Il progetto “Pedibus e Bicibus” di Aosta entra nel vivo

Il progetto del Comune di Aosta – nato per favorire lo spostamento casa/scuola e viceversa degli alunni in condizioni di sicurezza e nel rispetto dell’ambiente urbano – prenderà ufficialmente il via domani, giovedì 31 marzo e coinvolgerà la scuola primaria “Quartiere Cogne” ed “Ettore Ramires”.
Scuola

Lanciato e annunciato lo scorso anno, il progetto “Pedibus e Bicibus” del Comune di Aosta – nato per favorire lo spostamento casa/scuola e viceversa degli alunni in condizioni di sicurezza e nel rispetto dell’ambiente urbano – entra nel vivo e prenderà ufficialmente il via domani, giovedì 31 marzo.

I primi itinerari interesseranno la scuolaQuartiere Cogne” di via Maggiore Cavagnet dove, intorno alle 8 del mattino, arriveranno le comitive degli studenti “scortate” dai volontari dell’associazione Fiab Aosta à Vélo e del Comitato regionale dell’Uisp, nonché dal personale della co-progettazioneAnziani Attivi”.

Il progetto “Pedibus e Bicibus” è stato approvato dalla Giunta un anno fa, il 25 marzo 2021, mentre la presentazione è avvenuta davanti alla scuola del quartiere Cogne lo scorso 22 settembre durante la Settimana europea della Mobilità.

Oltre alle Istituzioni e alle associazioni, il progetto ha coinvolto in via sperimentale l’Istituzione scolasticaÉmile Lexert”, per valutare la possibile futura estensione del servizio ad altre scuole del territorio comunale.

Gli obiettivi diretti e indiretti che il progetto si propone nel medio periodo – si legge in una nota di piazza Chanoux – sono:

  • la riduzione del traffico urbano con veicoli a motore nelle ore di punta, con aumento della sicurezza per gli utenti della strada, riduzione degli ingorghi e delle soste “selvagge” e riduzione dell’inquinamento atmosferico;
  • la sensibilizzazione nei confronti delle famiglie dei bambini per le problematiche ambientali e per il maggior rispetto delle cosiddette “fasce deboli” dell’utenza stradale, vale a dire pedoni e ciclisti;
  • lo sviluppo dell’autonomia dei bambini attraverso l’acquisizione di una conoscenza più dettagliata del territorio in cui vivono, ma anche l’incremento della possibilità di socializzare con altri ragazzi che non siano compagni di classe così come l’accrescimento del grado di concentrazione con cui si inizia la giornata scolastica e l’aumento della capacità di rapportarsi con le problematiche attinenti alla sicurezza stradale;
  • lo svolgimento di una maggiore attività fisica con conseguenti benefici dal punto di vista della salute;
  • il risparmio energetico, riduzione dei costi per gli spostamenti e diminuzione dello stress da traffico e da ricerca di parcheggi liberi;
  • l’acquisizione nei giovani della consapevolezza del ruolo dell’apparato amministrativo comunale nella vita quotidiana.

Le scuole dell’Istituzione scolastica “Lexert” interessate dal progetto sono i due plessi della scuola primariaQuartiere Cogne” di via Maggiore Cavagnet ed “Ettore Ramires” di via Chavanne.

I percorsi previsti sono sei, due di pedibus e uno di bicibus per e dalla scuola del quartiere Cogne (percorso 1 “QC Ovest pedibus” da via Monte Grivola, percorso 2 “QC Est pedibus” da via Battisti, percorso 3 “QC Ovest bicibus” da via Monte Grivola) e tre di pedibus per e dalla scuola “Ramires” (percorso 4 “Ramires Est 1 pedibus” da corso Lancieri di Aosta lato Est, percorso 5 “Ramires Est 2 pedibus” da via Challand/Festaz e percorso 6 “Ramires Ovest pedibus” da viale Conte Crotti).

Dal 31 marzo saranno operativi i percorsi andata e ritorno del quartiere Cogne, mentre quelli relativi alla “Ramires” verranno attivati a partire dalla prossima settimana.

I percorsi "Bicibus" e "Pedibus" di Aosta
I percorsi “Bicibus” e “Pedibus” di Aosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Società
Comuni