crisi dovuta alla diffusione del Covid-19”. Ad incalzare l’esecutivo del Capoluogo regionale sono i tre consiglieri di opposizione Lorenzo Aiello (FdI), Étienne Andrione e Vincenzo Caminiti (entrambi nel Misto di minoranza).

Alla vigilia dell’Assemblea cittadina – in programma a partire da domani -, i tre consiglieri comunali “pungolano” la Giunta Centoz: “Per il prossimo consiglio comunale abbiamo depositato due iniziative congiunte per chiedere due provvedimenti che consideriamo urgenti e cruciali per scongiurare la morte del centro storico e di tutta la città – dichiarano in una nota –. Uno riguarda l’utilizzo dell’extra gettito IMU per coprire una riduzione dell’IMU rivolta tutti i proprietari che rinunceranno ad incassare, totalmente o parzialmente, i canoni di affitto per il periodo di chiusura forzata, la seconda è l’abolizione dell’imposta pubblicitaria per le attività che hanno dovuto cessare la propria attività e prevederne la parziale decurtazione per chi ha dovuto limitare la propria attività”.

“È il momento delle scelte coraggiose e celeri – si legge ancora nel comunicato dei tre consiglieri -, come già ribadito più volte in aula la crisi è qui ed ora, se la politica continua a temporeggiare rischiamo che non ci sia nessuna fase 2 né 3 da gestire. In un momento del genere la città non si aspetta che la priorità della politica siano gli equilibri di bilancio, come scritto nell’Ordine del giorno presentato dalla maggioranza e da una parte dell’opposizione, ma una visione che permetta la sopravvivenza e la rinascita di questa città”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>