Il 1° settembre si insedierà la struttura InVa per i progetti Pnrr di Aosta

La struttura di progetto esterna per gli interventi finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza si insedierà nei locali sotto i portici del Municipio. Avrà un costo di circa 457mila annui fino 31 dicembre 2026 e sarà chiamata a gestire fondi per un totale di circa 35 milioni di euro sui 14 progetti finora ammessi a finanziamento.
Piazza Chanoux, Aosta
Società

Da giovedì 1° settembre, nei locali sotto i portici del Municipio di Aosta un tempo occupati dallo sportello “Sosta e mobilità” di Aps – spostatisi in corso Lancieri – si insedierà la struttura di progetto esterna per il supporto alla realizzazione degli interventi finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che interessano il capoluogo.

La struttura, attivata dalla società partecipata In.Va Spa – come stabilito con un percorso condiviso dall’Unità di progetto Pnrr del Consiglio comunale, e poi deciso dalla stessa Assemblea lo scorso 23 febbraio – potrà contare su cinque risorse (due gestori progettuali, un gestore amministrativo, un operatore tecnico e un operatore amministrativo) sotto la guida di un coordinatore con funzioni di capo-progetto.

La creazione della nuova struttura dedicata, formata da personale tecnico qualificato – spiegano da piazza Chanoux –, risponde alla necessità di garantire, fin dall’avvio dei progetti finanziati dal Pnrr, una risposta veloce e altamente flessibile ai diversi dossier che richiedono tempistiche e strumenti di carattere straordinario a volte lontani da procedimenti tecnici e amministrativi usuali alla pubblica amministrazione, ma con la capacità di rispondere con appropriatezza e puntualità alle esigenze che si dovessero manifestare durante l’avanzamento dei lavori.

La struttura di progetto esterna avrà un costo di circa 457mila annui fino 31 dicembre 2026, per un investimento totale di poco meno di 2 milioni di euro (Iva inclusa), e sarà chiamata a gestire fondi Pnrr per un totale di circa 35 milioni di euro relativi a 14 progetti finora ammessi a finanziamento.

I rapporti tra l’Amministrazione comunale e la società In.Va saranno regolati da una Convenzione che dettaglia il supporto al Comune di Aosta della società nelle attività definite per realizzare quanto previsto dal piano degli interventi, fornendo il necessario supporto tecnico-operativo, e coordinando tutte le fasi del ciclo di realizzazione delle opere pubbliche.

A sovrintendere all’attuazione dei piani e all’esecuzione delle previsioni della Convenzione sarà un Comitato di pilotaggio composto, oltre che dal Segretario generale del Comune di Aosta (con funzione di coordinatore del Comitato) Stefano Franco, dai dirigenti comunali dell’Area T2 (Servizio idrico integrato, Igiene urbana, I.P., Smart-city e Centrale pronto intervento) e A5 (Risorse umane, Manifestazioni, Attività produttive e Assistenza legale) Marco Framarin e Annamaria Tambini, dal direttore Generale di In.Va. Spa Enrico Zanella e dal coordinatore del Gruppo di Supporto tecnico-operativo Pnrr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte