Casinò, Area Democratica: “Grande soddisfazione per l’assoluzione di Donzel”. E non manca la bacchettata al Pd

A scriverlo l'Associazione coordinata da Gianni Champion, dopo la sentenza della Corte dei Conti che ha confermato l'assoluzione dell'ex Assessore regionale. Poi, la "stilettata" sul silenzio del Pd: "Purtroppo, è sempre molto più facile spargere fango che non chiedere scusa”.
Raimondo Donzel
Politica

La sentenza d’appello della Corte dei Conti che sta scuotendo le fondamenta del Palazzo regionale, tra le condanne comminate a 18 consiglieriin carica ed exper i finanziamenti al Casinò, ha reso definitive, confermandole, anche le assoluzioni dei tre ex componenti del Consiglio Valle Albert LanièceRaimondo Donzel ed Ennio Pastoret, e del dirigente regionale Peter Bieler.

E proprio Area Democratica – Gauche Autonomiste, l’Associazione della quale fa parte l’ex Assessore Pd, in una nota “manifesta grande soddisfazione per l’assoluzione di Raimondo Donzel nella sentenza della Corte dei Corte”.

“La fine del procedimento, che riguardava la Casa da Gioco di Saint-Vincent, lascia comunque perplessi e sarebbe necessaria una riflessione sulle ripercussioni che questa possa avere nello svolgimento di qualsiasi ruolo come amministratore pubblico”, aggiunge Area Democratica..

E se, con l’arrivo del Commissario – il già deputato dem Umberto D’Ottavio – dai lidi del Partito democratico valdostano tutto tace, è l’Associazione coordinata da Gianni Champion a riportare la “questione interna” al partito sul tavolo. O, per meglio dire, a rimarcarne il rumorosissimo silenzio.

“In assenza di qualsiasi comunicato da parte degli esponenti del Pd, che invece per voce di alcuni suoi dirigenti aveva strumentalizzato la vicenda giudiziaria contro l’ex assessore regionale Donzel – si legge ancora nella nota di Area Democratica –, crediamo sia doveroso da parte dell’Associazione dare voce ai tanti che hanno aspettato la sentenza per emettere giudizi e che in questi giorni si sono stretti intorno a lui per ribadirgli la loro vicinanza. Purtroppo, è sempre molto più facile spargere fango che non chiedere scusa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica