Politica

Ultima modifica: 3 Aprile 2019 17:00

Rete Civica: “Rollandin non partecipi ai prossimi Consigli regionali”

Aosta - Dopo la condanna in primo grado e le dimissioni da Vicepresidente dell'assemblea, Rete Civica chiede all'ex esponente - autosospesosi - dell'Uv di non prendere parte ai prossimi Consigli Valle, primo dei quali domani, mercoledì 3 aprile.

Rete Civica - Chiara Minelli, Loris Sartore e Alberto BertinRete Civica - Chiara Minelli, Loris Sartore e Alberto Bertin

L’invito a dimettersi da Vicepresidente del Consiglio – “obtorto collo” dopo la condanna in primo grado a 4 anni e 6 mesi per corruzione – è stato raccolto, ma non basta.

Rete Civica, infatti, chiede ora ad Augusto Rollandin di non prendere parte ai prossimi Consigli regionali, il primo dei quali è convocato per domani, mercoledì 3 aprile.

Non solo, il movimento che in aula esprime i consiglieri Bertin e Minelli – si legge in un comunicato – “ha valutato la situazione creatasi con la pesante condanna in primo grado per corruzione del consigliere Augusto Rollandin. Considerato che l’esponente unionista si è infine dimesso dalla carica di Vicepresidente del Consiglio, ha rassegnato le dimissioni dalle commissioni consiliari permanenti, si è autosospeso dal suo Movimento” ritiene ora necessario un altro passo, ovvero che Rollandin “analogamente, si astenga dalla partecipazione ai lavori del Consiglio regionale”.

Poi Rc si rivolge direttamente al Governo: “Ci aspettiamo che l’invito all’autosospensione, oltre che dall’opposizione,  provenga anche dall’Union Valdôtaine e dall’intera maggioranza”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>