Aosta, quattro camminate per gli Anziani Attivi nei Quartieri Cogne e Dora

Le attività rientrano nelle attività della co-progettazione per gli anziani organizzato all’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Aosta e il raggruppamento di cooperative sociali formato L’Esprit à l’Envers, La Sorgente e Leone Rosso.
anziani
Società

Camminare all’interno del proprio quartiere, per tenersi in forma, stare in compagnia e scoprire diversi angoli della città.

Saranno quattro gli appuntamenti che Anziani Attivi, nell’ambito dell’accordo di co-progettazione tra l’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Aosta e il raggruppamento di cooperative sociali (L’Esprit à l’Envers soggetto capofila, La Sorgente e Leone Rosso) e con la collaborazione del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, proporranno per i mesi di luglio e settembre.

Giovedì 16 luglio e giovedì 17 settembre il teatro delle camminate, sempre guidate dall’istruttore Moreno Gradizzi, sarà il Quartiere Cogne, con partenza dal baretto, mentre giovedì 23 luglio e giovedì 24 settembre si percorreranno le vie del Quartiere Dora. Il ritrovo è il Centro Anziani di Località Croix Noire 38. L’orario per i quattro appuntamenti è dalle 16.30 alle 17.30. L’evento in caso di maltempo non si svolgerà.

Per iscriversi è necessario contattare la segreteria di Anziani Attivi del Quartiere Cogne di Via Vuillerminaz 7 (allo 0165 210745) o quella del Quartiere Dora (al 342 6685128).

Per usufruire di questo come degli altri servizi attivati nell’ambito della coprogettazione le persone dovranno sottoscrivere la tessera annuale al costo di 5 euro.

“È importante tornare, con le dovute cautele, alla normalità attraverso momenti di socializzazione in sicurezza per i cittadini che, negli ultimi mesi, hanno dovuto affrontare noia e solitudine. Il ciclo di camminate, quindi, da un lato rappresenterà il ritorno a una sana convivialità fatta di attività all’aperto fondamentale per il benessere delle persone anziane e alla base di corretti e sani stili di vita e, dall‘altro, permetterà ai partecipanti di scoprire angoli e scorci inconsueti dei due storici quartieri cittadini che, spesso, la fretta o l’abitudine impediscono di cogliere” è il commento dell’assessore alle Politiche sociali Luca Girasole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società