Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 3 Dicembre 2020 8:25

Zona rossa, Pour l’Autonomie chiede un governo “più forte nelle politiche con Roma”

Aosta - Il gruppo consiliare, in una nota, denuncia "una mancanza di fermezza da parte del Presidente e soprattutto una carenza di considerazione nei confronti della peculiarità amministrativa della nostra Regione da parte del Governo centrale”.

eletti Pour l'Autonomieeletti Pour l'Autonomie

“Una mancanza di fermezza da parte del Presidente e soprattutto una carenza di considerazione nei confronti della peculiarità amministrativa della nostra Regione da parte del Governo centrale”.

Anche Pour l’Autonomie – Per l’Autonomia, in una nota firmata dal Direttivo, punta il dito contro il Presidente della Regione Lavevaz.

Il gruppo consiliare – si legge in un comunicato – “sottolinea la sua preoccupazione in merito alle dichiarazioni del Presidente, il quale sta ‘aspettando notizie da Roma’ sulle linee di comportamento da adottare per affrontare la crisi sanitaria attuale. Il nostro Governo regionale ha il diritto e soprattutto il dovere di condividere con il governo italiano le misure da prendere in merito all’emergenza sanitaria, mettendo in atto un confronto degno della storia e dei valori della nostra Regione, nell’assoluto rispetto della situazione sanitaria che stiamo affrontando”.

Sul banco degli imputati anche il gioco delle alleanze, con Pour l’Autonomie che aggiunge: “Il gruppo è inoltre stupito che la scelta effettuata dai 14 autonomisti di allearsi con il PD, proprio per avere un maggior peso a livello nazionale, sia di fatto risultata inefficace vista la scarsa, per non dire nulla, considerazione del Governo PD-M5S per la nostra realtà”.

Il Direttivo del movimento auspica “che il disegno di legge n.1 avente ad oggetto ‘misure di contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2 nelle attività sociali ed economiche della Regione Autonoma Valle d’Aosta in relazione allo stato di emergenza’ venga al più presto portato in aula e votato, così da poter permettere al nostro Governo di lavorare alla stesura di ordinanze ad hoc, senza dover attendere passivamente indicazioni da Roma su come gestire l’emergenza nella nostra Regione”.

L’azione, però, deve essere più forte: “Pour l’Autonomie, in quanto forza autonomista – chiude la nota -, chiede quindi al Governo regionale di essere più incisivo, più forte nelle politiche con Roma e di dettare le linee in relazione a quelle che sono le esigenze dell’economia e della sanità valdostana, invece di subire le scelte del Governo centrale. La Valle d’Aosta è una Regione Autonoma e come tale deve comportarsi”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Un commento su “Zona rossa, Pour l’Autonomie chiede un governo “più forte nelle politiche con Roma””

  • Secondo me paghiamo ancora le uscite di Testolin Venite in valle d aozta che e sicura….da roma avranno visto che siede di nuovo sulla poltrona e ci stanno aiutando perche non vengano fate altre fessrie…..

Commenta questo articolo