Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 29 Gennaio 2019 12:25

Polizia locale di Aosta, proclamato lo stato di agitazione

Aosta - Le motivazioni, dopo le "difficoltà di confronto con l’Amministrazione comunale", scrivono i sindacati, sono molteplici: dai problemi sui protocolli operativi, alla dotazione strumentale fino alle indennità di rischio e di ordine pubblico.

La Polizia Locale di Aosta è in stato di agitazione. La comunicazione arriva da Cgil, Cisl, Savt, Uil e Fialp/Sivder che, in una nota, chiedono che si apra la procedura di raffreddamento e conciliazione delle controversie.

Le motivazioni dello stato di agitazione, scrivono i sindacati, “preso atto della quasi totale infruttuosità e difficoltà di confronto con l’Amministrazione comunale” sono diverse, a partire dai problemi diffusi sui protocolli operativi, dotazione strumentale (prontuari aggiornati, Dpi), centrale operativa, formazione e aggiornamento, progetti di gruppo, indennità di maneggio valori, indennità di rischio e di ordine pubblico.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>