Aosta si convenziona con il Politecnico di Torino per i progetti del Pnrr

La Giunta ha approvato oggi lo schema di convenzione tra il Comune e l'Ateneo torinese per l'attuazione delle misure del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La collaborazione, di durata triennale, è stata decisa in Consiglio comunale lo scorso 23 febbraio.
Il municipio di Aosta
Politica

È stata approvato in Giunta allo schema di convenzione di collaborazione tra il Comune di Aosta e il Politecnico di Torino per l’attuazione delle misure del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

La collaborazione, che avrà durata triennale a partire dalla data di stipula – si legge in una nota da piazza Chanoux – è il frutto di quanto deciso dal Consiglio comunale lo scorso 23 febbraio con l’approvazione di un Ordine del giorno proposto dai consiglieri che fanno parte dell’Unità di Progetto per il Pnrr nella quale stata stabilita, tra l’altro, proprio la stipula di una “convenzione di collaborazione con il Politecnico di Torino volta a fornire all’Amministrazione comunale il supporto scientifico per l’effettuazione delle scelte progettuali afferenti gli interventi da realizzare nell’ambito del Pnrr, dando mandato alla Giunta comunale di definire i conseguenti accordi attuativi”.

La convenzione prevede che le parti si impegnino a “collaborare nella programmazione per promuovere investimenti e realizzare progetti avanzati dalle missioni Pnrr, condividendo l’obiettivo di sviluppare un processo di progettazione a lungo termine con soluzione durevoli per i quartieri e gli edifici pubblici”.

In particolare, l’Ateneo torinese, attraverso il Dipartimento di Architettura e Design – prosegue la nota – si adopererà ad elaborare e analizzare i dati e i piani condivisi sulla base di metodologie validate scientificamente, al fine di supportare le attività di gestione e pianificazione; redigere propri studi, piani di sviluppo, linee guida per evidenziare e supportare le priorità d’intervento; valutare e monitorare gli interventi per assicurare l’appropriata attuazione nel tempo.

Per la sua attività il Politecnico di Torino riceverà, a ristoro dei costi sostenuti, 147mila euro per la durata della Convenzione, che verrà corrisposto in tre soluzioni annuali a presentazione di un rendiconto delle spese sostenute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni
Politica
Società