Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 6 Aprile 2021 15:35

Usl, la dottoressa Faelli nominata Direttrice dei Distretti socio-sanitari 1 e 2

Aosta - La neo Direttrice per i distretti Morgex e Aosta, Dirigente medico presso la Struttura complessa Geriatria e Gerontologia dell’Usl dal 2007 al 2017 e, dallo stesso anno, coordinatrice dell’Unità di Valutazione Multidimensionale, ha preso servizio il 1° aprile.

La dottoressa Francesca Faelli, direttrice dei Distretti socio-sanitari 1 e 2La dottoressa Francesca Faelli, direttrice dei Distretti socio-sanitari 1 e 2

Dallo scorso 1° aprile la dottoressa Francesca Faelli ha assunto l’incarico di Direttrice dei Distretti socio-sanitari 1 e 2 – Morgex e Aosta –, afferenti all’Area Territoriale dell’Azienda Usl.

Faelli è laureata in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Geriatria e Gerontologia. Ha prestato servizio come Dirigente medico presso la Struttura complessa Geriatria e Gerontologia dell’Usl dal 2007 al 2017 e nel 2017 in Area Territoriale, come coordinatrice dell’Unità di Valutazione Multidimensionale.

Direttore dei Distretti 3 e 4 (Châtillon e Donnas) è invece il dottor Franco Pino Brinato, cui erano state precedentemente affidate anche le funzioni temporanee di direzione dei distretti 1 e 2.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo