Simone Olivetti e Fabiola Conti firmano il Torgnon Pink Trail

Nello stesso giorno in cui il Giro d’Italia è passato in Valle d’Aosta, circa 220 persone hanno preso il via della gara da 19 km con 1200 metri di dislivello con parte del ricavato devoluto all’associazione Viola.
Torgnon Pink Trail foto davide Verthuy
Sport

Circa 220 atleti hanno preso parte alla seconda edizione del Torgnon Pink Trail, quest’anno inserito nel circuito del Tour Trail Valle d’Aosta.

Sotto il caldo ed accolti da tanti tifosi lungo il percorso, presenti nonostante l’altro evento “rosa” della giornata, Simone Olivetti e Fabiola Conti hanno messo il loro sigillo. Olivetti ha vinto in 1h57’47”, precedendo di 28″ Joel Janin e di 2’52” Emmanuel Ranchin. Quarto posto assoluto in 2h03’03” e dominio nella classifica femminile per Fabiola Conti, che ha messo più di 20′ tra lei e Martina Gioco, seconda in 2h24’55”, con Marcella Pont (2h33’40”) a chiudere il podio femminile.

Più di 80 bambini il giorno prima hanno seguito le orme dell’enfant du pays Nadir Maguet per il Baby Pink Trail.

Il 22 maggio la Valle d’Aosta in rosa (anche) per il Torgnon Pink Trail

Domenica 22 maggio sarà una data da cerchiare in rosa per gli appassionati di sport. Per una di quelle strane coincidenze, nello stesso giorno in cui il Giro d’Italia passerà in Valle d’Aosta, sui sentieri della media Valle si correrà la seconda edizione del Torgnon Pink Trail.

Confermata la formula dell’anno scorso, con un anello da 19 km e 1200 metri di dislivello e passaggio in cima alla Becca d’Aver, così come è confermato l’impegno sociale, con metà del ricavato delle iscrizioni delle donne oltre alle eventuali offerte che verranno devoluti all’associazione Viola (l’anno scorso sono stati raccolti 500 euro).

“Vediamo come una cosa positiva il fatto che la Valle d’Aosta si tinga di rosa, il Giro d’Italia è il Giro d’Italia”, commenta Tiziano Artaz, uno degli organizzatori. “Quest’anno ci siamo presi per tempo rispetto all’anno scorso, anche se di sicuro dovremo spalare un po’ di neve: in alcuni punti la settimana scorsa ce n’era ancora un metro e venti”.

Il giorno prima della gara è previsto anche un minitrail per bambini che saranno guidati dall’enfant du pays Nadir Maguet, che l’anno scorso vinse in 1h38’58” e che quest’anno non dovrebbe essere presente per essere pronto per le Golden Trail Series che il 29 maggio partiranno da Zegama, nei Paesi Baschi.

“Speriamo di replicare il successo dell’anno scorso, con circa 200 iscritti. Siamo inseriti nel Tour Trail e siamo gara amica del circuito delle martze a pià, il pacco gara è molto ricco e dopo la gara ci sarà il pranzo ed il Pink Party. Siamo fiduciosi che sarà una bellissima giornata come l’anno scorso”, conclude Artaz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte