Fénis, salta la Festa della Terza età. Il Comune regala un saturimetro agli ultra 65enni

Dato che l’emergenza rende impossibile l’organizzazione della festa, il Consiglio comunale regalerà un saturimetro ad ogni nucleo familiare nel quale sia presente un ultra 65enne.
Il Consiglio comunale di Fénis
Politica

Il Consiglio comunale di Fénis ha approvato, nella seduta di venerdì scorso, 13 novembre, la quarta variazione al Bilancio di Previsione Pluriennale e al Documento Unico di Programmazione 2020/22.

Una variazione che pareggia sulla cifra di 274mila 999 euro – illustrata dall’assessore Ennio Cerise –, che vede come entrate principali i contributi regionali, pari a 168mila euro per fronteggiare l’emergenza Covid e 35mila euro destinati al sistema integrato di educazione e istruzione.

Un saturimetro per ogni nucleo con un ultra 65enne

Dato che l’emergenza rende impossibile l’organizzazione della Festa della Terza età, il Consiglio ha deciso di regalare un saturimetro a ogni nucleo familiare nel quale sia presente un ultra 65enne, mettendo a bilancio 7mila euro per l’operazione.

10mila euro, invece, sono stati stanziati per l’acquisto di dpi legati nella microcomunità.

A queste cifre si aggiungono un intervento sull’impianto elettrico della palestra (4mila euro), l’impianto di illuminazione pubblica e le luminarie natalizie (10mila euro) ed i lavori di completamento dell’acquedotto di Rovarey (60mila euro).

Riguardo la microcomunità il Sindaco Mattia Nicoletta ha riferito all’aula che nella prima ondata dell’epidemia ci sono stati sette decessi, e che i 16 ospiti presenti dalla primavera sono, quasi tutti negativi.

Sul personale ha aggiunto: “La situazione degli operatori si è normalizzata, anche se non sono ancora tutti rientrati in servizio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
//