La Valle della solidarietà si muove per l’Ucraina

Oltre alle iniziative istituzionali, sono tante le realtà valdostane che si sono mosse - e si stanno muovendo ancora - a favore dell'Ucraina. Domani, 10 marzo, la parrocchia di Saint-Martin-de-Corléans cerca volontari per smistare il materiale donato fino ad ora.
raccolta beni Ucraina Sant'Orso
Società

Oltre alle iniziative istituzionali, sono tante le realtà valdostane che si sono mosse – e si stanno muovendo ancora – a favore dell’Ucraina.

Le istituzioni chiamano

La Regione ha attivato una raccolta fondi congiunta per l’assistenza alle persone che raggiungono la Valle d’Aosta dallo scenario di guerra. È possibile contribuire attraverso donazioni sul conto corrente IBAN IT73 G 03069 09606 100000005667, intestato a Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta, con la causale “Emergenza Ucraina”. L’iniziativa riunisce gli sforzi degli enti locali (Regione e Cpel) e del Terzo settore (rappresentato da Fondazione Comunitaria e CSV), con lo scopo di finanziare anzitutto le iniziative di accoglienza dei profughi sul territorio valdostano.

Il Dipartimento Protezione civile e Vigili del fuoco ha pubblicato un avviso per la raccolta delle disponibilità all’accoglienza dei profughi ucraini in Valle d’Aosta. L’iniziativa è rivolta ai possessori di una abitazione con uno spazio adeguato. Sul sito della Regione sono disponibili i moduli che dovranno essere inviati in e-mail all’indirizzo protezionecivile@regione.vda.it. Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste al Dipartimento stesso, in località Les Iles a Saint-Christophe, inviando una mail a protezionecivile@regione.vda.it o chiamando il numero verde 800 99 55 54.

La parrocchia di Saint-Martin cerca volontari

La chiesa parrocchiale di Saint-Martin-de-Corléans cerca volontari per domani, giovedì 10 marzo, per smistare il materiale donato fino ad ora, nelle fasce orarie 9-12,12-15 e 15-18. Verranno raccolti soltanto medicinali non scaduti e in confezioni integre, ma anche materiale per il primo soccorso (garze, bende, cerotti, antiemorragici, lacci emostatici, disinfettanti), torce e pile per torce, alimenti in scatola ed eventuali offerte in denaro.

Gressan aiuta l’Ucraina

Al capannone dell’Area verde, in frazione Les Iles, il Comune di Gressan raccoglie alimenti a lunga conservazione per adulti e bambini (come pasta, riso, scatolame, omogeneizzati, biscotti), materiale per l’igiene (assorbenti femminili, pannolini per bambini, salviettine umide, fazzoletti), abiti invernali puliti e in buone condizioni (scarpe, cappelli, sciarpe, giacche, zaini) e parafarmaci (cerotti, disinfettante, siringhe, garze). I giorni di raccolta saranno mercoledì 16 e giovedì 17 marzo, con orario dalle 14 alle 18. Per informazioni è possibile contattare l’Assessora Michelina Greco al 349 5479253.

Locandina Gressan - Ucraina

Rugby, magia e solidarietà si uniscono domenica 13 marzo dalle 14.30 a Sarre

In occasione della sfida tra lo Stade Valdôtain ed il Biella, l’illusionista Midnight si esibirà ed intratterrà le persone. Verrà organizzata anche una raccolta fondi da destinare all’acquisto di medicinali per il primo soccorso per la popolazione ucraina.

Stade Valdôtain rugby - Ucraina

Parte da Verrès una raccolta fondi per i ballerini ucraini al fronte

La scuola di danza The studio di Verrès, in contatto con Daniil Silkin, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Kiev, hanno organizzato una raccolta fondi per aiutare la popolazione ucraina. È possibile donare attraverso l’IBAN IT79 Q 05034 31690 000000010135 intestato a Danza e danza charity e la causale “Emergenza Ucraina”. Tutti i fondi verranno inviati immediatamente a Daniil che provvederà a destinarli alle situazioni più a rischio.

A Montjovet sconti in farmacia per chi raccoglie materiale sanitario

Il Comune annuncia che la farmacia di Montjovet, a partire dallo scorso 1° marzo, applica uno sconto del 20% destinato a tutti coloro i quali vogliano contribuire a raccogliere materiale sanitario da mandare in Ucraina.

La Pro loco di Arvier raccoglie vestiti, cibo e materiale per il primo soccorso

La Pro loco di Arvier ha avviato una raccolta di beni di prima necessità in Alta Valle – dal lunedì al venerdì con orario 16.30/18.30, il venerdì fino alle 22.30 ed il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 – presso la cappella di Saint-Joseph. Si raccolgono vestiti da bambino, donna e uomo, scarpe, coperte, materassini da campeggio, zaini e valigie in buono stato. Riguardo il cibo, si raccolgono scatolame, olio, riso, latte a lunga conservazione e zucchero ma anche materiale di primo soccorso (garze, cerotti, disinfettante). Inoltre, è stata avviata una collaborazione con la farmacia di Arvier che ha istituito un’iniziativa di “farmaco sospeso”, applicando il 30% di sconto sui prodotti donati. Per la consegna la Pro loco del paese si appoggia alle parrocchie aostane di Sant’Orso e Saint-Martin-de-Corléans.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte