Per Maison&Loisir un’edizione da record

La nona edizione del Salone dell'abitare ha fatto registrare 41.000 presenze, un record rispetto agli altri anni, con 150 eventi, conferenze, ospiti, più di 200 espositori.
MaisonLoisir
Società

È andata oltre le aspettative iniziali che parlavano di 35.000 visitatori l’edizione 2023 di Maison&Loisir. La nona edizione del Salone dell’abitare ha fatto registrare 41.000 presenze, un record rispetto agli altri anni, con 150 eventi, conferenze, ospiti, più di 200 espositori.

“Un progetto vincente che può funzionare solo se portato avanti da tutti gli attori”, ha commentato ha dichiarato Diego Peraga, ideatore di Maison&Loisir. “È per questo motivo che prima di tutto voglio esprimere il mio grazie alle aziende e agli artigiani che si sono presentate con prodotti e soluzioni di assoluta qualità e innovazione; al pubblico attento che con curiosità ha affollato i padiglioni; agli Enti come la Regione Valle d’Aosta e Confartigianato Cuneo che ci hanno accompagnato con conferenze e ospiti di assoluto valore; e al nostro magico staff che ha reso tutto questo possibile”. 

“Siamo emozionati, felici e stanchi, ma anche pieni di energia positiva e fieri che insieme abbiamo lasciato il segno. Perché solo uniti nella visione condivisa di un progetto come questo si può andare lontano e raggiungere importanti traguardi”, ha aggiunto Miriam Ghigo, direttrice della fiera.

Non si può che esprimere soddisfazione sia per i numeri che per l’interesse suscitato da questa edizione di Maison&Loisir”, ha evidenziato il presidente della Regione Renzo Testolin, che ha anche voluto rimarcare “la sinergia vincente tra gli organizzatori, le aziende che hanno aderito al progetto e anche l’amministrazione regionale che ha partecipato attivamente in queste quattro giornate di eventi. Un risultato che deve dare la forza di credere nel futuro per migliorare e crescere ancora e per proporsi come un evento internazionale che richiami sempre più visitatori ed aziende”.

“Anche dal punto di vista turistico“, ha sottolineato l’assessore al Turismo Giulio Grosjacques, “gli impatti positivi  di eventi come questo sono straordinari, non solo per le attività ricettive, ma anche per la valorizzazione del territorio e delle sue ricchezze culturali, enogastronomiche, naturalistiche e sportive. In particolare, gli eventi in ambito sportivo ospitati, con la presenza dei campioni dello sci di fondo Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani, e la presentazione della Matterhorn-Cervino speed opening 2023 hanno riscontrato un ottimo successo e questo a testimonianza della capacità della fiera di attrarre un pubblico interessato a tutte le attività presentate”.

“Alla Valle d’Aosta e ai valdostani mancava Maison&Loisir e lo si è visto dalla grande partecipazione di pubblico in questi quattro giorni”, ha commentato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Luigi Bertschy. “Il successo di questa edizione è merito del suo patron Diego Peraga e di chi insieme a lui ha creduto nel rilancio di questo importante e innovativo progetto fieristico. Grazie al Salone dell’abitare, tante imprese, soprattutto tante imprese valdostane, hanno potuto presentare i propri prodotti e i propri progetti, costruire relazioni e realizzare nuovi contratti. Maison&Loisir 2023 ha dunque pienamente raggiunto i suoi obiettivi e le sue finalità e dimostrato l’importanza che riveste per la nostra Regione a livello economico e sociale. Si tratta di un successo che è reso possibile dagli enormi sforzi messi in campo dagli organizzatori. Proprio per questo, come governo regionale, abbiano dato piena disponibilità a partecipare ad un tavolo di confronto per progettare il futuro di Maison&Loisir”.

Accogliamo favorevolmente lo spunto dell’assessore Bertschy”, ha concluso Peraga. “Fiere come Maison&loisir per mantenere e far crescere il loro livello internazionale hanno bisogno di condizioni preliminari che consentano di strutturare l’organizzazione gestionale e commerciale nel tempo, in modo da garantire continuità  e professionalità e diventare così sostenibili anche dal punto di vista economico”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte